2022 . 08 Agosto (01 – 10 agosto)

Il lavoro, le lotte, la politica giorno per giorno

SITO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Queste pagine non sono una rassegna stampa, ma la mia personale scelta di notizie, fatti, idee e persone a disposizione di quanti, determinati ma con il sorriso sulle labbra, ancora resistono e lottano per il pane e le rose


Sant’Anna di Stazzema, gli eventi per la commemorazione

Sacrario ai caduti

Un denso calendario di iniziative quest’anno a Sant’Anna di Stazzema per celebrare il 78° anniversario della strage del 12 agosto 1944. Mostre, eventi, musica e teatro accompagneranno il ricordo delle vittime e la riflessione sui temi ed i valori legati al Parco nazionale della pace
continua in
https://www.gonews.it/2022/07/30/santanna-di-stazzema-gli-eventi-per-la-commemorazione/

Per saperne di più
http://www.santannadistazzema.org/
https://www.facebook.com/SantAnnadiStazzema/
http://www.isreclucca.it/luogomemoria/leccidio-di-santanna-di-stazzema/
https://www.comune.marzabotto.bo.it/servizi/menu/dinamica.aspx?idArea=16938&idCat=16941&ID=18407



Gli Asini agosto – settembre

Vai al sommario e agli articoli
https://gliasinirivista.org/rivista/agosto-settembre-102-103-2022/


L’inflazione non è uguale per tutti
coniarerivolta.org

Stretto fra guerra e crisi di governo, è passato quasi sotto silenzio un dato interessante e assai istruttivo contenuto nel Rapporto Istat 2022 relativo all’inflazione ed ai suoi effetti sulle famiglie italiane. Al di là della retorica del “siamo tutti sulla stessa barca”, funzionale solo ad imbrigliare eventuali rivendicazioni salariali, l’Istituto evidenzia come gli effetti dell’inflazione siano molto più pesanti per le famiglie più povere. Ma attenzione (e qui viene la parte interessante): questo succede non solo – banale, ma sempre vero – perché chi ha redditi più bassi ha minore margine per contrastare l’effetto dell’aumento dei prezzi, ma anche perché per queste famiglie il dato dell’inflazione è di per sé più alto rispetto alla media nazionale. Ma come? Il dato dell’inflazione non è QUEL numero (unico per tutti) che attualmente oscilla fra l’8 e il 9%?
continua in
https://coniarerivolta.org/2022/07/29/linflazione-non-e-uguale-per-tutti/

No, il Pd non è l’argine all’avanzata della destra
Guido Sannino – strisciarossa.it

«L’Italia è stata tradita. Il Partito Democratico la difende. E tu, sei con noi?». Nei giorni immediatamente successivi alla caduta del governo Draghi il segretario del Pd Enrico Letta diffonde sui suoi canali social un’infografica che ha fatto a suo modo discutere. D’altronde sono parole che mettono una certa impressione, sia per il tono nazionalistico che per la violenza nei confronti di avversari che, in maniera responsabile o meno, hanno comunque espresso la loro legittima sfiducia nei confronti dell’operato del governo. Ma, soprattutto, ciò che provoca un senso di forte straniamento è il fatto che provengano dal leader del principale partito di riferimento dei progressisti italiani. Quello che, in teoria, dovrebbe rappresentare l’argine all’avanzata della destra alle prossime elezioni
continua in
https://www.strisciarossa.it/no-il-pd-non-e-largine-allavanzata-della-destra/


Elezioni: ecco tutte le regole per la presentazione di simboli, liste e candidati

Il Viminale illustra gli adempimenti da effettuare per l’appuntamento elettorale del 25 settembre. Tutte le “Istruzioni per la presentazione e l’ammissione delle candidature” sono illustrate on line sul portale Eligendo del ministero dell’Interno
continua in
https://www.rainews.it/articoli/2022/08/elezioni-ecco-tutte-le-regole-per-la-presentazione-di-simboli-liste-e-candidati-99f185c7-d867-4114-9f66-ccc0855032d7.html

Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Calenda verso il Terzo polo, a rischio l’alleanza con il Pd

Per il leader di Azione non è possibile correre con esponenti di forze politiche che hanno detto no a Draghi. Renzi: “Pronti a correre soli”. Letta: “Un terzo polo aiuta le destre”. Di Maio oggi presenta “Impegno civico” con Tabacci
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-primo-agosto-ea4941f4-6075-4fc4-bd0d-b47695e97659.html


Il fallimento del M5S e le incognite del futuro
Giovanni Vighetti – volerelaluna.it

«Allora P. hai votato? tutto bene?». «Tranquilla L. certo che ho votato bene… Ci ho messo una bella croce sopra, quei farabutti non li voglio più vedere». «P. non ho capito… Dove hai messo la croce?». «Ma L. dove vuoi che l’abbia messa?! Su quella fiamma dei fascisti…, non li voglio più vedere». Mio nonno, toscano e bracciante, comunista e antifascista, non prese la tessera fascista e per questo, arrestato in una retata rischiò la deportazione evitata per un soffio grazie anche ai sette figli, ma nel 48 votò per sbaglio MSI. La leggenda familiare lo racconta a letto per una settimana con la febbre alta. Che fare, invece, oggi?
continua in
https://volerelaluna.it/che-fare/2022/08/01/il-fallimento-del-m5s-e-le-incognite-del-futuro/


Covid Italia, bollettino del 1 agosto: 18.813 nuovi casi e 121 morti

Nelle ultime 24 ore sono stati 18.813 i nuovi casi di Covid registrati in Italia, a fronte dei 36.966 di ieri; 105.839 i tamponi processati, a fronte dei 204.903 di ieri, con un tasso di positività che scende dal 18 al 17,8%. I decessi sono 121 nelle ultime 24 ore (ieri 83), per un totale di 172.207 vittime dall’inizio della pandemia. Le terapie intensive sono 10 in più (ieri +6) per un totale di 398 (36 gli ingressi del giorno), i ricoveri ordinari 28 in più (ieri -103), per un totale di 10.527. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/01/news/covid_italia_bollettino_del_1_agosto-360034401/

Considerazioni di un medico malato di Covid
Pierpaolo Brovedani per volerelaluna.it

Dopo aver passato la prima fase della pandemia lavorando in ospedale con i soli mezzi di protezione (e lavaggio delle mani, e distanziamento) e dopo aver eseguito ben quattro vaccinazioni (quarta dose 26 aprile scorso), continuando con mascherina e distanziamento, ho finalmente… preso il Covid. E che Covid! Febbre alta con brivido squassante, faringodinia (mal di gola) quasi invalidante, cefalea, astenia e spossatezza prolungata, repentino calo ponderale di 5 kg. Insomma, non l’infezione da smaltire tranquillamente in quarantena, ma una malattia abbastanza seria cui solo la terapia antivirale ha dato una svolta decisiva (evitando peggioramenti e un possibile ricovero).
continua in
https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2022/08/01/considerazioni-di-un-medico-malato-di-covid/



Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 159

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-159-715b73ba-1353-41ea-9f2a-7d0170e7704a.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, in diretta: “È troppo presto per trarre conclusioni”, dice Volodymyr Zelensky dopo la ripresa delle esportazioni di grano ucraine

Una barca carica di 26.000 tonnellate di mais ha lasciato lunedì il porto di Odessa diretto a Tripoli in Libano, in conformità con l’accordo internazionale sotto la supervisione delle Nazioni Unite, che mira ad alleviare la crisi alimentare globale.
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/01/guerre-en-ukraine-en-direct-il-est-trop-tot-pour-tirer-des-conclusions-estime-volodymyr-zelensky-apres-la-reprise-des-exportations-de-cereales-ukrainiennes_6136798_3210.html



Invasione russa cinque mesi dopo. Poche certezze, molti inganni e confusioni occidentali

La carta di Laura Cali su Limes fotografa la situazione dopo oltre 150 giorni di conflitto, al 26 luglio 2022. Le Forze armate russe e le truppe ausiliarie (Gruppo Wagner, milizie separatiste, kadyrovcy ceceni) che si concentrano prevalentemente nel Donbas.
Intanto il Corriere della Sera titola «L’Ucraina come il Vietnam: a Washington pensano di inviare ‘consiglieri’ per gestire gli aiuti», e non ci sembra premessa di buon augurio

continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/01/invasione-russa-cinque-mesi-dopo-poche-certezze-molti-inganni-e-confusioni-occidentali/



Altra piccola guerra balcanica per non perdere il vizio? Sempre Serbia, Kosovo e Nato
Ennio Remondino – remocontro.it

«Kosovo-Serbia, alta tensione: la Nato ‘pronta a intervenire’», e giù lo avevamo visto per tre mesi di bombardamenti nel 1999. Mosca chiede «di cessare le provocazioni» riferiscono Corsera e Washingtron Post, ma questa volta Putin e i vicini nei Balcani non albanesi attorno potrebbero mostrarsi molto più arrabbiati di allora.
continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/01/altra-piccola-guerra-balcanica-per-non-perdere-il-vizio-sempre-serbia-kosovo-e-nato/



Civitanova, Italia: ammazzare un “negro” nella generale indifferenza
Loris Campetti – volerelaluna.it

Il trentanovenne Alika aveva un’arma impropria con sé, la stampella a cui si appoggiava per camminare da quando un’automobile l’aveva falciato mentre andava in bicicletta. Con quell’arma strappatagli di mano è stato ammazzato di botte e per completare l’opera il suo aggressore gli si è seduto sopra e gli ha schiacciato la testa a terra. Deve aver visto qualche filmato americano, quell’assassino di pura razza italiana che voleva liberarsi dall’insistenza con cui un “negro” pretendeva di vendere un pacchetto di fazzolettini o chiedeva una moneta a lui e alla sua fidanzata.
continua in
https://volerelaluna.it/commenti/2022/08/01/civitanova-italia-ammazzare-un-negro-nella-generale-indifferenza/



I media italiani ignorano sistematicamente l’emergenza climatica
Luca Martinelli – global.ilmanifesto.it

L’emergenza climatica è ignorata dai telegiornali e dai telegiornali in Italia. I combustibili fossili sono citati tra le sue cause solo nel 10% dei casi, e il tema del greenwashing e dei responsabili del riscaldamento globale non viene mai segnalato.
continua in
https://global.ilmanifesto.it/italian-media-systemically-ignore-the-climate-emergency/


1 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la


Intervista a Maurizio Landini su Radio anch’io

Dl aiuti, la prossima legge finanziaria, l’assenza di politiche industriali e la campagna elettorale al centro dell’intervista di Maurizio Landini su ‘Radio anch’io’
“Ripartire dalle persone dalla condizione materiale delle persone per dare un futuro ai giovani e per farlo bisogna mettere al centro il lavoro e la giustizia sociale – ha dichiarato il segretario generale della Cgil – Non possiamo continuare ad essere un Paese che ha 120 miliardi di euro di evasione fiscale, quei soldi vanno presi, le tasse vanno fatte pagare a chi non le paga e vanno ridotte a quelli che le hanno sempre pagate a partire dai lavoratori e dai pensionati”
vai all’audio della puntata
Puntata integrale 


Se aumenta solo il lavoro povero
Fulvio Fammoni – collettiva.it

La crescita registrata dall’Istat è di molto inferiore a quella del Pil. Nessun miglioramento per i giovani, né per i precari sempre sopra quota 3 milioni
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/01/news/se_aumenta_solo_il_lavoro_povero-2273230/

Lavoro. Cisl: “Positivi i dati sull’occupazione con la ripresa del lavoro stabile. Il Pnrr e le misure governative di sostegno stanno mostrando i loro effetti”

“Continua dalla seconda metà del 2021 la crescita dell’occupazione, portando il tasso al livello record del 60,1%, nonostante la ripresa dei contagi covid e soprattutto le difficoltà di approvvigionamento di alcune materie prime e dei carburanti”. È quanto sottolinea la Cisl in una nota.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/in-evidenza/lavoro-cisl-positivi-i-dati-sulloccupazione-con-la-ripresa-del-lavoro-stabile-il-pnrr-e-le-misure-governative-di-sostegno-stanno-mostrando-i-loro-effetti/

Sicurezza, scuola rimandata a settembre
Stefano Iucci – collettiva.it

Secondo quanto emerge dell’Indagine dell’Osservatorio Futura alla ripresa le misure di prevenzione non vanno abbandonate: in tanti chiedono lo sdoppiamento delle classi. Sinopoli, Flc Cgil: quanto fatto finora non è sufficiente
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/01/news/scuola_futura-2256051/

Sicilia. Cisl oggi in piazza nella regione per la Campagna #presidiamolasicurezza. “Cappuccio: “Aspettiamo i fatti, le tragedie non si fermano”. Assessore Scavone: “Svolta in arrivo”

E’ pronta per la firma la convenzione tra Regione e Inl, l’Istituto nazionale competente, che dovrebbe consentire l’impiego nell’Isola degli ispettori in forza all’ente. Appena 63 per ora in attività in Sicilia. Un cambio di passo atteso, comunicato dall’assessore regionale alle Politiche sociali Antonio Scavone alla Cisl, scesa in piazza oggi davanti alle nove prefetture della regione con sit-in e volantinaggi in occasione dell’avvio della Campagna #presidiamolasicurezza lanciata dalla Cisl siciliana per “mantenere i riflettori accesi sui rischi che i lavoratori corrono. 
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-sicilia/sicilia-al-via-nella-regione-la-campagna-sulla-sicurezza-sul-lavoro-previsti-presidi-e-volantinaggi-dalle-10-alle-12-davanti-alle-nove-prefetture-della-regione/

Melfi. Stellantis, tutte le incertezze per indotto e logistica

Fiom e Filt regionali chiedono investimenti sulla transizione. “Non possono essere ancora i lavoratori a pagare le crisi, tanti sono i sacrifici che stanno affrontando. Inaccettabile il silenzio delle istituzioni nazionali, di quelle locali e delle imprese”. In programma una grande mobilitazione a settembre
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/01/news/stellantis_tutte_le_incertezze_per_indotto_e_logistica-2273050/

Basilicata. Focus della Cisl regionale sui redditi e gli effetti devastanti dell’inflazione nella regione

A luglio, secondo le stime ISTAT  l’inflazione tendenziale è a +7,9%, mentre l’indice dei prezzi al consumo registra un aumento dello 0,4% su base mensile, si registra un forte aumento dei prezzi legati al carrello della spesa ossia i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona (da +8,2% a +9,1%) e quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto (da +8,4% a +8,7%), registrando così un aumento che non si osservava da settembre 1984, secondo  Federconsumatori, questo significa che le famiglie dovranno fare i conti con un aggravio di 2.354 Euro annui, di cui 509,60 Euro solo nel settore alimentare.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-basilicata/basilicata-gli-effetti-devastanti-dellinflazione-nella-regione/

Puglia. Sicet Cisl Lecce: “Incrementato il ‘Fondo Straordinario Emergenza Covid 19’ in 6 mensilità per gli inquilini delle case popolari che ne hanno fatto richiesta”

Il Sicet- Cisl (Sindacato Inquilini della Cisl) di Lecce comunica che con provvedimento dell’Amministratore Unico di Arca Sud Salento n°114 del 21/07/2022, viene incrementato il “Fondo Straordinario Emergenza Covid 19” in n° 6 mensilità per gli inquilini delle case popolari che ne hanno fatto richiesta.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-puglia/puglia-sicet-cisl-lecce-incrementato-il-fondo-straordinario-emergenza-covid-19-in-6-mensilita-per-gli-inquilini-delle-case-popolari-che-ne-hanno-fatto-richiesta/


Acerra: riprende la lotta in un territorio simbolo della devastazione ambientale!
Salvatore Ambrosino – contropiano.org

Acerra è stata sin troppo martoriata dalla presenza mostruosa dell’inceneritore, funzionale all’arricchimento della società di gestione A2A e ciò che gira attorno ad essa, a discapito dell’ambiente e la salute delle popolazioni. Il tutto con buona pace delle istituzioni nzionali e regionali che avevano promesso un periodo di breve vigenza dell’inceneritore.
continua in
https://contropiano.org/regionali/campania/2022/08/01/acerra-riprende-la-lotta-in-un-territorio-simbolo-della-devastazione-ambientale-0151481


Avellino, rafforzare i controlli contro il lavoro sommerso

Le ispezioni dei carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro hanno fatto emergere molte irregolarità. Il sindacato: “Unico deterrente per contrastare il fenomeno”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/01/news/sommerso_filcams_e_cgil_avellino_rafforzare_i_controlli-2273047/

Emilia Romagna. Colf e badanti: sportello Cisl aperto anche in agosto

È aperto anche in agosto il Ceb (Colf e badanti), il servizio della Cisl Emilia Centrale dedicato alle famiglie modenesi che hanno bisogno di cura e assistenza.  Il servizio Ceb (Colf e badanti) si occupa di tutte le questioni contrattuali e amministrative (dalla stipula dei contratti alla preparazione periodica delle buste paga) in carico a una famiglia che abbia necessità di assumere una persona per l’assistenza e cura di un familiare.  
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-emilia-romagna/emilia-romagna-colf-e-badanti-sportello-cisl-aperto-anche-in-agosto/


LA SPEZIA



Strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, le iniziative per non dimenticare

Bologna ricorda la strage alla stazione nel quarantaduesimo anniversario. Sono tante le iniziative promosse dal Comune di Bologna e dall’Associazione tra i famigliari delle vittime

Di seguito il calendario degli eventi e delle manifestazioni in programma
https://www.comune.bologna.it/notizie/due-agosto-2022

Fondamentale per conoscere e approfondire cosa è accaduto a Bologna il 2 agosto 1980, è il sito dell’Associazione dei famigliari delle vittime della strage
https://www.stragi.it/



Bologna 2 agosto 1980

Due Agosto, il 42° anniversario: “Bologna pretende la verità”. Mattarella: “Atti vili contro la democrazia”
Eleonora Capelli e Ilaria Venturi – Repubblica

La commemorazione: la giornata inizia con l’incontro fra istituzioni e famigliari delle 85 vittime. Bolognesi: “E’ un momento di memoria ma anche di conoscenza: ricordiamo la sentenza del processo ai mandanti, che ha confermato le nostre intuizioni”. Bianchi: “La lunga scia di sangue era diretta a colpire la Bologna antifascista e democratica, ma la città ha tenuto dimostrando di essere partigiana e repubblicana”
continua in
https://bologna.repubblica.it/cronaca/2022/08/02/news/bologna_42_anniversario_strage_stazione_2_agosto_1980-360106912/

Paola Pellegrini sulla propria pagina FB

” Il vino Albana bevuto la sera prima contribuì a farci assopire. Quando il treno si fermò, alle ore 10.15, ci affacciamo al finestrino per informarci della località raggiunta. Ci trovavamo alla stazione centrale di Bologna.
Per una volta rinunciammo a scendere sul marciapiede – cosa che di solito facevamo sempre – per acquistare qualche bibita per i nostri familiari. Il venditore di bevande lo vedemmo poco dopo, morto, sotto la nostra carrozza, la Nr. 612…
continua in
https://www.facebook.com/paola.pellegrini.731/posts/pfbid0SnBm5wsyxsngUHBXD6DETBYek6qiW1k9tNdn9LyiRp251UqKH2XLY1s7XzyA5BXAl

Una riflessione di Luca Bottura

Il 42esimo anniversario della Strage di Bologna
radiopopolare.it

Oggi ricorre il 42esimo anniversario della strage di Bologna: Alessandro Braga ne ha parlato con Riccardo Tagliati, che ha intervistato per noi il Presidente dell’associazione tra i familiari delle vittime della strage di Bologna, Paolo Bolognesi e la docente Federica Zanetti, che ha preso parte al progetto A Destino, per riaccompagnare simbolicamente le vittime a destinazione.
Ascolta il servizio in
https://www.radiopopolare.it/podcast/il-42esimo-anniversario-della-strage-di-bologna/



Ennesimo morto sul lavoro. Operaio 58enne perde la vita durante il turno di notte

È accaduto nell’area industriale di Benevento: un operaio di 58 anni è morto nella notte per un incidente nella fabbrica in cui stava lavorando. Secondo la prima ricostruzione, l’uomo sarebbe stato travolto da un ‘big bag’, ovvero da un enorme sacco pieno di polimeri di materiale plastico. I colleghi sono accorsi immediatamente in suo aiuto e hanno chiesto l’intervento del 118, ma i soccorsi sono stati inutili
https://www.collettiva.it/

Vecchione (Cisl Irpinia Sannio): “Non si può morire così. Necessario investire su prevenzione e formazione”

È fondamentale ribadire l’importanza del tema della sicurezza sul lavoro: formazione, dispositivi di protezione individuale, misure preventive, sono tanti gli obblighi da rispettare”. Così il Segretario generale della Cisl Irpinia Sannio, Fernando Vecchione, dopo la tragedia registrata questa notte all’interno di una fabbrica all eporte di Benevento dove un operaio di 58 anni ha purtroppo perso la vita.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-campania/campania-incidente-sul-lavoro-a-benevento-morto-un-operaio-vecchione-cisl-irpinia-sannio-non-si-puo-morire-cosi-necessario-investire-su-prevenzione-e-formazione/



Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 160

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-160-b408b2e3-ca65-4fa9-84f6-a54e2e4d8d19.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Zelensky sollecita la “regolarità” delle esportazioni di grano ucraine dopo l’arrivo della prima spedizione sulle coste turche

In partenza lunedì mattina con 26mila tonnellate di mais destinate al Libano, la “Razoni”, nave mercantile battente bandiera della Sierra Leone, trascorrerà la notte all’ancora al largo delle coste turche e sarà ispezionata mercoledì mattina
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/03/guerre-en-ukraine-en-direct-volodymyr-zelensky-exhorte-a-la-regularite-des-exportations-de-cereales-ukrainiennes-apres-l-arrivee-d-un-premier-chargement-sur-les-cotes-turques_6136901_3210.html



Per un terzo polo popolare e di cambiamento
lafionda.og

È indispensabile creare un terzo polo dedito alla questione sociale, a costruire un’economia senza sfruttamento, alla lotta contro la crescente disuguaglianza. A questo polo deve contribuire soprattutto la convergenza fra M5S e formazioni discendenti dalla storia del movimento dei lavoratori.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/02/per-un-terzo-polo-popolare-e-di-cambiamento/



Il testo dell’accordo Pd-Calenda

Benedetto della Vedova (+Europa), Enrico Letta (Pd) e Carlo Calenda (Azione) dopo l’accordo elettorale – Mauro Scrobogna /LaPresse

L’ACCORDO. 1. La visione, il programma. Le prossime elezioni sono una scelta di campo tra un’Italia tra i grandi Paesi europei e un’Italia alleata con Orban e Putin. Sono uno spartiacque […]
continua in
https://ilmanifesto.it/testo-accordo-pd-letta-calenda



Il meno peggio per Gramsci

Uno scritto profetico di Gramsci mette una lapide su tutti coloro che continuano a stalkerarci con i discorsi sul voto utile e il meno peggio (ieri l’Ulivo oggi il Pd). Giustamente Gramsci stigmatizza anche l’atteggiamento speculare a quanto detto sopra ossia il tanto peggio tanto meglio, ma è sulla logica del male minore che scrive parole come piombo definendolo come “adattamento a un movimento storicamente regressivo”.
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/04/il-male-minore-o-il-meno-peggio-parole-definitive-sul-tema-0151540

“Un male è sempre minore di un altro
susseguente maggiore. Ogni male
diventa minore in confronto ad un altro che si
prospetta maggiore e così all’infinito. La
formula del male minore, del meno peggio, non
è altro dunque che la forma che assume il
processo di adattamento a un movimento
storicamente regressivo, movimento in cui una
forza audacemente efficiente guida lo
svolgimento, mentre le forze antagoniste (o
meglio i capi di essa) sono decise a capitolare
progressivamente, a piccole tappe e non di un
colpo solo (ciò che avrebbe ben altro
significato, per effetto psicologico condensato,
e potrebbe far nascere una forza concorrente
attiva a quella che passivamente si adatta alla
“fatalità”, o rafforzarla se già esiste)”

Il male minore o il meno peggio (da appaiare con l’altra formula scriteriata del «tanto peggio tanto meglio»). Si potrebbe trattare in forma di apologo (ricordare il detto popolare che «peggio non è mai morto»). Il concetto di «male minore» o di «meno peggio» è uno dei più relativi. Un male è sempre minore di un altro susseguente possibile maggiore. Ogni male diventa minore in confronto di un altro che si prospetta maggiore e così all’infinito.
La formula del male minore, del meno peggio, non è altro dunque che la forma che assume il processo di adattamento a un movimento storicamente regressivo, movimento di cui una forza audacemente efficiente guida lo svolgimento, mentre le forze antagonistiche (o meglio i capi di esse) sono decise a capitolare progressivamente, a piccole tappe e non di un solo colpo (ciò che avrebbe ben altro significato, per l’effetto psicologico condensato, e potrebbe far nascere una forza concorrente attiva a quella che passivamente si adatta alla «fatalità», o rafforzarla se già esiste). Poiché è giusto il principio metodico che i paesi più avanzati (nel movimento progressivo o regressivo) sono l’immagine anticipata degli altri paesi dove lo stesso svolgimento è agli inizi, la comparazione è corretta in questo campo, per ciò che può servire (servirà però sempre dal punto di vista educativo).

Antonio Gramsci: I quaderni dal carcere, quaderno 16



Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Letta-Calenda: raggiunto l’accordo sull’alleanza

Alla Camera l’incontro decisivo tra il segretario del Pd e il leader di Azione
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-2-agosto-2b033c8e-e5b9-494c-91c7-c6c15baea36a.html


Il piccolo patto Letta-Calenda rischia di indebolire il centrosinistra
Pietro Spataro – strisciarossa.it

Sembrava di stare su un proscenio proteso verso la Storia, quella con la s maiuscola. Per i giorni i quotidiani ci hanno raccontato la trattativa tra Enrico Letta e Carlo Calenda come fosse l’incontro di Teano tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II o l’accordo tra Enrico Berlinguer e Aldo Moro dopo le elezioni del 1976. Verrebbe da dire: è la stampa di oggi, bellezza. Se non fosse che ci tocca assistere, purtroppo, a piccole storie che non faranno storia, che si scioglieranno come neve a sole ai primi intralci che si incontreranno lungo un percorso che già si annuncia accidentato. D’altra parte il leader di Azione negli ultimi dieci anni ha dato ampie prove di essere un abile navigatore: nato sotto l’ombrello della Confindustria di Luca Cordero di Montezemolo, poi suo pupillo politico in “Italia futura”, poi uomo di Monti in “Scelta civica”, attratto dalla sirena di vari governi di cui è stato viceministro e ministro. Eletto dal Pd alle Europee del 2019, subito abbandona i dem per fondare “Azione” e candidarsi a sindaco di Roma contro il candidato del centrosinistra Roberto Gualtieri. Uno slalom spericolato, non c’è che dire.
continua in
https://www.strisciarossa.it/il-piccolo-patto-letta-calenda-rischia-di-indebolire-il-centrosinistra/


Pelosi a Taiwan contro tutto e contro tutti e dopo qualche depistaggio – VIDEO

Pelosi a Taiwan contro Pechino e contro Biden. La Cina mostra i muscoli e il buon senso. Resa dei conti a Washington
continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/02/pelosi-a-taiwan-contro-tutto-e-contro-tutti-e-dopo-qualche-depistaggio-video/

Altalena Taiwan-Pelosi, discredito Usa. Solo rischiosa arroganza ideologica di una vecchia signora?
Piero Orteca – remocontro.it

“Viaggio pericoloso” dicono tutti, ma lei insiste. Cercasi movente. Nancy Pelosi, terza carica dello Stato e la sua delegazione di parlamentari, lasceranno Singapore per raggiungere l’aeroporto di Songshan, a Taiwan alle 22.20 di questa sera, riportano il Liberty Times e alcuni media americani. Forse si e forse no. Nonostante Biden preghi, la Cina minacci, e l’America abbia cose più serie di cui preoccuparsi, tra inflazione e recessione.
Ma Piero Orteca oggi ha molto da raccontarci, anticipato solo dalla Borsa di Hong Kong che triplica le perdite nei timori di una crisi Usa-Cina. Mentre la Cina ha sospeso nella notte l’import di beni alimentari da oltre 180 imprese di Taiwan.

continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/02/altalena-taiwan-pelosi-discredito-usa-solo-la-rischiosa-arroganza-ideologica-di-una-vecchia-signora/


Covid Italia, bollettino del 3 agosto: 45.621 nuovi casi e 171 decessi

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 45.621 nuovi casi e 171 decessi. Il tasso di positività è al 17,8%. In calo i ricoveri ordinari (-239), in aumento invece quelli in terapia intensiva (+10).
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/03/news/covid_italia_bollettino_del_3_agosto_aggiornamento_sui_positivi_i_ricoverati_e_i_guariti-360179961/

Dichiarazione del Presidente nazionale ANPI
Pagliarulo: “Presidenzialismo e autonomia differenziata, il programma della destra scardina la Costituzione”

Nelle prime riunioni della coalizione di destra sono stati fissati due punti programmatici, il presidenzialismo e l’autonomia differenziata, in base a una logica di scambio fra FdI e Lega. Questo programma prevede lo scardinamento della Costituzione, a partire dall’elezione del Presidente della Repubblica a suffragio universale e diretto. Vorrebbe dire affidarsi a un “uomo forte”, abolire la funzione del Presidente come custode e garante e trasformarlo nel rappresentante di una parte, eletto dopo un’aspra competizione elettorale. 
continua in
https://www.anpi.it/articoli/2707/pagliarulo-presidenzialismo-e-autonomia-differenziata-il-programma-della-destra-scardina-la-costituzione


Carso, immagini di ieri
Marinella Salvi – ilmanifesto.it

Roghi sparsi per tutto giugno e poi ancora a luglio; rincorsi, aggirati, domati. Il 19 luglio, improvviso, si incendia il Carso sopra Monfalcone, tra l’autostrada e la ferrovia intorno alla statale che porta a Gorizia. Corre veloce verso sud, verso i paesini del circondario di Duino-Aurisina nel Carso triestino. Scintille dai freni di un treno, sterpaglia ingiallita dalla siccità che fa presto a diventare fiamma, bastano una cicca, un vetro rotto, la marmitta bollente di una macchina, certamente un fulmine ma anche le scatole d’innesco di qualche criminale
continua in
https://ilmanifesto.it/carso-immagini-di-ieri/r/Yn7uAXn0bU01aZSTIfVjj?fbclid=IwAR1fpta74rsi-wHyeO_SSzH44o1hi_wC2Osxj91IHdReg7B2zRIxdTU8-vw


2 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

Americani ed europei costretti a riscoprire la politica industriale
Michele Marsonet – collettiva.it

‘Politica Amazzon’: quel che ti serve da qualche parte lo trovi per comprarlo. Elegia della globalizzazione a basso costo del ‘tutto per tutti’. Poi basta un microscopico virus a svelare che non tutto e disponibile nel mondo e che esistono alcune produzioni più importanti di altre, alcune addirittura essenziali per vivere. Da un vaccino al grano, da qualche microchip ai fertilizzanti, ad esempio.
continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/02/americani-ed-europei-costretti-a-riscoprire-la-politica-industriale/


Contro lo sfruttamento e il caporalato, lottiamo anche nel nome di Yusupha
Martina Toti – collettiva.it

Un mese fa la morte di un giovane bracciante nella baraccopoli foggiana di Rignano. Flai e Cgil organizzano l’ultimo saluto alla salma e manifestano davanti alla Prefettura. “Lo scempio dei ghetti – ci spiega il segretario generale della Flai Cgil Giovanni Mininni – doveva finire già anni fa. Lo Stato si assuma le sue responsabilità”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/02/news/contro_lo_sfruttamento_e_il_caporalato_lottiamo_anche_nel_nome_di_yusupha-2273429/


Trieste. Wartsila, il 4 agosto è sciopero contro i licenziamenti

La multinazionale vuole dismettere il sito produttivo di Trieste e licenziare oltre 700 lavoratori, tra diretti e indotto. Fiom, Fim e Uilm: “Decisione inaccettabile che fa scempio del patrimonio industriale e professionale”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/02/news/wartsila_il_4_agosto_e_sciopero_contro_i_licenziamenti-2274691/


Genova. Smag, sei giorni di sciopero per le regole e il contratto

L’azienda, dopo le mobilitazioni dei giorni scorsi, ha convocato un incontro con i sindacati mercoledì 3 agosto
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/02/news/smag_6_giorni_di_sciopero_per_le_regole_e_il_contratto-2274425/

Genova. L’Ansaldo non deve chiudere! Blocco stradale sull’autostrada
Unione Popolare-Genova

Questa mattina, dopo l’annuncio dell’amministratore delegato secondo cui l’azienda si trova in una situazione di pre-fallimento, si è tenuta un’assemblea davanti ai cancelli della fabbrica. Al termine il corteo dei lavoratori Ansaldo, dopo aver attraversato Sampierdarena, ha deviato il suo percorso andando verso il casello autostradale di Genova Ovest di fatto bloccandolo. Il blocco stradale è stato tolto solo in tarda mattinata.
continua in
https://contropiano.org/news/lavoro-conflitto-news/2022/08/02/genova-lansaldo-non-deve-chiudere-blocco-stradale-sullautostrada-0151523


Lecce. Operai in cig tornano al lavoro, ma la paga non arriva

La denuncia della Fiom: “Alla scadenza naturale delle retribuzioni, i dipendenti della Supermonte non vengono pagati: si ritrovano il cedolino dell’Inps per i giorni di cassa integrazione e nessuna busta paga per il lavoro svolto in azienda”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/02/news/operai_in_cig_tornano_in_servizio_ma_il_pagamento_non_arriva-2275165/

Lombardia. Xerox: licenziamenti in arrivo

La nuova rappresentanza sindacale e i sindacati convocati il 28 luglio in Assolombarda per una doccia fredda. L’Amministratore delegato dopo aver sinteticamente spiegato che le copie stampate diminuiscono, anche per lo smart working che si allarga e diventa stabile, che i costi aumentano, c’è la inflazione e la guerra comunica che ci saranno altri licenziamenti con un altro taglio del 10% del personale senza definire in quali settori.
continua in
https://www.sialcobas.it/2022/08/xerox-licenziamenti-in-arrivo/

Calabria. Atto intimidatorio contro il Rettore designato dell’Università Mediterranea. Russo (Cisl reg.le): “Fare presto piena luce su mandanti ed esecutori”

“Il grave atto intimidatorio contro il Rettore designato dell’Università Mediterranea», afferma in un comunicato Tonino Russo, Segretario reggente della CISL di Reggio Calabria e Segretario regionale dell’organizzazione sindacale, «giunge in un momento in cui possono aprirsi nuove prospettive per l’ateneo reggino, la cui vocazione è quella di essere sempre più punto di riferimento per la formazione dei giovani e per lo sviluppo del territorio e dell’intera regione. Tutta la CISL reggina e calabrese esprime la propria solidarietà nei confronti del Professor Zimbalatti e di quanti gli sono vicini e chiede che sia fatta al più presto piena luce su mandanti ed esecutori del vile gesto perché la città, l’area metropolitana, i cittadini calabresi, così come il Rettore Zimbalatti e tutto il corpo docente dell’Università Mediterranea, hanno il diritto di guardare al futuro con serenità e di lavorare per la ripartenza della regione»
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-calabria/calabria-atto-intimidatorio-contro-il-rettore-designato-delluniversita-mediterranea-russo-cisl-reg-le-fare-presto-piena-luce-su-mandanti-ed-esecutori/


Nuovo attacco a una sede Cgil. Nel mirino stavolta la Camera del lavoro di Agrigento

continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/02/news/nuovo_attacco_a_una_sede_cgil_nel_mirino_stavolta_la_camera_del_lavoro_di_agrigento-2274978/



Bari. Anime resistenti

Giuseppe Di Vittorio a capo di ex ufficiali legionari di Fiume, socialisti, comunisti, anarchici e Arditi del Popolo e con i lavoratori e i cittadini baresi, difese con le armi la sede della Camera del Lavoro di Bari, sconfiggendo gli squadristi fascisti di Caradonna. Nei giorni della difesa armata della Camera del Lavoro di Bari vecchia, luogo simbolo di libertà dove ora sorge la scuola Diomede Fresa, Carolina Morra, bracciante di Cerignola e moglie di Giuseppe Di Vittorio, dava alla luce il figlio Vindice, il cui nome sta proprio a significare, vendetta vittoriosa sul fascismo. Cgil Bari e Cgil Puglia vogliono ricordare quel momento storico, riunendo l’impegno delle Anime Resistenti del territorio in un appuntamento in programma il 2 agosto alle ore 19.30 al Castello Svevo di Bari
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/02/news/anime_resistenti-2275714/



Archivi della Resistenza

Di seguito il cartellone dei concerti e degli spettacoli della XVIII edizione del Festival della Resistenza “Fino al cuore della rivolta” che si terrà da venerdì 5 a martedì 9 e il 13-14-15 agosto 2022. Otto giorni di musica, dibattiti. Anche quest’anno grandissimi nomi per il nostro festival che torna nella sua veste consueta, con palco grande e possibilità di campeggio… portatevi le tende!

continua in
https://www.facebook.com/archivi.dellaresistenza/photos/a.987405404638301/5771649766213817/

https://www.archividellaresistenza.it/fino-al-cuore-della-rivolta-xviii-edizione-agosto-2022/?fbclid=IwAR0TeIgdtZ1-09ETrGrHubK9R_RMOOMCKT818S9sS_WZ0tpWEqcSmEdMr4Y



Ragazza chiede di essere pagata per il lavoro, il datore la prende a schiaffi (e lei filma tutto)

Ha chiesto di essere retribuita per il lavoro prestato come lavapiatti ma ha ricevuto una vera e propria aggressione fisica con schiaffi e condita da pesanti insulti. È quello che è accaduto a Soverato ( Catanzaro ) una delle mete turistico balneari più gettonate della Calabria, ad una giovane donna di origini nigeriane, Beauty, assunta in un noto lido-ristorante della cittadina. Una vicenda di sopraffazione e violenza che sarebbe rimasta ignota, come molto probabilmente è accaduto in tante altri situazioni similari, se la donna non avesse ripreso in diretta, con il proprio cellulare, alcune fasi dello scontro prima verbale e poi fisico. 
continua in
https://www.ilmattino.it/calabria/ragazza_picchiata_datore_lavoro_soldi_lido_soverato_cosa_e_successo-6851817.html


Ecco i 35 bonus da richiedere entro la fine dell’anno
Davide Colella – collettiva.it

L’elenco degli incentivi messi a disposizione dal governo per aiutare i cittadini, sempre più alle prese con inflazione e caro energia
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/03/news/35_bonus_2022_affitto_giovani_animali_domestici_ascensori_assunzioni_auto_bancomat_benzina_caldaia_condizionatori_psicologo_-2273529/

Il Reddito di emergenza ha frenato la povertà assoluta delle famiglie italiane durante la pandemia

Il ForumDD, l’ASviS e Cristiano Gori hanno lavorato insieme dal 30 marzo 2020 per assicurare una protezione sociale equa, dignitosa e di facile accesso alla parte più vulnerabile della popolazione, proponendo il Reddito di Emergenza che ha interessato nel 2020 425 mila famiglie contribuendo a frenare la povertà assoluta e l’intensità della povertà che in assenza di sussidi sarebbe stata di ben 10 punti percentuali più elevata
continua in
https://www.forumdisuguaglianzediversita.org/il-reddito-di-emergenza-ha-frenato-la-poverta-assoluta-delle-famiglie-italiane-durante-la-pandemia/


Per una “coalizione d’emergenza” nel maggioritario

All’indomani dell’accordo Letta-Calenda in vista delle elezioni del 25 settembre gli spazi per un patto costituzionale capace di contrastare le destre nella quota maggioritaria, senza innaturali alleanze e ferma la competizione (e lo scontro) per la quota proporzionale (https://volerelaluna.it/controcanto/2022/08/03/un-fronte-unico-contro-la-destra/), si fanno sempre più stretti. Eppure in assenza di una scelta siffatta, il sistema elettorale vigente consegnerà, con ogni probabilità, una vittoria schiacciante alle destre. Muove da questa consapevolezza l’estremo tentativo contenuto nell’appello per un “coalizione d’emergenza” lanciato da un gruppo di intellettuali e sindacalisti che pubblichiamo di seguito. Quantomeno a futura memoria… (la redazione)
continua in
https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2022/08/03/per-una-coalizione-demergenza-nel-maggioritario/


Un fronte unico contro la destra?
Tomaso Montanari e Francesco Pallante per volerelaluna.it

Alla fine, il giorno del giudizio rimandato per troppo tempo (e dunque troppe volte aggravato) sta per arrivare: grazie a una legge elettorale incostituzionale, a un taglio dei parlamentari dissennato e soprattutto a politiche di ingiustizia sociale che hanno gettato l’elettorato più povero tra le braccia dell’estrema destra, il 25 settembre la maggioranza (o perfino la totalità) dei seggi attribuiti nei collegi uninominali potrebbe finire sotto il controllo di una forza politica di matrice fascista decisa a vendicarsi della Costituzione antifascista del 1948.
continua in
https://volerelaluna.it/controcanto/2022/08/03/un-fronte-unico-contro-la-destra/


Elezioni 2022, come sopravvivere alla grande fiera delle illusioni
Laurent Ferrante – lafionda.org

Si dice che il segreto di un grande prestigiatore non sia nascondere il trucco ma farne bella mostra sotto i riflettori, sfidando il pubblico a decifrarlo, mentre l’illusione, quella vera, si svolge altrove, lontano dai nostri occhi e dalla nostra attenzione.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/03/elezioni-2022-come-sopravvivere-alla-grande-fiera-delle-illusioni/


Incontro governo – sindacati. Landini: «Risorse del tutto insufficienti»

Il segretario generale della Cgil dopo l’incontro tra governo e sindacati sul decreto aiuti bis: “Abbiamo condiviso lo strumento delle decontribuzione, ma sulle cifre proprio non ci siamo. A un lavoratore ogni mille euro vanno dieci euro lordi, bisogna intervenire subito. Poi tassare gli extra profitti”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/03/news/landini_risorse_del_tutto_insufficienti_-2277633/


Migranti. Appello delle Ong: l’Ue crei una flotta di soccorso nel Mediterraneo

Sos Mediterranée, Msf e Sea-Watch: in cinque giorni abbiamo soccorso 16 imbarcazioni in difficoltà, con bambini, donne e uomini che sarebbero rimasti abbandonati al largo della Libia
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/migranti-appello-ong-ue-crei-flotta-soccorso-nel-mediterraneo



Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 161

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-161-d041401a-ffbf-4a6e-a0a3-5996e7d8030b.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina Live: l’Onu avvia un’indagine sulle esplosioni della prigione di Olenivka

Sia l’Ucraina che la Russia hanno chiesto questa indagine. Venerdì 29 luglio, esplosioni nella prigione di Olenivka, situata in un’area separatista filo-russa nell’Ucraina orientale, hanno ucciso diverse dozzine di persone
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/03/guerre-en-ukraine-en-direct-l-onu-lance-une-enquete-sur-les-explosions-a-la-prison-d-olenivka_6136996_3210.html



Al Qaeda 20 anni di guerre dopo ancora Afghanistan. La Cia uccide a Kabul il successore di Bin Laden
Alberto Negri – remocontro.it

Il leader di Al Qaida è stato ucciso dalla Cia con un drone e due missili Hellfire. Era sul balcone di una casa nel centro di Kabul quando è stato colpito. Era la casa di uno dei leader dei talebani, Sirajuddin Haqqani. ‘Rete Haqqani’ che ha cercato di nascondere il colpo subito. Alberto Negri ‘Alle origini di Al Qaeda’, sul suo blog.
Dove Ad Qaeda pesa ancora. In Somalia, nel sub continente indiano, nel Sahel e in Siria. Fazioni che hanno resistito all’onda del Califfato. Un rapporto Onu ha messo in guardia: il movimento è sempre una minaccia. Ora lo scettro del comando potrebbe passare ad un altro veterano, sempre egiziano, Seif al Adel, oppure il genero Abdel Rahman al Maghreb.

continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/03/al-qaeda-20-anni-di-guerre-dopo-ancora-in-afghanistan-la-cia-uccide-a-kabul-il-successore-di-bin-laden/



La democrazia di Pelosi a Taiwan, e i fronti di rischio guerra planetaria diventano due

Rischio Terza guerra mondiale a lettura di molti preoccupati osservatori. Non subito forse, ma a seminare gli incubi del futuro. Far West 2.0 a giustificare il moderno sceriffo del mondo, per chi è sospettato di antri americanismo. In casa americana è soltanto panico per le imprevedibilità tortuose della sua leadership politica, tra la padella democratica Biden in guerra con Russia in Ucraina, o la brace Trump, che la guerra la minacciava al piccolo Kim coreano. Nancy Pelosi pensa molto più in grande
continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/03/la-democrazia-di-pelosi-ataiwan-e-i-fronti-di-rischio-guerra-planetaria-crescono-a-due/



I fatti di Parma. Cent’anni fa io c’ero
Luca Billi – allonsanfan.it

Parma respinge l’assalto dei fascisti di Italo Balbo

(…) Leonora torna in cucina. Da quando è a servizio in quella casa, è la prima volta che in quei giorni di agosto non sono già in villeggiatura a Salsomaggiore, ma quest’anno, con lo sciopero degli operai nella fabbrica del commendatore e gli scontri in città, i signori hanno preferito rimanere a Parma, nonostante il gran caldo. Dopo pochi minuti suona il campanello: la giovane cameriera si affretta a raggiungere la sala da pranzo. La signora ha ragione: il commendatore è davvero molto arrabbiato. “Svelta, porta il pranzo. Non posso aspettare i tuoi comodi”. E così anche Leonora viene a sapere cosa sta succedendo in Oltretorrente (…)
continua in
https://www.allonsanfan.it/2022/08/03/fatti-di-parma-barricate-agosto-1922/?fbclid=IwAR1YYs-b_EdIQp4D6-2Ol235BWCeVhUqLl-H7Pnmac91HxxNubvouacK8FU


Perché amare Garcia Marquez e Cent’anni di solitudine
popoffquotidiano.it

In occasione del cinquantacinquesimo anniversario di Cent’anni di solitudine, il capolavoro di Gabriel Garcia Marquez [Ariel Castillo Mier]
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2022/08/03/perche-amare-garcia-marquez-e-centanni-di-solitudine/

3 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

Il lavoro avvelenato dell’Agenda Draghi
Cristina Quintavalla – popoffquotidiano.it

La Nota trimestrale di Istat sulle tendenze dell’occupazione del I trimestre 2022, pubblicata il 21 giugno 2022, tratteggia in realtà un quadro ben più fosco del paese.
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2022/08/03/occupazione-il-lavoro-avvelenato-dellagenda-draghi/

Le lacune del nostro ordinamento
Raffaele Guariniello per collettiva.it

È arrivato il momento introdurre il reato di mobbing in linea con la Convenzione dell’Oil che definisce cosa sono le molestie e come contrastarle
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/03/news/le_lacune_del_nostro_ordinamento-2273418/


Prevenire le molestie, insieme si può
Roberta Lisi – collettiva.it

Un volume, un vero e proprio vademecum, una sorta di cassetta degli attrezzi per contrastare il fenomeno delle molestie nei luoghi di lavoro redatto dalla Cgil del Piemonte. Utilissimo perché fornisce informazioni di tipo giuridico e non solo
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/03/news/prevenire_le_molestie_insieme_si_puo_-2273425/

«Io, molestata e trasferita»
Patrizia Bortolin – collettiva.it

Una lavoratrice di Poste Italiane racconta un vero e proprio calvario: subisce violenze dal proprio superiore, denuncia ma non viene creduta, è spostata di sede e demansionata
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/03/news/molestata_e_trasferita-2273426/


Il Reddito di emergenza ha frenato la povertà assoluta delle famiglie italiane durante la pandemia
forumdisuguaglianzediversita.org

Il ForumDD, l’ASviS e Cristiano Gori hanno lavorato insieme dal 30 marzo 2020 per assicurare una protezione sociale equa, dignitosa e di facile accesso alla parte più vulnerabile della popolazione, proponendo il Reddito di Emergenza che ha interessato nel 2020 425 mila famiglie contribuendo a frenare la povertà assoluta e l’intensità della povertà che in assenza di sussidi sarebbe stata di ben 10 punti percentuali più elevata
continua in
https://www.forumdisuguaglianzediversita.org/il-reddito-di-emergenza-ha-frenato-la-poverta-assoluta-delle-famiglie-italiane-durante-la-pandemia/


Orlando esclude i movimenti dal gruppo di “esperti” sull’emergenza casa

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha decretato la costituzione di un Gruppo di lavoro a loro dire formato da ‘esperti’ per affrontare l’emergenza abitativa, che nel frattempo dilaga nel nostro paese. Gli strumenti ovviamente sarebbero gli onnipresenti fondi del PNNR, del quale però finora nessun capitolo è stato dedicato alla questione “Casa”.
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/03/orlando-esclude-i-movimenti-dal-gruppo-di-esperti-sullemergenza-casa-0151529



Fiom nazionale

 #ACCIAIERIEITALIA

“Ancora nessuna soluzione sul destino dell’ex #Ilva. Siamo in attesa dell’ennesimo Consiglio dei Ministri. Negli stabilimenti la rabbia sta montando tra i lavoratori in maniera molto forte: perché c’è la cassa integrazione, perché non c’è lavoro negli impianti, e anche le persone impiegate nell’indotto stanno pagando gli effetti di questa situazione. Senza una svolta da parte del governo, riuniremo i nostri delegati di tutti gli stabilimenti, per mobilitarci!” 
Michele De Palma al termine dell’incontro al #Mise sulla vertenza di Acciaierie D’Italia.
Intervista a De Palma in
https://www.facebook.com/fiomcgil/


Covid. Esposti alle Procure contro le “bolle” negli ospedali
Usb – Coordinamento Nazionale Sanità

Istituire le “bolle”, cioè mantenere i pazienti positivi al Covid all’interno del reparto di degenza insieme ai pazienti negativi, sembra sia diventata l’unica ricetta adottata praticamente in tutta Italia per cercare di contenere il diffondersi del virus all’interno degli ospedali e cercare di supplire alla cronica carenza di personale
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/03/covid-esposti-alle-procure-contro-le-bolle-negli-ospedali-0151515

Emilia Romagna. Farmacie comunali: nuovo contratto nazionale per dipendenti delle 31 strutture modenesi

Nuovo contratto nazionale per gli addetti delle circa 1.700 farmacie speciali, quelle cioè che hanno ancora una partecipazione delle amministrazioni pubbliche.  Sono interessati i dipendenti delle 31 farmacie comunali modenesi, tra cui Fcm (farmacie comunali di Modena) e Fcs (farmacie di Sassuolo), attualmente gestite dal gruppo Admenta, che detiene tra  gli altri il marchio Lloyds.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-emilia-romagna/emilia-romagna-farmacie-comunali-nuovo-contratto-nazionale-per-dipendenti-delle-31-strutture-modenesi/


Emilia Romagna. Fp Cgil-Cisl Fp-Uil Fpl regionali: “Soddisfazione per la stabilizzazione del personale precario assunto per l’emergenza COVID. A Reggio richiesto incontro con Ausl sui numeri”

Saranno stabilizzati con procedure concorsuali i precari del ruolo sanitario e socio-sanitario del comparto e della dirigenza assunti a tempo determinato che hanno maturato al 30 giugno 2022 alle dipendenze di un ente del Servizio sanitario nazionale almeno diciotto mesi di servizio, anche non continuativi e che hanno prestato servizio per almeno sei mesi nel periodo tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-emilia-romagna/emilia-romagna-fp-cgil-cisl-fp-uil-fpl-regionali-soddisfazione-per-la-stabilizzazione-del-personale-precario-assunto-per-lemergenza-covid-a-reggio-richiesto-incontro-con-ausl-sui-numeri/


Puglia. Aggressione Pronto Soccorso SS.Annunziata Taranto: CISL Medici e CISL Fp: “Subito un incontro alla presenza della Commissione di inchiesta istituita dalla Direzione Strategica”

“Quello di lunedì al Pronto soccorso del Presidio Ospedaliero Santissima Annunziata di Taranto è l’ultimo di una lunga serie di episodi di aggressioni verbali e fisiche ai danni degli operatori sanitari che operano già in una condizione di stress psico-fisico dovuto alle ormai croniche carenze di organico”. E’ quanto sottolineano in una nota congiunta la CISL Medici e CISL Funzione Pubblica del territorio chiedendo “un incontro urgente alla presenza della Commissione di inchiesta istituita dalla Direzione Strategica per valutare eventuali iniziative già messe in atto o concordare linee di intervento più efficaci“.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-puglia/puglia-aggressione-pronto-soccorso-ss-annunziata-taranto-cisl-medici-e-cisl-fp-subito-un-incontro-alla-presenza-della-commissione-di-inchiesta-istituita-dalla-direzione-strategica/


Il lungo addio a Yusupha
Carlo Ruggiero – collettiva.it

Flai e Cgil Foggia hanno dato l’ultimo saluto al bracciante gambiano morto nell’incendio del Gran ghetto di Rignano. Commemorazione davanti alla Camera del Lavoro e corteo per le strade. La rabbia dei migranti: “È una vittima dei decreti Salvini. Aveva un permesso di soggiorno, ma poi è diventato carta straccia. Oggi un documento vale più della nostra vita”
continuazione e video in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/05/video/il_lungo_addio_a_yusupha-2279663/

Braccianti in piazza per rivendicare il diritto a una vita libera

La commemorazione di Joof Yusupha morto a fine giugno nel ghetto di Rignano e la protesta dei braccianti della Capitanata. Norme come la Bossi-Fini e i decreti Salvini vanno cambiate adesso
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/03/news/braccianti_in_piazza_per_rivendicare_il_diritto_a_una_vita_libera-2277639/



Dl aiuti bis da 17 miliardi, Draghi: “Protezione dal caro vita per famiglie e imprese”

DIRE – Il dl Aiuti bis approvato dal Cdm, “un provvedimento condiviso con l’opposizione”, contiene “misure che si aggiungono a quelle per 35 miliardi fatte per mitigare gli effetti della crisi su famiglie e imprese”. Quindi “15 miliardi nel decreto approvato oggi, più 2 miliardi di misure aggiuntive, 17 miliardi che vanno ad aggiungersi a 35 già approvati, una grossa percentuale del Pil, più di 2 punti”. Mario Draghi, presidente del Consiglio uscente, lo dice in conferenza stampa a Palazzo Chigi.
continua in
https://www.dire.it/04-08-2022/772025-dl-aiuti-bis-da-17-miliardi-draghi-protezione-dal-caro-vita-per-famiglie-e-imprese/




Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Letta incontra Sinistra Italiana e Verdi: passi avanti ora riflessione

Parlamentarie del M5S dal 5 all’8 agosto. Salvini in visita a Lampedusa: “Chiederei al mio futuro governo di reintrodurre i decreti sicurezza”. Meloni alla Versiliana:” Io non trovo che la sinistra sia più presentabile di noi”
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-3-agosto-00726aac-ab08-4d61-b117-4b36f6d4c330.html


Fausto Anderlini. Traiettorie fatali

Ma che pericolo di sfascio della Costituzione ad opera della destra….Come se la costituzione non fosse già stata sistematicamente attentata da chi oggi pretende di ergersi a sua difesa e comunque non fosse già ampiamente snaturata….
Il tentativo in extremis di dar corpo a una desistenza elettorale a difesa della costituzione, ancorchè paradossale, è privo di fondamento. Chiamare a combattere la destra dopo aver liquidato la sinistra nel nome di una imprecisata democrazia liberale è come ostinarsi a procreare dopo essersi privati dei genitali. La linea fondamentale di divisione (il cleavage politico) non riguarda una sbrindellata costituzione formale, ma la politica estera e la politica economico-sociale che ne consegue…
continua in
https://www.facebook.com/fausto.anderlini/posts/pfbid02cDL3mo81BXrNazvytTGraJpsVvQ57EBrtXYNVtZ9JhEFUJrbCZ3yU8nSQyPTypipl


De Magistris lancia il simbolo di Unione Popolare: “Potrei candidarmi anche a Napoli”

DIRE – “In un momento così difficile, la nostra coalizione è l’unica vera novità politica del nostro Paese”
continuazione e video in
https://www.dire.it/04-08-2022/771503-video-de-magistris-lancia-il-simbolo-di-unione-popolare-potrei-candidarmi-anche-a-napoli/



La lucidità sui campi di battaglia, sui mercati, nelle aziende ed in politica economica
Fabrizio Russo – lafionda.org

Uno dei motivi, tra tanti per cui il conflitto russo-ucraino [o meglio “russo-ucraino (per procura degli USA)”] si era, ad un certo momento, oggettivamente impantanato, è che Putin è verosimilmente circondato in prevalenza da yesman tremebondi, con le stellette da generale. Personaggi che, pur di conservare il consenso del capo, dicono solamente quello che lui vuole sentirsi dire. Questo può andare bene quando si naviga in acque tranquille ed i rischi sono sfumati. Diventa un problema esiziale nei momenti critici, quelli del tipo “vivere o morire”, in cui veramente la catena di comando ed il concetto di “comando” prendono senso a tutto tondo.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/04/la-lucidita-sui-campi-di-battaglia-sui-mercati-nelle-aziende-ed-in-politica-economica/



Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 162

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-162-499331ee-ebed-482c-9fb8-0d7e51b72b74.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, live: Ue sanziona l’ex presidente ucraino Viktor Yanukovich

L’ex presidente rovesciato e suo figlio sono stati aggiunti a una lista di sanzioni europee. L’UE accusa Yanukovich di tentare di tornare al potere in Ucraina se l’invasione russa riuscirà a rovesciare il presidente Volodymyr Zelensky
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/04/guerre-en-ukraine-en-direct-l-ue-sanctionne-l-ancien-president-ukrainien-viktor-ianoukovitch_6137105_3210.html



Adriano Sofri. L’imprenditore ucraino Igor Khyzhnyak ci racconta l’attacco russo al centro commerciale di Kremenchuk
Piccola Posta – ilfoglio.it

 Il centro commerciale di Kremenchuk dopo l’attacco russo (LaPresse)

E’ l’amministratore delegato della catena Comfy che controlla il supermercato colpito da Mosca e ha una storia esemplare. I nomi dei morti, la riunione con Zelensky prima dell’invasione della Russia e i quarantenni che difendono l’Ucraina
continua in
https://www.ilfoglio.it/piccola-posta/2022/08/04/news/l-imprenditore-ucraino-igor-khyzhnyak-ci-racconta-l-attacco-russo-al-centro-commerciale-di-kremenchuk-4296970/



‘Uragano Nancy’: la più grave crisi americana in Asia dopo il Vietnam
Piero Orteca – remocontro.it

«Se giocate con il fuoco, finirete per bruciarvi». Saggezza cinese che diventa avvertimento se a dirla è il presidente cinese Xi Jinping al presidente degli Stati Uniti Joe Biden. «La retorica più bellicosa mai usata dalla Cina verso gli statunitensi da quando Washington e la Repubblica Popolare Cinese hanno stabilito delle relazioni diplomatiche, nel 1972», scrive su Asia Times, David Paul Goldman.
Ed è solo assaggio del giudizio della stampa alta e moderata tra quella che conta nel mondo. La Cancellerie alleate si moderano per ipocrisia, ma l’America che pensa, inizia ad aver paura.

continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/04/uragano-nancy-la-piu-grave-crisi-politica-americana-in-asia-dopo-il-vietnam/?fbclid=IwAR3MI-JqJ3dSKT-DBuZ25qkFx6Uow8pOmsbYeyhFEgXkE6YJ6ELqJwvvjbA



Missioni militari italiane all’estero, cresce il fronte Nato-Russia.

Il parlamento aspetta. Gli impegni militari italiani con l’ormai consueto ritardo in Parlamento ora in smobilitazione. E quello che verrà… ‘campa cavallo’. L’anno scorso fu la Pandemia, quest’anno dalla crisi ucraina, come se la nostra Difesa fosse a sua volta in guerra. Ma un po’ lo è Con contraddizioni estreme di missioni che o stanno per concludersi o, addirittura, si sono già concluse.
Umiliante la discussione sulla “Operation Resolute Support” in Afghanistan, a qualche settimana della decisione americana di fuga. «Quest’anno tocca alla “Task Force Takuba”, per la quale il Governo chiede il rinnovo per tutto il 2022 pur essendo terminata già il 30 giugno scorso…», punge Giovanni Martinelli in Analisi Italia.

Quest’anno dibattito a Camere sciolte e aule semideserte.
continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/04/missioni-militari-italiane-allestero-cresce-il-fronte-nato-russia-il-parlamento-aspetta/


Covid Italia, bollettino del 4 agosto: 42.976 nuovi casi e 161 decessi. Tasso di positività al 17,8%

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 42.976 nuovi casi e 161 decessi. Ieri c’erano stati 45.621 contagi e 171 vittime. Il tasso di positività in leggero calo: dal 17,8% al 17,7%. In diminuzione i ricoveri: quelli ordinari sono 9.734 (-272), quelli in terapia intensiva 362 (-34).
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/04/news/covid_italia_bollettino_del_4_agosto_nuovi_casi_e_decessi-360355674/


Dare risposte alla complessità: questo significa essere agenti di cambiamento
forumdisuguaglianzediversita.org

La nostra società presenta bisogni dinamici, mutevoli e complessi e dissimmetrie strutturali che caratterizzano i flussi globali in cui vivono i nostri territori. In questo quadro, gli agenti di cambiamento devono saper ricomporre i saperi e dare risposte alla complessità
continua in
https://www.forumdisuguaglianzediversita.org/dare-risposte-alla-complessita-questo-significa-essere-agenti-di-cambiamento/?fbclid=IwAR3fwp8e917UhoY03h_45toO08n6jW20Yr1uyCOSOL67TymByr7R0JH1HNw


Fantasie di una sinistra possibile
Alessandra Algostino – volerelaluna.it

Un no antifascista è il primo a insorgere se si pensa a un governo Meloni, all’idea che la democrazia parlamentare nata dalla Resistenza sia occupata dalle destre, da partiti razzisti. Il Rosatellum, che di per sé costituisce un vulnus alla rappresentanza e alla sovranità popolare, può assegnare alle destre i numeri (la maggioranza dei due terzi) per una revisione che annienti la Costituzione, senza nemmeno passare da un referendum oppositivo, eliminando un fondamentale argine alla devastazione neoliberista e a involuzione autoritarie. Il rischio di un ulteriore attacco frontale alla Costituzione, dopo lo svuotamento del progetto costituzionale e la sua sostituzione con politiche all’insegna della razionalità neoliberale (aziendalizzazione, privatizzazione, meritocrazia, liberalizzazione, deregolamentazione), esiste.
continua in
https://volerelaluna.it/che-fare/2022/08/04/fantasie-di-una-sinistra-possibile/


L’uomo che pettinò Marilyn Monroe
Claudio Castellacci – doppiozero.it

Sessanta anni fa, nella notte tra il 4 e il 5 agosto 1962, moriva nella sua casa di Los Angeles, per overdose di barbiturici, l’attrice Marilyn Monroe, trentaseienne icona di bellezza e sensualità. Vogliamo ricordarla nel racconto di un testimone che l’ha incontrata e conosciuta poco prima della sua scomparsa, un testimone che faceva parte dello staff del presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy. Il suo nome, Mickey Song (1940-2005). La sua professione, parrucchiere. L’intervista risale alla fine degli degli anni novanta ed è stata fatta a Los Angeles, nella casa-studio di Mickey Song, al piano terra di un piccolo condominio di due piani di South Roxbury Drive.
continua in
https://www.doppiozero.com/luomo-che-pettino-marilyn-monroe


4 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

Landini: dati Svimez allarmanti, senza il Sud la ripresa non è credibile

Il leader della Cgil: “Si impone una serie di scelte che, intervenendo su storici problemi strutturali, si pongano l’obiettivo di colmare le profonde disuguaglianze economiche e sociali. Ai giovani bisogna dare una prospettiva diversa, non precaria”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/04/news/landini_dati_svimez_allarmanti_senza_il_sud_la_ripresa_non_e_credibile-2279550/

Contratti: Landini, preintesa Funzioni Locali è risultato importante atteso da oltre 430mila lavoratori

Roma, 4 agosto – “Un risultato importante atteso da oltre 430mila lavoratori e lavoratrici”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, commenta la sottoscrizione del nuovo Contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al personale del Comparto delle Funzioni Locali.
“Com’è stato per i contratti della Sanità e delle Funzioni Centrali, si tratta di un contratto importante che – sottolinea il leader della Confederazione – investe sulla formazione, riconosce nuovi diritti, contrattualizza il diritto allo smart working, introduce un modello di valorizzazione che risponde alla necessità di considerare le tante professionalità che rappresentano il vero valore aggiunto dei servizi pubblici garantiti dal sistema della autonomie locali. A ciò si aggiunge il rafforzamento della contrattazione integrativa necessaria per rispondere alle esigenze specifiche dei diversi Enti”.
“Questa sottoscrizione, come nel caso degli altri due rinnovi Sanità e Funzioni Centrali (riconosce gli arretrati dal 1 gennaio 2019 e copre il triennio 2019/2021) arriva comunque a contratto scaduto. L’esigenza di incrementare i salari rimane quindi una priorità vista la crescita dell’inflazione e per questo, come abbiamo già detto, la prossima legge di Bilancio dovrà prevedere adeguate risorse”, conclude Landini.
Ufficio Stampa Cgil https://www.cgil.it/ufficio-stampa/2022/08/05/news/contratti_landini_preintesa_funzioni_locali_e_risultato_importante_atteso_da_oltre_430mila_lavoratori-2281567/

De Palma Fiom Cgil
RIMETTERE AL CENTRO IL LAVORO

Il segretario del sindacato dei metalmeccanici della Cgil Michele De Palma: “Di fronte alla riduzione del salario, all’allontanamento dell’età di pensionamento e al precariato sempre più diffuso, i metalmeccanici votano seguendo altre priorità o magari non votano proprio. La politica proponga politica industriale e patti concreti”
L’intervista di Repubblica a De Palma in
https://bit.ly/3vESu39


10 punti per un programma sul lavoro costituzionalmente orientato
Savino Balzano – lafionda.org

(…) il mondo del lavoro ha subito tanti di quegli attacchi, alcuni dei quali dall’esecutivo in carica, che sarebbe difficilissimo riassumere tutto ciò che davvero vorrei per la comunità del lavoro di questo paese. Una comunità che possa godere di diritti e tutele che uniscano, a prescindere da ogni aspetto caratterizzante la persona umana, restituendo dignità all’Italia e al suo popolo (…)
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/04/10-punti-per-un-programma-sul-lavoro-costituzionalmente-orientato/



Ex Gkn- QF. Fiom: la vertenza è tutt’altro che conclusa

“Si è tenuto oggi l’incontro tra Mise, Regione Toscana, organizzazioni sindacali ed RSU a valle del tavolo tecnico tra Istituzioni ed azienda. Le Istituzioni hanno riportato che non ha partecipato al tavolo tecnico nessun rappresentante delle aziende che afferiscono al Consorzio annunciato a mezzo stampa alcuni giorni fa da QF e che il dott. Borgomeo dichiara delle difficoltà inerenti l’ammortizzatore sociale e l’agibilità dello stabilimento.
continua in
https://www.fiom-cgil.it/net/index.php/comunicazione/stampa-e-relazioni-esterne/9638-ex-gkn-qf-fiom-la-vertenza-e-tutt-altro-che-conclusa



CGIL CISL UIL su mancato riconoscimento dello stato di malattia per i lavoratori malati di Covid-19 asintomatici

La malattia Covid è malattia anche se non si hanno sintomi. 
Non è così per l’INPS che – a quanto apprendiamo da alcune segnalazioni pervenute da lavoratrici e lavoratori affetti da Covid-19 – non riconosce l’indennità di malattia ai lavoratori dipendenti del settore privato che abbiano contratto il virus Sars-CoV-2, ma che non mostrano una sintomatologia evidente.
continua in
https://www.cgil.it/ufficio-stampa/2022/08/04/news/cgil_cisl_uil_su_mancato_riconoscimento_dello_stato_di_malattia_per_i_lavoratori_malati_di_covid-19_asintomatici-2279779/


Calabria. Lavoratrice aggredita: bisogna rovesciare la situazione
Maria Antonia Fama – collettiva.it

L’indignazione e la solidarietà per Beauty, picchiata dal datore di lavoro. Valentino, Filcams Calabria: “Non è un caso eccezionale. Nel turismo non si rispettano i contratti, c’è una forte deregulation, mancano controlli e crescono i precari. Per questo vogliamo mettere il settore sottosopra”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/04/news/titolo_da_fare-_intervista_valentino-2279659/

Sulcis. Sanità, lavoratori e sindacati in marcia a Cagliari per il diritto alle cure

“Il nostro è un territorio che non vede riconosciuto il diritto alla salute e alle cure, come previsto dalla nostra Costituzione”. A dirlo è Franco Bardi, segretario Cgil della Sardegna Sudoccidentale, oggi fra le centinaia di manifestanti arrivati dal Sulcis-Iglesiente a Cagliari per denunciare, ancora una volta, la grave emergenza della sanità nel territorio. “Riteniamo che ancora una volta si stia sottovalutando il problema e che non si abbia la coscienza e la consapevolezza per capire la grave emergenza sanitaria che affligge il Sulcis Iglesiente”.
https://www.collettiva.it/copertine/diritti/2022/08/04/news/sanita_lavoratori_e_sindacati_in_marcia_a_cagliari_per_il_diritto_alle_cure-2279351/


Basilicata. Forestazione, siglato a 11 anni di distanza dal precedente rinnovo contratto integrativo regionale. Fai Flai Uila: “Accordo storico”

Siglato questa mattina a Potenza il nuovo contratto integrativo regionale per i circa 5 mila lavoratori forestali della Basilicata. Lo hanno reso noto subito dopo la firma i segretari generali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, Giuseppe Romano, Vincenzo Esposito e Gerardo Nardiello, che hanno espresso “piena soddisfazione per la disponibilità evidenziata dall’assessore regionale Francesco Cupparo e dai funzionari del dipartimento Piemontese e Viggiani che hanno collaborato attivamente alla stesura del nuovo contratto”. 
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-basilicata/basilicata-forestazione-siglato-a-11-anni-di-distanza-dal-precedente-rinnovo-contratto-integrativo-regionale-fai-flai-uila-accordo-storico/


Umbria. Sciopero Eurospin, i sindacati denunciano pressioni

“Dopo la proclamazione dello sciopero per il prossimo 16 agosto in tutti i punti vendita Eurospin dell’Umbria, stiamo ricevendo segnalazioni di comportamenti che ci preoccupano da parte dell’azienda: pressioni da parte degli ispettori che vogliono sapere chi sciopererà, con anche minacce velate su possibili ritorsioni”. Lo denunciano in una nota i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dell’Umbria che non solo rilanciano lo sciopero, ma mettono in guardia Eurospin rispetto a possibili comportamenti antisindacali prima e durante lo sciopero. 
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/04/news/sciopero_eurospin_i_sindacati_denunciano_pressioni-2279358/

Puglia. Sanità, Solazzo (Cisl Taranto Brindisi): “La politica dia risposte”

“Se la salute, con il Covid-19, è stata per due anni al centro di qualsiasi agenda politica, oggi il futuro del Servizio sanitario nazionale passa anche per le scelte che faranno i partiti”. E’ quanto sottolinea Gianfranco Solazzo, Segretario Generale CISL Taranto Brindisi
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-puglia/puglia-sanita-solazzo-cisl-taranto-brindisi-la-politica-dia-risposte/

Gruppo Argenta, proclamato lo stato di agitazione

La storica azienda di distribuzione di snack e bevande con macchinette automatiche, ha chiesto l’ammortizzatore sociale senza accordo sindacale, aggravando la già complessa situazione lavorativa dei propri addetti
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/04/news/gruppo_argenta_proclamato_lo_stato_di_agitazione-2280485/

Ita Airways, serve soluzione industriale in tempi rapidi

Per la Filt Cgil va confermato piano industriale, sviluppo flotta e assunzioni, in caso contrario pronti a mobilitarci
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/04/news/ita_airways_serve_soluzione_industriale_in_tempi_rapidi-2280939/


Scarcerati i 6 sindacalisti Si Cobas e Usb arrestati a Piacenza:
“Caduta l’associazione a delinquere”

DIRE – Arriva il verdetto del Tribunale del riesame di Bologna sui dirigenti sindacali, ma “le altre accuse restano in piedi”
continua in
https://www.dire.it/05-08-2022/772548-scarcerati-i-6-sindacalisti-si-cobas-e-usb-arrestati-a-piacenza-caduta-lassociazione-a-delinquere/

USB Unione Sindacale Di Base

Crolla il teorema della Procura di Piacenza, scarcerati i sindacalisti USB e Si Cobas

continua in
https://www.facebook.com/unionesindacaledibase/photos/a.400057483381285/5242065699180415



Verso il voto – Cronaca della giornata
Accordo dei Verdi col Pd, attesa per SI. Meloni a Fox: “Potrei essere prima donna premier in Italia”

Ancora non è sciolto invece il nodo con Azione di Carlo Calenda, Di Maio: “Disgrega il centrosinistra”. Salvini: “Lampedusa porta d’Europa non campo profughi”
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/elezioni-2022-di-maio-non-ci-sono-alleanze-di-serie-a-e-b-il-centrodestra-elabora-il-programma-5bce2b3c-683d-4289-a848-8eab3e2270dc.html


È sparita la sinistra. Un’altra volta
Alessandro Calvi – essenziale.it

“La sinistra siamo noi”, ha detto di recente Enrico Letta. Con questa sorprendete rivendicazione di appartenenza politica – sorprendente perché ogni cosa in Letta denuncia il suo passato da eterno giovane democristiano – il segretario del Partito democratico ha risposto a chi, all’indomani del patto elettorale firmato con Azione di Carlo Calenda, ha obiettato che quell’accordo avrebbe spostato a destra l’intero centrosinistra.
continua in
https://www.essenziale.it/notizie/alessandro-calvi/2022/08/05/sinistra-italiana-accordi

Le coalizioni e le liste che si preparano alle elezioni del 25 settembre
Marco Iasevoli – avvenire.it

Definito il campo di centrodestra. Il centrosinistra è un cantiere. M5s e Iv da soli. La galassia di sigle a sinistra e a destra a caccia di firme. Come funziona il Rosatellum e le prossime scadenze
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/le-coalizioni-e-le-liste-che-si-preparano-alle-elezioni-del-25-settembre


La sinistra non sia solo di governo, ma anche di conflitto
Mario Tronti per strisciarossa.it

La scomposizione delle grandi classi non ha messo fine alla lotta di classe. Se nella società a centralità dell’industria, e soprattutto della grande industria, il conflitto di lavoro si esprimeva e si rappresentava in una più che evidente forma dicotomica, nella società cosiddetta postindustriale, comunque la si voglia chiamare, ordoliberale, mercatista, economicamente e finanziariamente globalizzata, il conflitto di lavoro, che è sempre lotta di classe, si frantuma, ma non scompare, si esprime in altre forme, ma non perde di materialità.
continua in
https://www.strisciarossa.it/la-sinistra-non-sia-solo-di-governo-ma-anche-di-conflitto/



De Magistris: l’Unione Popolare è l’unica vera alternativa alle destre
Simona Maggiorelli – left/pressenza

Giustizia climatica e sociale. Diritti sociali e civili. Beni comuni. Bisogni e benessere non solo materiale delle persone. Fratellanza e solidarietà fra i popoli. Europa delle culture e delle differenze. L’ex magistrato e sindaco di Napoli presenta il programma della formazione che riunisce Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, il gruppo parlamentare ManifestA e molte realtà sociali e intellettuali
continua in
https://www.pressenza.com/it/2022/08/de-magistris-lunione-popolare-e-lunica-vera-alternativa-alle-destre/


L’eredità neoliberale
Nicola Quandamatteo – jacobinitalia.it

È bastato che Letta avanzasse una timida proposta sulla tassa di successione per sollevare la questione fiscale e i suoi tabù. E per capire che anche le riforme necessitano di un orizzonte alternativo
continua in
https://jacobinitalia.it/leredita-neoliberale/


Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 163

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-163-c12036b1-18e0-45eb-92ea-3f943ff9ad09.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, in diretta: il direttore dell’ufficio ucraino di Amnesty International si dimette dopo la pubblicazione di un rapporto dell’Ong che accusa kyiv di mettere in pericolo i civili

Oksana Pokalchuk denuncia la scelta dell’ufficio internazionale di non aver incluso la squadra ucraina nelle sue indagini. Inoltre, venerdì sono stati segnalati scioperi di cui Kiev e Mosca rifiutano la responsabilità nei pressi di un reattore nucleare della centrale di Zaporizhia
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/06/guerre-en-ukraine-en-direct-la-directrice-du-bureau-ukrainien-d-amnesty-international-demissionne-apres-la-publication-d-un-rapport-de-l-ong-accusant-kiev-de-mettre-des-civils-en-danger_6137231_3210.html



La pericolosa visita di Nancy Pelosi a Taiwan
Alberto Bradanini – lafionda.org

Il 3 agosto scorso, con un’inutile visita a Taiwan, la presidente della Camera dei Rappresentanti, Nancy Pelosi, ha messo in moto una spirale di pericolose tensioni di cui nessuno, tranne le oligarchie predatorie del pianeta, sentiva la mancanza. Si è trattato di un gesto fabbricato a tavolino dallo stato profondo e parallelo americano – dove le differenze tra democratici e repubblicani somigliano a quelle tra Coca Cola e Pepsi Cola – allo scopo di trascinare la Cina in un conflitto che possa fermarne l’ascesa, essendo la Repubblica Popolare la sola nazione che, ancor più della Russia, possiede le caratteristiche per sfidare il mondo unipolare dominato dagli Stati Uniti.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/05/la-pericolosa-visita-di-nancy-pelosi-a-taiwan/

Ora la NATO si tenga fuori dall’affare Cina-Taiwan
Paolo Soldini – strisciarossa.it

Stupisce molto, e altrettanto preoccupa, la soave leggerezza con cui alcuni osservatori italiani hanno commentato la grave crisi in atto provocata dalla visita di Nancy Pelosi a Taiwan e dalla violenta reazione cinese. La speaker della Camera dei rappresentanti americana – è stato detto – aveva tutto il diritto di recarsi sull’isola, che è uno stato indipendente retto da un regime democratico e minacciato dal vicino colosso continentale. Le cose non stanno così. Per l’organizzazione delle Nazioni Unite e per la stragrande maggioranza degli Stati del mondo (tutti meno quattordici) Taiwan non è uno stato indipendente, ma – come sostiene il regime di Pechino – una provincia “ribelle” della Cina. 
continua in
https://www.strisciarossa.it/ora-la-nato-si-tenga-fuori-dallaffare-cina-taiwan/



Agli italiani non far sapere…
Domenico Gallo – volerelaluna.it

Mentre scriviamo queste note è in pieno svolgimento la reazione militare cinese alla visita a Taiwan di Nancy Pelosi, speaker della Camera dei Deputati del Congresso USA. Sono le più imponenti manovre militari che si siano mai svolte intorno a Taiwan. Si tratta di manovre a fuoco vivo che interessano sei o sette aree nella quali è stata interdetta la navigazione marittima ed aerea fino al 7 agosto. Si tratta di aree che sconfinano nelle acque territoriali e interne di Taiwan, oltre che nella zona economica esclusiva del Giappone, dove sono caduti alcuni dei missili balistici Dongfeng lanciati sino ad ora. I porti e gli aeroporti di Taiwan in pratica sono rimasti bloccati, mentre le autorità locali invitavano i cittadini a scaricare l’app per i rifugi antiaerei. Il rischio di un “incidente” con le forze militari di Taiwan è altissimo. Come altissimo è il rischio di un coinvolgimento diretto della AUKUS (la NATO del Pacifico formata da Australia, Gran Bretagna e USA) in uno scontro diretto con la Cina. Nel frattempo la guerra fra l’Ucraina (armata e diretta dalla NATO) e la Russia ha superato il 160mo giorno e all’orizzonte non si intravede alcuna possibilità di porre termine ai combattimenti con un accordo di pace.
continua in
https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2022/08/05/agli-italiani-non-far-sapere/



Covid Italia, bollettino del 5 agosto: 38.219 nuovi casi e 175 morti

Sono 38.219 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i contagiati erano stati 42.976. Le vittime sono 175, in aumento rispetto alle 161 di ieri. Il tasso è 17%, stabile rispetto al 17,7% di ieri. Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 223.852 tamponi. Sono invece 351 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 11 in meno rispetto a ieri, mentre gli ingressi giornalieri sono 24. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece 9.397, cioè 337 in meno rispetto a ieri.
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/05/news/covid_italia_bollettino_del_5_agosto_aggiornamento_sui_positivi_i_ricoverati_e_i_guariti-360421655/

Monitoraggio Covid. Prosegue la discesa: l’indice Rt scende sotto 1 e l’incidenza cala a quota 533. E inzia la frenata anche dei ricoveri

Continua la frenata. L’Rt arriva 0,90 sotto la soglia epidemica. Per quanto riguarda l’occupazione dei letti sono in calo le terapie intensive: a livello nazionale il tasso è al 3,6% rispetto al 4,1% di sette giorni fa. Calo anche dei pazienti in Area non critica che si attestano al 15,2% rispetto al 17% della scorsa settimana. IL REPORT – LE SLIDE DELL’ISS
continua in
https://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=106763



Clima, ambiente e povertà. L’inerzia nichilista che blocca tutto
Daniela Padoan – avvenire.it

A partire dalla drammatica crisi climatica fino all’impoverimento dei cittadini, i problemi vengono enfatizzati, senza che poi si agisca di conseguenza coerentemente
continua in
https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/l-inerzia-nichilista-fa-guerra-alle-persone-e-all-ambiente?fbclid=IwAR3RcMtspPg9RbJ8K7Uk-eeSOE0he5zQ7aGVKxkhZ3nSu5lhu6OBBalIX90



La spettacolarizzazione della barbarie
Federico Giovannini – lafionda.org

Quando scrutiamo i campi di sterminio nazista, non è la morte o il genocidio a disturbarci, ma la freddezza, metodicità e volontà nella de-umanizzazione delle vittime dei campi. Non bastava che morissero, dovevano prima smettere di essere umani. Se questo è un uomo, chiedeva Primo Levi.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/05/la-spettacolarizzazione-della-barbarie/



Marsiglia ’73: il noir che riscopre le radici razziste della Francia
Valerio Calzolaio – strisciarossa.it

MarsigliaAgosto 1973. Prologo: la situazione dei migranti in Francia dopo l’autunno 1972 e la circolare governativa Marcellin-Fontanet con gli inventati “illegali” candidati all’espulsione dall’estate del 1973. Il mercoledì di ferragosto è il primo giorno di pausa dall’inizio del mese per Théodore Daquin, possente 27enne, occhi e capelli castani, spalle larghe e volto quadrato; fra i primi al corso della Scuola dei commissari; per un anno al servizio di sicurezza dell’ambasciata di Francia a Beirut; da marzo assegnato al Vescovado di Marsiglia, sede del Servizio regionale di polizia giudiziaria, il più giovane commissario.
continua in
https://www.strisciarossa.it/marsiglia-73-il-noir-che-riscopre-le-radici-razziste-della-francia/



La lunga vita dei rave
Vanni Santoni – essenziale.it

I free party sono un’espressione culturale spontanea e trasversale. Nati alla fine degli anni ottanta nel Regno Unito, ormai fanno parte della coscienza collettiva e della storia dei paesi europei
continua in
https://www.essenziale.it/notizie/vanni-santoni/2022/08/05/parole-rave


5 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

Cassa integrazione e caldo, istruzioni per l’uso

L’Inps ha recentemente pubblicato un messaggio di integrazione per illustrare tutte le specifiche della Cigo per eventi avversi come lo stress termico. Si può attivare quando le temperature (anche percepite) superano i 35°, e pure per lavori al chiuso. Ma non se la situaizone è imputabile alla condotta del datore di lavoro o dei lavoratori
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/welfare/2022/08/05/news/cassa_integrazione_e_caldo_istruzioni_per_l_uso-2282017/


Wärtsilä: sciopero tra sconcerto e rabbia a Trieste
Mario Pierro – ilmanifesto.it

Wartsila, flash mob in Piazza della Borsa a Trieste – Ansa

La protesta a Trieste, Genova, Taranto e Napoli. Centinaia di berretti in un flash mob in Piazza della Borsa a Trieste. 450 le vite stravolte dalla chiusura dello stabilimento di Bagnoli della Rosandra e dalla delocalizzazione in Finlandia della produzione dei motori navali Wärtsilä. Un migliaio gli esuberi. Grande partecipazione dei cittadini. Tra gli altri in piazza l’assessore regionale al lavoro Alessia Rosolen e il sindaco di Trieste Roberto Di Piazza.
continua in
https://ilmanifesto.it/wartsila-sciopero-tra-sconcerto-e-rabbia-a-trieste


Calabria. Turni massacranti per 2 euro l’ora. Gli “schiavi” dei lidi: «Noi calpestati»
Domenico Marino – avvenire.it

La denuncia di Beauty, la giovane di origini nigeriane picchiata per aver chiesto la paga, solleva il velo sulle condizioni degli stagionali sulle spiagge. Ma il titolare si difende: “Tutto falso”
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/turni-massacranti-per-2-euro-allora-gli-schiavi-dei-lidi-noi-calpestati


Ex Whirlpool, acquisiti tre punti fondamentali

Tibaldi-Rappa (Fiom): “Ora la soluzione per via Argine non può più attendere, si può trovare un accordo entro i primi dieci giorni di settembre”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/05/news/ex_whirlpool_acquisiti_tre_punti_fondamentali-2282857/


Emilia Romagna. Sanità: accordo regionale per stabilizzazione precari assunti per l’emergenza Covid

Sono oltre mille (di cui 110 a Modena tra Ausl e Azienda ospedaliero-universitaria) i precari assunti per fronteggiare l’emergenza Covid che saranno stabilizzati grazie a un accordo sindacati-Regione.  Ne danno notizia Fp Cgil, Cisl Funzione pubblica e Uilp Uil Emilia-Romagna, che hanno raggiunto un’intesa con l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini e il direttore generale Luca Baldino, i quali hanno garantito l’uscita entro la prima settimana di ottobre dei relativi bandi per la stabilizzazione. 
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-emilia-romagna/emilia-romagna-sanita-accordo-regionale-per-stabilizzazione-precari-assunti-per-lemergenza-covid/


A Forte dei Marmi contro il lavoro povero nel turismo ricco
Slang-Usb; Federazione Del Sociale Usb

L’Italia è quel Paese in cui i salari sono tra i più bassi d’Europa, ma gli imprenditori nostrani si lamentano ogni giorno per la mancanza di personale, nonostante quest’anno si registri un picco di assunzioni stagionali.
continua in
https://contropiano.org/news/lavoro-conflitto-news/2022/08/05/a-forte-dei-marmi-contro-il-lavoro-povero-nel-turismo-ricco-0151579


Lazio. Zara, sindacati Roma e Lazio: “Ieri sciopero al punto vendita Bocconi, adesione altissima” 

“La casa madre Itx Italia rifiuta di riconoscere economicamente l’impegno straordinario richiesto negli ultimi anni: inaccettabile”      
“Nell’ambito dello stato di agitazione indetto a livello nazionale dai sindacati di categoria per i lavoratori di Itx Italia, che comprende le insegne Zara, Bershka, Pull & Bear, Massimo Dutti, Stradivarius e Oysho, le Rsu Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl del punto vendita di Zara Bocconi, a Roma, hanno effettuato ieri tre ore di sciopero nella mattinata, seguite da un’ulteriore iniziativa di tre ore nella serata: l’adesione è stata altissima”.
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/lazio-zara-sindacati-roma-e-lazioieri-sciopero-al-punto-vendita-bocconi-adesione-altissima/


Mancano 40mila Vigili del Fuoco. A settembre grande iniziativa nazionale

Tra le richieste dei sindacati, l’anticipo delle assunzioni, il potenziamento degli organici e il rinnovo contrattuale
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/05/news/mancano_40mila_vigili_del_fuoco_a_settembre_grande_iniziativa_nazionale-2282571/


Funzioni locali, rinnovo del contratto per 430.000 lavoratori

Tra i contenuti della preintesa, festivo infrasettimanale, valorizzazione delle indennità, sviluppi di carriera; ma anche una nuova disciplina del lavoro a distanza e delle nuove sezioni contrattuali. Soddisfazione dei sindacati. Landini; “L’esigenza di incrementare i salari rimane una priorità, la prossima legge di Bilancio dovrà prevedere adeguate risorse”
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/05/news/funzioni_locali_nuovo_contratto_per_430_000_lavoratori-2281725/

Basilicata. Sanità, Cisl Fp reg.le: “Verso una risoluzione i problemi del reparto di ostetricia di Melfi”

Si va verso un superamento della carenza di ostetriche nelle strutture ospedaliere della Basilicata, a partire da Melfi dove si registra al momento la situazione più critica. 
continua in
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-basilicata/basilicata-sanita-cisl-fp-reg-le-verso-una-risoluzione-i-problemi-del-reparto-di-ostetricia-di-melfi/

Lazio. Ama, Masucci (Fit-Cisl reg.le): “Piano per la gestione integrata contiene risposte su impiantistica, risparmio di 180 milioni annui”

“Il Piano per la gestione integrata dei rifiuti di Roma Capitale contiene progetti sull’impiantistica che rispondono finalmente a una domanda che tormenta la città di Roma: ‘dove metteremo i nostri rifiuti’? Chiediamo da anni la chiusura del ciclo sul territorio, che permetterebbe di smettere di inquinare portando altrove i rifiuti su gomma, e comporterebbe un risparmio per la collettività che abbiamo stimato in 180 milioni di euro annui, con l’abbassamento dell’attuale, altissima, Tari”. E’quanto dichiara il segretario generale della Fit-Cisl del Lazio, Marino Masucci, aggiungendo che “da anni chiediamo di risolvere un problema di sistema, quello dell’approdo finale dei nostri rifiuti. Senza risolvere la questione, è molto più difficile garantire l’efficienza dello spazzamento e dei servizi nella loro totalità. Per la soluzione delle numerose criticità presenti nelle diverse aree di Roma, abbiamo costituito da pochi giorni un comitato paritetico azienda-sindacati-lavoratori, che a nostro parere potrà rappresentare un importante laboratorio di ascolto dei dipendenti, ‘sentinelle’ dei malfunzionamenti sul territorio, e di individuazione di soluzioni comuni”.
https://www.cisl.it/notizie/dai-territori/dai-territori-lazio/lazio-ama-masucci-fit-cisl-lazio-piano-per-la-gestione-integrata-contiene-risposte-su-impiantistica-risparmio-di-180-milioni-annui/


Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Dopo l’intesa con Verdi e SI, Letta chiude l’accordo con Di Maio: “Senza intese non si vince”

Accordo sui collegi uninominali: 80% al Pd, 20% a Verdi e Sinistra Italiana. Calenda tentato dallo strappo. Duello Meloni-Salvini sulla premiership
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-6-agosto-f3b5ccc3-8407-4358-bf16-ee4b57ac6bff.html


Letta sigla gli accordi con Ev-Si e Di Maio, uniti contro le destre

AGI – Un accordo a più punte, e più programmi, per battersi ad armi pari contro “le destre”. In uno dei sabati più caldi dell’anno Enrico Letta vede prima i leader di Europa Verde e Sinistra italiana, poi Luigi Di Maio e Bruno Tabacci, di Impegno civico. L’esito è una alleanza elettorale, con il 20% dei collegi uninominali a disposizione del Pd assegnati a Ev-Si e con Impegno civico. Chiuso il quadro delle alleanze “rimbocchiamoci le maniche e andiamo in giro per il Paese a convincere gli italiani” tira le somme in serata il leader dem. 
continua in
https://www.agi.it/politica/news/2022-08-06/letta-sigla-accordo-con-ev-si-e-di-maio-uniti-contro-destre-17684178/

Alfonso Gianni. Una lista di alternativa deve chiedere di fermare la guerra

“O noi o Meloni” sostiene Letta. Uno dei modi più diretti per andare incontro alla sconfitta. In primo luogo perché è sempre un errore – anche in presenza di una legge elettorale dai chiari profili incostituzionali – trattare le elezioni politiche con la logica binaria di un referendum abrogativo. E viceversa. In secondo luogo perché nel frattempo il campo largo, il mantra della segreteria Letta, si è ristretto e spostato sensibilmente a destra.
continua in
https://www.jobsnews.it/2022/08/alfonso-gianni-una-lista-di-alternativa-deve-chiedere-di-fermare-la-guerra/


Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 164

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-164-528fc4e6-39a8-411a-a8c6-9fee2c3d125d.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, in diretta: la nave che trasporta il primo carico di grano ucraino non attraccherà in Libano

Alla domanda sui motivi di questo rinvio, l’ambasciata ucraina in Libano ha affermato di non avere “altre informazioni” per il momento. La nave non attraccherà in Libano se riuscirà a vendere il suo carico a un commerciante in un altro paese, secondo una fonte vicina
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/06/guerre-en-ukraine-en-direct-des-troupes-russes-se-massent-en-prevision-d-une-contre-offensive-ukrainienne-dans-la-region-de-kherson_6137342_3210.html


Covid in Italia, il bollettino del 6 agosto: 35.004 nuovi casi e 158 morti

Sono 35.004 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i contagiati erano stati 38.219. Le vittime sono 158, in calo rispetto alle 175 di ieri. Il tasso è al 15,3%, in calo rispetto al 17,1% di ieri. Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 229.180 tamponi. Sono invece 336 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 15 in meno rispetto a ieri, mentre gli ingressi giornalieri sono 26. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece 9.028, cioè 369 in meno rispetto a ieri.
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/06/news/covid_in_italia_il_bollettino_del_6_agosto-360582347/


Alluvione in Val di Fassa, nelle strade un’ondata di fango e detriti. L’analisi degli esperti e le previsioni per le prossime ore

La Val di Fassa è stata colpita da piogge molto intense che hanno provocato un’alluvione e diverse frane. Più di cento persone sono state evacuate. Ora la situazione è sotto controllo, ma forti temporali minacciano ancora la zona
continua in
https://www.iconaclima.it/italia/territorio-italia/val-di-fassa-alluvione-agosto-2022/

La crisi climatica è strettamente legata a razzismo e colonialismo, serve affrontarli insieme: il rapporto di Greenpeace
Valeria Capettini – iconaclima.it

«Non possiamo affrontare la crisi climatica senza affrontare il razzismo». Chiaro il monito di Greenpeace, che in un recente rapporto ha fatto luce sul profondo legame che unisce i due fattori. In particolare, denuncia l’organizzazione, il legame indissolubile tra il razzismo e la crisi climatica e ambientale è dovuto all’eredità del colonialismo
continua in
https://www.iconaclima.it/salute-del-pianeta/territorio/razzismo-crisi-climatica-colonialismo/


Turismo e/o produzione?
Umberto Vincenti – lafionda.org

 Nei mitici (e mitizzati) anni sessanta l’Italia vantava il 12% dell’intera produzione europea, immediatamente dopo Inghilterra, Francia e Germania. Sul territorio nazionale insistevano grandi industrie in grande espansione: Fiat, Candy, Ignis, Olivetti ecc. Trainanti le aziende di Stato: l’Eni per le fonti energetiche e l’Iri che determinò la nascita di una moderna industria siderurgica. Un boom non c’è dubbio che alimentava la speranza per il futuro, anche se il costo di questo straordinario balzo in avanti fu sopportato in buona parte dalle classi lavoratrici i cui salari erano eccessivamente bassi. Ciò nonostante, il Paese si avviò a conquistare rapidamente un livello di benessere diffuso e inimmaginabile alla fine della guerra.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/06/turismo-e-o-produzione/



Adriano Sofri. La Bosnia non fu un caso eccezionale, ma un esempio
Piccola Posta – il foglio.it

Bosnia

La comprensione del pacifismo nei confronti della Russia che invade e il fastidio nei confronti dell’Ucraina riproduce pari pari la giustificazione alla Serbia di Miloševich
continua in
https://www.ilfoglio.it/piccola-posta/2022/08/06/news/la-bosnia-non-fu-un-caso-eccezionale-ma-un-esempio-4305431/


Il “progetto carcere” dell’Università degli Studi di Milano

Università degli Studi di Milano, sede di via Festa del Perdono. Intorno ai chiostri della Cà Granda è uno dei pomeriggi più caldi di questa estate e il professor Stefano Simonetta comincia a raccontare la nascita del “progetto carcere” all’università Statale.
continua in
https://www.radiopopolare.it/progetto-carcere/

6 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la


Roberto Montanari. “Noi non abbiamo paura”: parla uno dei sindacalisti scarcerati

Roberto Montanari

Ora che la decadenza delle misure cautelari più restrittive mi consente nuovamente di poter comunicare voglio innanzitutto ringraziare tutte e tutti coloro che ci hanno espresso solidarietà e si sono mobilitati a difesa del diritto di sciopero e di libera organizzazione sindacale.
Un particolare apprezzamento va rivolto all’onestà intellettuale di coloro che pur non condividendo progetti, pratiche e cultura politica del sindacalismo conflittuale e di classe hanno inteso difendere i principi fondamentali della Costituzione repubblicana e antifascista

continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/06/noi-non-abbiamo-paura-parla-uno-dei-sindacalisti-scarcerati-0151589


Niente tagli agli organici ma assunzioni. Per la sanità? No per le forze armate
Stefano Porcari – contropiano.org

In sordina e in regime di “ordinaria amministrazione” il 3 agosto scorso il Senato ha approvato in via definitiva il disegno di legge delega per la revisione del modello delle Forze Armate con 196 voti favorevoli, 12 contrari e 2 astenuti.
Il provvedimento rinvia di undici anni la riduzione dell’organico delle Forze Armate da 190 a 150 mila effettivi previsto dalla Legge 244 del 2012 (era l’anno dei tagli alla spesa pubblica imposti dal governo Monti, ndr) e, al contrario, prevede norme per l’incremento degli organici delle Forze Armate e l’istituzione di una Riserva operativa nell’ottica delle esigenze strategiche emerse negli ultimi tempi, non ultimo la guerra in Ucraina
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/06/niente-tagli-agli-organici-ma-assunzioni-per-la-sanita-no-per-le-forze-armate-0151572

Maltempo: un morto sul lavoro nel torinese
Albero precipita su un taxi per il forte vento: morto il conducente

Tragedia nella notte a Pino Torinese. Un albero è caduto sopra un taxi in transito e il conducente, Ezio Cauda, classe 1966, rimasto incastrato tra le lamiere, è morto sul colpo, per trauma da schiacciamento, mentre il passeggero che trasportava è rimasto illeso.
continua in
https://www.torinotoday.it/cronaca/morto-ezio-cauda-caduta-albero-pino-torinese.html


Senza interventi dello Stato a ottobre aumenti del gas del 100%
Stefano Porcari – contropiano.org

Fare allarmismo e titoli acchiappa-click non ci è mai piaciuto, ma andando a leggere la segnalazione diffusa dall’Arera (l’Autorithy per l’energia, le reti e l’ambienete) alla fine di luglio, informare i nostri lettori sul possibile scenario in Autunno appare inevitabile.
L’Arera scrive che senza interventi straordinari e urgenti da parte delle istituzioni, si rischiano rincari del 100% sulle tariffe delle bollette energetiche già dal primo ottobre: praticamente, un raddoppio dei costi a carico delle famiglie per l’energia. In relazione alle criticità legate agli elevati prezzi del gas naturale – scrive l’autority – è atteso un incremento delle bollette per le famiglie, stimabile di oltre il 100% rispetto al trimestre in corso”. L’Arera valuta l’ulteriore possibile balzo in alto delle tariffe a partire dal prossimo ottobre, laddove “si mantenessero i livelli delle quotazioni degli ultimi giorni”.
continua in
https://contropiano.org/news/news-economia/2022/08/07/senza-interventi-dello-stato-a-ottobre-aumenti-del-gas-del-100-0151592



Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Calenda: “Non intendo andare avanti con questo accordo”. Letta: “Calenda così aiuta la destra”

Lo strappo del leader di Azione. Firmato l’accordo tra i dem e Di Maio. Gelmini: “Rispettare i patti”. Meloni: “Il Pd critica Renzi e ammette il suo fallimento”
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-7-agosto-05960a1d-c6da-4339-aec4-f4ebb3d14015.html



Cambiare le regole del voto. Se l’astensione dei poveri riporta al voto censuario
Eugenio mazzarella – avvenire.it

La recente analisi di Tecnè Italia della sempre più massiccia astensione elettorale, e della sua struttura interna, ha confermato un dato ormai acclarato: la diserzione dal voto dei ceti più disagiati, sempre più convinti che la politica non li rappresenti e, quindi, dell’inutilità della partecipazione elettorale.
continua in
https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/se-lastensione-dei-poveri-riporta-al-voto-censuario


Lo strappo di Calenda: “Addio Pd, questa alleanza è per perdere”

AGI – La “scelta più sofferta” della sua carriera politica la annuncia in televisione, dopo ore di silenzio. Un silenzio che in molti avevano interpretato come il preludio a un addio. E l’addio è arrivato: Carlo Calenda rompe il patto siglato con il Partito democratico solo pochi giorni fa per correre insieme alle prossime elezioni, per sconfiggere la destra e il populismo e difendere l’agenda Draghi
continua in
https://www.agi.it/politica/news/2022-08-07/calenda-strappo-alleanza-pd-elezioni-17687229/


Claudio Bazzocchi sulla propria pagina FB
DICIAMOCI LA VERITÀ

Carlo Calenda

Non esiste più alcuna cultura repubblicana da quando ogni partito politico ha abbandonato l’idea di mediazione e, in nome di quell’abbandono, si è autodistrutto per cercare un fantomatico rapporto diretto con i cittadini e la cosiddetta società civile o il cosiddetto popolo.
continua in
https://www.facebook.com/claudiobazzoc/posts/pfbid0QjUg2HxfhoSUDu1mRzHESgSw3MMZP5iqAYyPs4VEbBZuUYU1NBm7gv1KNTPJw8fTl



Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 165

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-165-9a7ce712-b1cc-4ce3-964e-fec9c4a1d866.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina: quattro navi cariche di grano hanno lasciato i porti ucraini

Le navi, salpate da Odessa e Chornomorsk sul Mar Nero, trasportano circa 170.000 tonnellate di carico.
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/07/guerre-en-ukraine-quatre-navires-charges-de-cereales-ont-quitte-les-ports-ukrainiens_6137397_3210.html


Della guerra in Ucraina sembra non importare più niente
Francesco Masala – contropiano.org

Ormai quello che importa, nell’informazione italiana, sono le elezioni, appena maturato il vitalizio, e, sarà un caso, prima che la sanzioni che l’Europa si è inflitta vadano a regime, nei prossimi autunno e inverno freddi.
Il giochetto sta riuscendo bene agli Usa, tenere l’Europa impegnata con l’Ucraina per tanto tempo ancora, fino a quando avranno lacrime per piangere, ma anche dopo.
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/07/della-guerra-in-ucraina-sembra-non-importare-piu-niente-0151583


Quella israeliana è una guerra di aggressione. E allora armi ai palestinesi?
Forum Palestina

Gaza: bombardamento israeliano all’alba

Questa volta non tengono neanche le solite giustificazioni del governo di Tel Aviv. Nei giorni scorsi non piovevano razzi palestinesi sulle città israeliane, eppure le forze armate israeliane hanno scatenato raid sanguinosi sulla Striscia di Gaza e rastrellamenti nelle città della Cisgiordania giustificandole come “azioni preventive”
continua in
https://contropiano.org/news/internazionale-news/2022/08/07/quella-israeliana-e-una-guerra-di-aggressione-e-allora-armi-ai-palestinesi-0151603


Covid Italia bollettino 7 agosto: 26.662 nuovi casi in Italia e 74 morti

 Sono 26.662 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i contagiati erano stati 35.004. Le vittime sono 74, in netto calo rispetto alle 158 di ieri. Il tasso è al 16%, in aumento rispetto al 15,3% di ieri. Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 166.481 tamponi. Sono invece 342 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 6 in più rispetto a ieri, mentre gli ingressi giornalieri sono 25. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece 8.926, cioè 102 in meno rispetto a ieri.
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/07/news/covid_italia_bollettino_7_agosto-360712313/

7 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la


A luglio le presenze sulle spiagge italiane sono state il 30% in meno del 2019

AGI – Tra le cause della flessione vi sarebbero al primo posto i rincari generalizzati, ma soprattutto quelli che riguardano il carburante, mentre per circa un terzo influirebbe ancora il Covid
continua in
https://www.agi.it/cronaca/news/2022-08-07/presenze-turisti-spiagge-italia-calo-17685914/


Scuola
Parola di «esperto»
Emiliano Sbaraglia – collettiva.it

Nel Pnrr è prevista l’individuazione di una nuova figura di docente scolastico, con requisiti legati ad anni di carriera e formazione, retribuita con 5.600 euro annuali. Una sorta di premio per pochi, invece di pensare a un nuovo contratto nazionale e intervenire sul precariato   
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/07/news/parola_di_esperto_docente_esperto_scuola_insegnanti_precari_stipendi_docenti_ruolo-2284516/


Casa, diritto negato
Patrizia Pallara – collettiva.it

Foto: Pete Linforth da collettiva.it

In Italia il disagio abitativo non rallenta: nel 2021 aumentano le sentenze di sfratto, la maggior parte delle quali per morosità incolpevole, mentre gli alloggi pubblici soddisfano solo tra il 3 e il 5 per cento della domanda. L’Osservatorio nazionale di cui fanno parte anche Cgil e Sunia propone un pacchetto di provvedimenti per mettere il tema in cima all’agenda politica
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/07/news/casa_diritto_negato-2282666/

Gestire le città per combattere le disuguaglianze
GAUTAM BHAN pr collettiva.it

L’urbanista, docente universitario e attivista in India per i diritti LGBTQ+ sostiene che anche l’urbanizzazione è alla base delle disparità sociali, specie nel Sud del mondo, e che le istituzioni hanno un ruolo fondamentale insieme alle comunità per costruire uno sviluppo umano equo
il video in
https://www.collettiva.it/copertine/internazionale/2022/08/07/video/gestire_le_citta_per_combattere_le_disuguaglianze-2282954/



8 agosto 1956

Da labottegadelbarbieri.org
MARCINELLE E OGGI: I GIORNI DEL NOSTRO LUTTO
di Franco Astengo e di USI (Unione sindacale italiana). A seguire «Lu Trenu di lu suli» di Ignazio Buttitta

MARCINELLE: CONTINUANO I GIORNI DEL NOSTRO LUTTO
di Franco Astengo

Continuano i giorni del nostro lutto: nel 2021 sono state 1.221 le vittime sul lavoro registrate in Italia; di queste 973 rilevate in occasioni di lavoro, mentre 248 decedute a causa di un incidente “in itinere”.
Nel primo semestre 2022 abbiamo registrato 452 decessi, con una media angosciante di 77 morti sul lavoro ogni 30 giorni. In netto aumento le denuncie di “infortuni”: rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso sono aumentate del 43,3%.
Dedichiamo a loro un ricordo che cerchiamo di perpetuare per elevare – ancora e nonostante tutto – un monito contro lo sfruttamento.
L’8 agosto di 66 anni fa 262 minatori, di cui molti italiani, morirono nelle miniere di carbone a Charleroi, in Belgio, nella miniera di Marcinelle a causa di un incendio
continua in
https://www.labottegadelbarbieri.org/marcinelle-e-oggi-i-giorni-del-nostro-lutto/

RICORDIAMO L’8 AGOSTO 1956
di Usi (Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e ricostituita)

66 anni fa, la strage su lavoro nella miniera di MARCINELLE in Belgio. Il bilancio totale fu di 262 morti, di cui 136 di emigrati italiani.
continua in
https://www.labottegadelbarbieri.org/marcinelle-e-oggi-i-giorni-del-nostro-lutto/

Lu Trenu di lu suli
di Ignazio Buttitta

1.Turi Scordu, surfararu,
abitanti a Mazzarinu;
cu lu Trenu di lu suli
s’avvintura a lu distinu
continua in
https://www.labottegadelbarbieri.org/marcinelle-e-oggi-i-giorni-del-nostro-lutto/



Da Marcinelle per una nuova Europa
Filippo Ciavaglia – collettiva.it

Era l’8 agosto del 1956 quando a Marcinelle, in Belgio, si consumò una delle più grandi tragedie sul lavoro al mondo e la più grande d’Europa. La stessa Europa che dopo la Seconda guerra mondiale ripartiva anche grazie all’accordo acciaio-carbone che prevedeva l’invio da parte dell’Italia di manodopera – duemila persone a settimana – nelle miniere di carbone che erano il carburante per l’economia di un intero continente. 
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/internazionale/2022/08/08/news/marcinelle_tragedia_lavoro_miniere_belgio_anniversario_cgil-2286092/

Uomini di carbone. Urbano che visse l’inferno di Marcinelle
A cura di Antonia Fama e Roberta Lisi

Il servizio audio
https://www.collettiva.it/radioarticolo1/2016/08/04/podcast/uomini_di_carbone_urbano_che_visse_l_inferno_di_marcinelle-620674/



Verso il voto – Cronaca della giornata
Meloni: se più voti a FdI il nome del premier è il mio. Salvini: dei ministri si parla dopo il voto

Calenda: il patto l’ha rotto Letta. +Europa dà mandato a Della Vedova di verificare la possibilità di conferma dell’intesa con il Pd
La cronaca della giornata in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/verso-il-voto-il-diario-di-luned-8-agosto-1be41363-0e24-4fbe-836d-18f676bd3598.html


Si scrive Costituzione, si legge poltrona
Alessandro Somma – lafionda.org

Il Piddì e i suoi cespugli – da alcuni ancora definiti in termini di sinistra radicale – sono da anni le mosche cocchiere del neoliberalismo. Non stupisce dunque se anche in questo patetico avvio di campagna elettorale quella parte politica resti fedele alla sua natura, tanto che non sarebbe neppure il caso di prendere carta e penna per rimarcarlo. Le retoriche impiegate per nascondere la deriva neoliberale sono però talmente urticanti da imporre la denuncia del loro carattere autenticamente sovversivo.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/08/si-scrive-costituzione-si-legge-poltrona/

La questione sociale dimenticata, al voto con la prospettiva polacca
Paolo Borioni – strisciarossa.it

La campagna elettorale pare spalancare la strada ad una definitiva trasformazione “polacca” del nostro sistema politico. Intendiamo un sistema ridotto a destra nazional-populista contro centro liberal-progressista. Poco cambia, in effetti, a questo disegno che Calenda si sia defilato: il progetto di costruire con lui una coalizione, insistendo fino al punto di venirne umiliati, rivela che questa è la natura del PD. Non necessariamente sarà un esito clerico-reazionario, visto il grado di maggiore secolarizzazione del nostro paese ed il suo forte pluralismo democratico riconosciuto anche da Freedom House, che ci colloca tra i primi davanti alla Francia e molto davanti agli Usa.
continua in
https://www.strisciarossa.it/la-questione-sociale-dimenticata-al-voto-con-la-prospettiva-polacca/


Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 166

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-166-3c44da82-fe6c-4f3c-bd55-31228869c71e.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, in diretta: Volodymyr Zelensky rilancia lo spettro di Chernobyl dopo gli scioperi alla centrale nucleare di Zaporizhia

Il presidente ucraino ha chiesto nuove sanzioni contro la Russia, a seguito dei nuovi attacchi alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhia, occupata dai russi.
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/08/guerre-en-ukraine-en-direct-volodymyr-zelensky-brandit-le-spectre-de-tchernobyl-apres-les-frappes-sur-la-centrale-nucleaire-de-zaporijia_6137457_3210.html



Il raid israeliano su Gaza e i giornali italiani: “Colpa dell’aggredito”. Ma le grandi testate internazionali raccontano un’altra storia

L’attacco “preventivo” israeliano contro Gaza ha causato 42 vittime tra cui 15 bambini in tre giorni. Ma sui giornali italiani trova spazio soprattutto la ritorsione palestinese con il lancio dei razzi che non hanno fatto vittime, l’uccisione di un presunto esponente del movimento Jihadista e la cancellazione del match tra Juve e Atletico Madrid in programma a Tel Aviv. Il ministero degli Esteri italiano: “Condanniamo il lancio di razzi contro Israele che ha il diritto di difendersi”
continua in
https://contropiano.org/news/internazionale-news/2022/08/14/il-raid-israeliano-su-gaza-e-i-giornali-italiani-colpa-dellaggredito-ma-le-grandi-testate-internazionali-raccontano-unaltra-storia-0151719


Covid Italia, bollettino dell’8 agosto: 11.976 nuovi casi e 113 morti

Sono 11.976 i nuovi casi di coronavirus e 113 i morti in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute sulla situazione del contagio. I tamponi processati tra molecolari e antigenici sono 75.602, che fanno rilevare un tasso di positività al 15,8%. Calano i pazienti in terapia intensiva che sono tre in meno di ieri e 339 in totale e aumentano i ricoveri ordinari, 126 in più e 9.052 in totale.
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/08/news/covid_italia_bollettino_dell8_agosto_aggiornamento_sui_positivi_i_ricoverati_e_i_guariti-360766816/


Olivia
Beatrice Dondi sulla propria pgina Facebook

Olivia Newton-John (Cambridge, 26 settembre 1948 – Santa Ynez, 8 agosto 2022)

Tutte, almeno in un rapido momento della vita, siamo state Sandy. Vergini, bullizzate, innocenti e tradite malamente. Ma convinte che se ce l’aveva fatta una come Cenerentola allora qualche speranza in fondo c’era anche per noi. Così abbiamo tifato per quei tacchi sfrontati e quella pelle nera indossata solo per dimostrare a quel cazzone semi analfabeta di Danny che non aveva capito cosa si stava perdendo. La storia però, se dio vuole, un pochino è cambiata e quelle quindicenni innamorate oggi sono dannatamente più consapevoli che si possa cambiare grazie a un desiderio proprio e non solo per compiacere qualcuno, armato di pantaloni a sigaretta, macchine lucenti e capelli unti. Così, oggi, spolverando il cofanetto deluxe di Grease sul ripiano della libreria, resta un senso di struggimento, ovvio. Ma anche la certezza che il tempo passato sia servito a costruire qualcosa. Ciao Olivia,  Hopelessly Devoted To You

Sandy-Olivia di Grease non c’è più, svanisce la nostra adolescenza
Enrico Rotelli – strisciarossa.it

Un altro pezzo del nostro immaginario adolescenziale se ne è andato. E non un pezzo qualunque, nossignori, era lei, Sandy – Olivia Newton John, la così vicina e così irraggiungibile incarnazione della compagna di scuola carina che sostava nei nostri sogni scossi dagli ormoni. Vicina perché era ovunque, sul grande schermo come, fatte le debite proporzioni, in classe o nella scuola, o nelle prime feste semiclandestine. Anzi, lì imperversava ancora di più con le sue canzoni. E se non era lei, a gracchiare sotto la puntina rovinata del giradischi erano gli altri pezzi della colonna sonora di Grease, il film che l’ha catapultata nei nostri ormoni, purtroppo duettando con quel tamarro di Danny Zuko. Perché diciamolo, Zuko era un tamarro. Il meno peggio di quella squinternata banda di sfigati che un giubbotto di pelle e una pezza ricamata sulla schiena non bastava a far diventare una gang giovanile, il meno peggio ma pur sempre un tamarro.
continua in
https://www.strisciarossa.it/sandy-di-grease-non-ce-piu-insieme-alla-nostra-adolescenza/


8 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la


IN LIBRERIA
Le metamorfosi del lavoro coatto
Martino Mazzonis – rivistailmulino.it

«Lavoro libero e lavoro coatto si intrecciano, si sovrappongono, e quasi sempre rispondono l’uno all’altro»: un libro tanto documentato quanto ricco di spunti e aneddoti per aiutarci a capire il lavoro povero di oggi
continua in
https://www.rivistailmulino.it/a/la-metamorfosi-del-lavoro-coatto?&utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Strada+Maggiore+37+%7C+9+-+15+agosto+%5B8680%5D




Precari della scuola, bonus di 200 euro per i supplenti dell’organico covid
Lo chiarisce il ministero

Il ministero dell’Istruzione ha comunicato in una apposita nota che il personale scolastico a tempo determinato destinatario di incarichi sul cosiddetto “organico covid”, il cui contratto sia scaduto entro il mese di giugno 2022, può accedere all’indennità una tantum di 200 euro prevista dal DL 50/2022 mediante un’apposita domanda da presentare all’Inps entro il termine del 31 ottobre 2022 secondo le modalità contenute nella circolare Inps n. 73 del 24 giugno 2022. Ne dà notizia la Flc Cgil sul suo sito web. Tutte le persone interessate possono rivolgersi alle sedi territoriali dell’Inca Cgil per ricevere maggiori informazioni e l’assistenza per la presentazione della domanda.



Genova. Digos a caccia di armi, non al porto ma tra i portuali
Unione sindacale di base

Non si dica mai più che le forze dell’ordine genovesi non hanno a cuore la questione armi. Le cercano incessantemente da più di un anno, con artificieri e cani antiesplosivi.
Peccato che le facciano sempre nei posti sbagliati, cioè a casa dei lavoratori del Calp, dove puntualmente non trovano niente. Nel Porto di Genova continua intanto come nulla fosse il traffico di navi stracariche di armi ed esplosivi ma lì niente, su quei vascelli nessuno mette il becco
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2022/08/08/genova-digos-a-caccia-di-armi-non-al-porto-ma-tra-i-portuali-0151610

Padova, Poste come Amazon

La denuncia della Slc: turni di lavoro pesantissimi, iperproduzione, straordinari oltremisura, orari e turni non concordati con chi rappresenta i lavoratori. “Un modello sbagliato, in cui contano solo le ragioni del profitto e della produzione
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/08/news/padova_poste_come_amazon-2287533/

Lazio: sindacati, dalla Regione scelta incoerente sui Centri per l’impiego

“Nei prossimi concorsi solo alcuni lavoratori potranno beneficiare dei titoli di servizio”. Presidio davanti alle sede isituzionale in via Cristoforo Colombo
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/08/news/lazio_sindacati_dalla_regione_scelta_incoerente_sui_centri_per_l_impiego-2287434/


BOLOGNA. 8 AGOSTO. LA BALLA GROSSA
Stefano Mariotti

L’8 agosto del 1848 ha un grande significato simbolico per la città di Bologna.
1. Quel giorno la plebe bolognese insorse contro gli austriaci. A quei tempi solo i nobili (e qualche raro borghese) avevano competenze militari e tutti i nobili risorgimentali bolognesi erano volontari a combattere in Veneto. Radetsky, che aveva combattuto contro Napoleone ed era un ottimo soldato, pensò di allentare la pressione sul Lombardo-Veneto e inviò Welden a Bologna. Era un’ottima manovra: il papa Pio IX aveva moderatamente aperto agli ideali risorgimentali e ciò dava mano libera ai militari austriaci. Il legato pontificio, massima autorità della città, pensò di andarsene a Porretta a fare un ciclo di terme e Bologna risultò abbandonata a sè stessa. Quando arrivano gli austriaci c’è solo la plebe bolognese sulle barricate.
continua in
https://kamo1957.wixsite.com/website/post/bologna-8-agosto-la-balla-grossa

https://www.facebook.com/photo/?fbid=10220297080758235&set=a.1386988155811



Pistoia. Operaio muore travolto da un camion

L’uomo, 48 anni, stava lavorando all’interno di un cantiere di Publiacqua, la società mista pubblico-privata che si occupa della gestione dell’acqua
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/09/news/operaio_muore_travolto_da_un_camion_a_pistoia-2289905/



Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Terzo Polo: ipotesi accordo Azione-Iv. Renzi: “Insieme possiamo fare il botto”

Il centrodestra riunisce il tavolo per definire il programma elettorale. FI presenta il simbolo. Contatti tra Calenda e il leader di Italia viva per sancire il nuovo patto centrista. Di Battista: “Sotto Grillo padre padrone non ci sto”
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-9-agosto-627f0699-d50d-4954-a210-248e06a96e67.html


L’ossessione di Letta: garantire lo status quo
Tomaso Montanari – volerelaluna.it

Dunque, non ci sarà nessun fronte costituzionale. Alla possibilità (variamente declinabile) di una coalizione “tecnica” non politicamente omogenea, ma pensata per impedire a una destra di matrice fascista di mettere le mani sulla Costituzione antifascista (unica soluzione consentita da questa immonda legge elettorale), si è preferita una piccola alleanza di centro-destra imperniata su quella che ora si chiama Agenda Draghi (cioè lo stato delle cose: l’unica costituzione che sta davvero a cuore). La responsabilità di questa scelta scellerata, e delle sue conseguenze, ricade sul Pd di Enrico Letta.
continua in
https://volerelaluna.it/controcanto/2022/08/09/lossessione-di-letta-garantire-lo-status-quo/

L’errore fatale del Pd col M5S: quel copione doveva essere scritto in un altro modo
Antonio Floridia – strisciarossa.it

Dopo una giostra impazzita di trattative snervanti e di colpi di scena in diretta Tv, pare finalmente che si sia definita la composizione dello schieramento che, facendo perno sul Pd, si dovrebbe opporre al trio Meloni-Salvini-Berlusconi. Il quadro è molto confuso e si può solo sperare, (per carità di patria, si potrebbe dire), che questa vicenda, per molti versi imbarazzante, sia stata ignorata dal grosso degli elettori.
continua in
https://www.strisciarossa.it/lerrore-fatale-del-pd-col-m5s-quel-copione-doveva-essere-scritto-in-un-altro-modo/


Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 167

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-167-b55305b0-cce7-4fe0-92f7-b9ace8242c48.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, in diretta: un morto in un’esplosione in Crimea; L’Ucraina orientale evacua sotto il bombardamento russo

Più di 3.000 civili sono stati evacuati dall’Ucraina orientale in una settimana. Volodymyr Zelensky invita i paesi occidentali a escludere i cittadini russi dal loro territorio mentre la Russia intensifica la sua offensiva nel Donbass
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/09/guerre-en-ukraine-en-direct-un-mort-dans-une-explosion-en-crimee-l-est-de-l-ukraine-evacue-sous-les-bombardements-russes_6137555_3210.html


Covid Italia, bollettino del 9 agosto: 43.084 nuovi casi e 177 morti

Ieri c’erano stati 11.976 i nuovi casi e 113 decessi, martedì scorso 64.861 casi. Sono stati effettuati 272.495 tamponi. Il tasso di positività è al 15,8%, come ieri. Continuano a scendere ricoveri ordinari (meno 236, per un totale di 8.816) e terapie intensive (meno 8 per un totale di 331).
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/09/news/covid_italia_bollettino_del_9_agosto_nuovi_casi_e_morti-360977660/

La FED ritorna agli errori di fine anni ’60 nel contrasto all’inflazione
Fabrizio Russo – lafionda.org

La Federal Reserve e molti economisti hanno sostenuto che l’aumento dell’inflazione è “transitorio”. Ci si chiede però:  “Quanto tempo è transitorio? A che punto le aspettative cambiano radicalmente, soprattutto se la Federal Reserve dice alla gente: ’Abbiamo cambiato il nostro regime di targeting dell’inflazione e non ci importa se l’inflazione supera l’obiettivo per un po″”? Posto che le autorità non si sono accorte dell’arrivo del treno nonostante le tante campane di allarme, nasce la sensazione che ci si stia dirigendo non verso gli anni ’70 ma verso la fine degli anni ’60, quando come noto l’allora presidente della Fed, McChesney Martin, perse il controllo delle aspettative di inflazione”. Vi sono infatti segnali che l’inflazione potrebbe ripetere la traiettoria della fine degli anni ’60, l’evento che ha gettato le basi per i prezzi elevati sostenuti nel decennio successivo.
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/09/la-fed-ritorna-agli-errori-di-fine-anni-60-nel-contrasto-allinflazione/


Ciao Mario

A 103 anni è morto Fiorentini, il partigiano più decorato d’Italia. Ebbe un ruolo importante nella Resistenza all’occupazione nazista di Roma, e fu tra i principali organizzatori dell’attentato di via Rasella
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/09/news/ciao_mario-2289625/


9 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la


Conflitto sindacale e iniziative giudiziarie: un ritorno al 1922?
Claudio Novaro – volerelaluna.it

Mercoledì 3 agosto, in una Bologna calda e assolata, si è tenuta avanti al Tribunale del riesame l’udienza per l’annullamento delle misure cautelari applicate dal Tribunale di Piacenza a quattro sindacalisti del Si Cobas e a due dell’USB. La discussione è durata quasi cinque ore ed è stata per tutto il tempo accompagnata da cori e slogan del numeroso e partecipato presidio indetto dal Si Cobas davanti alla sede del Tribunale, a dimostrazione che c’è una comunità operaia che non accetta che si definisca il proprio sindacato un’associazione per delinquere e i suoi dirigenti dei criminali. Venerdì 5 agosto il Tribunale bolognese ha accolto quasi integralmente le richieste delle difese, annullando l’ordinanza applicativa nella parte in cui riconosceva la sussistenza di due associazioni per delinquere e applicava ai sei sindacalisti la misura degli arresti domiciliari
continua in
https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2022/08/09/conflitto-sindacale-e-iniziative-giudiziarie-un-ritorno-al-1922/

Distorsioni di un GIP: sindacati e associazioni a delinquere
Linda D’Ancona – volerelaluna.it

I fatti sono noti (https://volerelaluna.it/lavoro/2022/08/02/contro-la-repressione-del-sindacalismo-di-base-un-appello/). Con ordinanza 12 luglio 2022 (poi annullata il 5 agosto dal Tribunale del riesame di Bologna) la GIP del Tribunale di Piacenza Sonia Caravelli ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari a sei sindacalisti (coordinatori nazionali e provinciali dei sindacati SI COBAS e USB) ritenuti gravemente indiziati di due distinti delitti di associazione per delinquere, posti in essere, nell’ipotesi accusatoria, da due distinti e simmetrici «gruppi di potere» alla guida dei sindacati anzidetti. Le imputazioni, infatti, divergono soltanto con riferimento alla sigla sindacale cui aderiscono gli indagati
continua in
https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2022/08/09/distorsioni-di-un-gip-sindacati-e-associazioni-a-delinquere/



Aumenta l’occupazione? Sì, quella avvelenata
Cristina Quintavalla – lafionda.org

Gran squillo di trombe: rispetto al mese di maggio, in giugno è aumentata l’occupazione! I titoli sui media si sprecano, a dimostrazione che il governo Draghi faceva davvero il bene di tutti gli italiani. Un risultato positivo per le classi povere di questo paese andrà ben portato alle urne a memoria del “governo dei migliori”!
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/09/aumenta-loccupazione-si-quella-avvelenata/


Accordi e contrattazione, per i lavoratori e il Paese
Roberta Lisi – collettiva.it

Dai dipendenti Tim a quelli dello spettacolo, la crisi determinata da mancate scelte industriali e da pandemia e guerra si scarica sul mondo del lavoro. Per Solari, segretario generale della Slc Cgil, il compito del sindacato è duplice: contrattare strumenti di tutela e concorrere ad individuare strategie di politica industriale per pensare al futuro delle aziende e del Paese
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/economia/2022/08/09/news/accordi_e_contrattazione_per_lavoratori_e_paese_tim_cgil_cassa_integrazione_rai_legge_quadro_spettacolo-2287727/

Ascoli Piceno. Area Vasta 5, dopo l’incontro con Regione Marche e Asur tutte le sigle sindacali confermano la mobilitazione

La RSU dei dipendenti dell’Area Vasta 5 si è riunita in data odierna unitamente ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Nursind, USB, Fials, Nursing Up, Ugl Salute per esaminare le risultanze dell’incontro tenutosi ad Ancona con i vertici della Regione Marche e dell’Asur in data 4 agosto u.s. relative a:
continua in
https://marche.usb.it/leggi-notizia/area-vasta-5-dopo-lincontro-con-regione-marche-e-asur-tutte-le-sigle-sindacali-confermano-la-mobilitazione-1117.html

Rai way, un piano che sembra orientato solo a fare cassa
Riccardo Saccone – collettiva.it

Come Slc Cgil continuiamo a essere molto critici e preoccupati per l’approccio complessivo su un tema così rilevante per la sviluppo del sistema delle comunicazioni
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/09/news/rai_way-2289811/


Imbrattate le sedi Cgil e Cisl a Rimini

“Non saranno le incursioni notturne di questi codardi a fermare il nostro impegno”, commenta la segretaria della Camera del lavoro Isabella Pavolucci. “Massima solidarietà” da parte del sindaco Jamil Sadegholvaad
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2022/08/09/news/imbrattate_le_sedi_cgil_e_cisl_a_rimini-2289628/



Presentazione del libro di Margherita Lollini “Io, sopravvissuto di Marzabotto” sulla vita di Ferruccio Laffi. 9 agosto 2022 a Pianaccio di Lizzano in Belvedere (BO), insieme all’autrice e a Ferruccio Laffi, anche Fabio Franci (Pro Loco Pianaccio), Gian Luca Luccarini (Associazione familiari vittime di Monte Sole) e Loris Mazzetti (Giornalista).



Verso le elezioni – Cronaca della giornata
Letta su Meloni: “Tenta di incipriarsi, ma è difficile”. La replica: “Misogino”

Terzo polo, oggi l’incontro decisivo tra Renzi e Calenda. Berlusconi si candiderà al Senato. Sicilia, Musumeci ritira la candidatura
continua in
https://www.rainews.it/maratona/2022/08/conto-alla-rovescia-verso-il-voto-il-diario-del-10-agosto-420e8a6b-0610-415c-b768-3acd4620c3cc.html


Ora il PD ha paura della valanga nera
Luigi Ambrosio – radiopopolare.it

Ci sono dei sondaggi riservati che circolano in queste ore nelle stanze del Partito Democratico e che fanno paura ai dirigenti del PD. Sono decisamente peggiori di quelli, già pessimistici, pubblicati questa mattina dai quotidiani secondo cui la destra a trazione Meloni prenderebbe il 61% dei seggi all’uninominale alla Camera e il 64% al Senato.
continua in
https://www.radiopopolare.it/ora-il-pd-ha-paura-della-valanga-nera/


Gianni Cuperlo sulla propria pagina FB
Stamane questa chiacchierata con Giovanna Casadio (che ringrazio) su Repubblica.

Il voltafaccia di Calenda se lo aspettava? O doveva aspettarselo Letta?

Sinceramente no. Forse non ha retto l’urto delle critiche ma una leadership è scegliere una rotta e saperla difendere
continua in
https://www.facebook.com/giannicuperlo/posts/pfbid0WL3x2KxALYQFz8FpM1P7Z6Tq6ev1bv3qYpqx2rzeFz56v2hzsrPPYniPQypC91Zjl


Breve storia del Pd: le sue responsabilità (di ieri e di oggi) per la crisi sociale del Paese
Piero Bevilacqua – left.it

Da quando è nato, nel 2007, il Partito democratico si è sempre più allontanato dal mondo del lavoro e dai ceti popolari abbracciando un pensiero neoliberale che ha mostrato tutti i suoi limiti nella difesa dei diritti e nella lotta per la giustizia sociale
continua in
https://left.it/2022/08/10/breve-storia-del-pd-le-sue-responsabilita-di-ieri-e-di-oggi-per-la-crisi-sociale-del-paese/

Se la destra prende i due terzi dei seggi la Costituzione è a rischio
Onide Donati – strisciarossa.it

C’è un filo, neanche troppo sottile, che lega i destini di Matteo Renzi, Matteo Salvini, il Movimento 5 Stelle: prima le risalite poi le discese ardite, parafrasando un po’ Battisti. E non è da escludere che sulla giostra degli alti e bassi elettorali finisca per farsi male anche la star del momento, Giorgia Meloni, la cui “risalita” somiglia abbastanza a quella di Renzi, Grillo e Salvini, seppur forse più contenuta nei numeri (difficile che valichi i traguardi del 30 e 40%). Ma proprio per questo il fenomeno “io sono Giorgia” pare più strutturato, politicamente e culturalmente, rispetto ai suoi competitor di fughe. E la “discesa ardita” di Meloni, se mai avverrà, sarà probabilmente meno eclatante dentro quella maionese impazzita che è diventata la politica dal 2013 ad oggi
continua in
https://www.strisciarossa.it/se-la-destra-prende-i-due-terzi-dei-seggi-la-costituzione-e-a-rischio/


Live guerra in Ucraina, la cronaca minuto per minuto: giorno 168

Il conflitto in tempo reale

https://www.rainews.it/maratona/2022/08/live-guerra-in-ucraina-la-cronaca-minuto-per-minuto-giorno-168-e73ddbb1-909f-42de-bcd5-c3919d06de3b.html

Le Monde – Cronaca della giornata
Guerra in Ucraina, in diretta: imminente ripresa delle esportazioni di grano ucraine, sei morti in scioperi nell’est del Paese

Nella notte tra martedì e mercoledì, tredici civili sono stati uccisi dagli attacchi russi nelle città vicino alla centrale nucleare di Zaporizhia, nel sud del Paese.
continua in
https://www.lemonde.fr/international/live/2022/08/10/guerre-en-ukraine-en-direct-reprise-prochaine-des-exportations-de-cereales-ukrainiennes-six-morts-dans-des-frappes-dans-l-est-du-pays_6137648_3210.html



Godiamoci il caldo gratis perché quello a gas che verrà -se verrà-, sarà molto caro. Quasi prezioso

Una di quelle notizie che tendono a ‘scappare’, quasi fossero loro a volersi nascondere. Ansa-FrancePresse, «Mosca taglia flussi su oleodotto Druzhba verso l’Europa». Ieri 9 agosto a guastare le ferie. «Stop legato sanzioni. Impatto su Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia». Dare le brutte notizia non piace a nessuno, ma nasconderle è certo peggio.
continua in
https://www.remocontro.it/2022/08/10/godiamoci-il-caldo-gratis-perche-quello-a-gas-che-verra-se-verra-sara-molto-caro-quasi-prezioso/



Migranti, rotta turca. Barcone affonda nell’Egeo: decine di dispesi

Barcone di migranti in una foto d’archivio – Ansa

Un’imbarcazione su cui viaggivano decine di migranti è affondata nel Mar Egeo sud-orientale, al largo dell’isola di Karpathos: “Finora sono state tratte in salvo 29 persone, afghani, iracheni e iraniani, e le ricerche continuano perché, secondo le loro dichiarazioni, sulla barca c’erano 80 persone” ha detto all’Afp un funzionario della Guardia costiera. Le ricerche sono ostacolate dai forti venti, comunica Nikos Kokalas, portavoce della Guardia costiera
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/migranti-naufragio-rotta-turca-decine-di-dispersi


Covid Italia, bollettino del 10 agosto: 31.703 nuovi casi e 145 morti

Nelle ultime 24 ore si sono registrati In Italia 31.703 nuovi casi e 145 morti. Ieri i contagiati erano stati 43.084. In calo anche le vittime rispetto alle 177 di ieri.
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/08/10/news/covid_italia_bollettino_del_10_agosto_aggiornamento_sui_positivi_i_ricoverati_e_i_guariti-361029715/


Afghanistan talebano. Fame, scuole chiuse, depressione: non è un paese per ragazze
Luca Liverani – avvenire.it

A un anno dal ritorno dei fondamentalisti, Save the Children denuncia: «Crisi umanitaria e catastrofe dei diritti dei bambini». Tra lavoro, matrimoni precoci, violazioni «una generazione è a rischio»
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/l-afghanistan-dell-era-taleban-fame-scuole-chiuse-depressione-non-e-un-paese-per-ragazze

La denuncia. I migranti senza casa dimenticati da Trento
Antonio Maria Mira – avvenire.it

Sono 161 i richiedenti asilo che dormono all’addiaccio da mesi. «Il sistema di accoglienza? Non ha posti». L’accoglienza del Centro Astalli e degli ordini religiosi
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/i-migranti-senza-casa



Luca Billi sulla propria pagina Facebook

Questa notte, mentre avrete gli occhi rivolti verso il cielo per cercare di avvistare le Perseidi, e farete il catalogo dei vostri desideri, piccoli e grandi, raggiungibili e irrealizzabili, scegliendo quello da esprimere al passaggio di una stella cadente, pensate per un attimo anche all’etimologia della parola desiderio, che significa letteralmente guardare intensamente le stelle
continua in
https://www.facebook.com/photo/?fbid=10227547809589859&set=gm.3187798704771076



La nuova soggettività
Dario Raffone – lafionda.it

Chi è stato giovane negli anni ‘70/80 del c.d. “secolo breve”, ha avuto un sicuro imprinting: quello di una certa idea della politica come strumento di rimedio alle diseguaglianze generate dal sistema economico e sociale e, nei più consapevoli (o velleitari, se si preferisce), come viatico per la costruzione di un nuovo Shangri-La, di una nuova società dove fossero superate le più comuni debolezze umane (in primis, la prevaricazione del denaro).
continua in
https://www.lafionda.org/2022/08/10/la-nuova-soggettivita/



Vannino Chiti ricorda Roberto Barontini

E’ morto Roberto Barontini, pistoiese, medico amato e uomo politico e di cultura. Aveva una visione laica della vita. Era stato espressione di quella componente repubblicana di sinistra, che aveva caratterizzato con il suo impegno aree della Toscana e dell’Emilia Romagna. Poi si era iscritto ai Ds e per una fase iniziale si era riconosciuto nel PD. Lo aveva abbandonato non ritenendolo sufficientemente di sinistra. Era un difensore rigoroso della Costituzione, un convinto assertore della sanità e istruzione pubbliche. È stato a lungo presidente dell’istituto storico della Resistenza, impegnato a ricostruire embrioni di storia locale e a parlare agli studenti e a tanti giovani della Carta costituzionale. Consigliere comunale, assessore provinciale, era stato anche parlamentare. Per non abbandonare i suoi assistiti, si sottoponeva a tour de force inauditi, in auto Pistoia – Roma e viceversa. Nell’ultimo periodo, finché è stato sufficientemente bene, ha messo la sua competenza a disposizione dei migranti ospitati a Vicofaro. La sua è stata una vita buona, segnata dalla ricerca della coerenza tra dire e fare, tra pensiero e azione. Ai suoi familiari, alla moglie e alle figlie Francesca e Ilaria le mie condoglianze sincere, con l’affetto e la riconoscenza dovute a un uomo integro, disponibile verso tutti, serio. Ciao Roberto
https://www.facebook.com/vannino.chiti


10 agosto
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

L’Italia dell’economia fragile e del lavoro povero
Patrizia Pallara – collettiva.it

Le tre crisi strutturali, finanziaria, pandemica e bellica, che negli ultimi 15 anni hanno investito il mondo, hanno evidenziato le fragilità dei sistemi maggiormente in declino. Il nostro Paese sta soffrendo più di tutti. Tra le cause, deregolamentazione del mercato, flessibilità dell’occupazione, abbandono delle politiche industriali e del ruolo dello Stato
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/11/news/italia_economia_lavoro_povero_crisi_pandemia_ruolo_dello_stato_politiche_industriali_working_poor_precarieta_privatizzazioni-2291376/


Decreto Aiuti: pochissimo per lavoratori e pensionati
Roberta Lisi – collettiva.it

Tanto si è parlato, e ancora c’è chi insiste nel proporlo e quasi rivendicarlo, di togliere o abbassare l’Iva su alcuni generi alimentari di uso quasi quotidiano per rispondere all’emergenza sociale. La Cgil negli incontri che si sono tenuti a Palazzo Chigi in preparazione del decreto Aiuti bis, ha sostenuto con fermezza, ma anche con dovizia di argomentazione, la propria contrarietà a questa ipotesi.

continua in
https://www.collettiva.it/copertine/economia/2022/08/10/news/il_decreto_pochissimi_aiuti_a_lavoratori_e_pensionati-2289617/


Prezzi: Istat conferma aumento del 7,9% a luglio

L’Istat conferma la stima preliminare dell’inflazione a luglio: nel mese i prezzi sono cresciuti dello 0,4% su giugno e del 7,9% su luglio 2021 (da +8,0% del mese precedente). ll rallentamento dei prezzi dei beni energetici che si registra a luglio – sottolinea l’Istat – non frena l’onda lunga delle tensioni inflazionistiche che si stanno diffondendo agli altri comparti merceologici. Accelera anche la crescita dei prezzi del cosiddetto “carrello della spesa”, che si porta a +9,1%, registrando un aumento che non si osservava da settembre 1984. L'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, accelera da +3,8% a +4,1% e quella al netto dei soli beni energetici da +4,2% a +4,7%. L’inflazione acquisita per il 2022 è pari a +6,7% per l’indice generale e a +3,3% per la componente di fondo. (ANSA).

Precarietà, fenomeno di massa
Patrizia Pallara – collettiva.it

Per risolvere un problema diventato enorme e dalle molte dimensioni, bisogna agire e trovare soluzioni mentre il treno è in corsa. A cominciare dalla riduzione delle tipologie contrattuali e dalla cancellazione di abusi, come quelli dei tirocini extracurriculari e del lavoro a chiamata. Ce ne parla il segretario generale di Nidil Cgil Andrea Borghesi
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/11/news/precarieta_lavoro_precario_andrea_borghesi_somministrati_partite_iva_turn_over_selvaggio_contratti_a_termine_salario_minimo_-2290171/


«Il sindacato? Per noi è fondamentale». Lo dice il 69 per cento dei giovani

Quota che sale fino al 71 per cento tra chi è impiegato nelle nuove professioni digitali e arriva al 75 tra gli under 25 e le donne
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2022/08/10/news/sindacato_fondamentale_per_tutela_giovani-2291014/


Autorizzato l’accordo per la produzione di macchinari agricoli ibridi
Paolo Segio – giornaleradio.fm

Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha autorizzato un accordo per l’innovazione con la società CNH Industrial Italia, azienda attiva nella produzione di macchinari agricoli e per le costruzioni, che prevede lo sviluppo di una tecnologia ibrido elettrica per trattori nello stabilimento di Modena.
continua in
https://giornaleradio.fm/redazione/autorizzato-l-accordo-per-la-produzione-di-macchinari-agricoli-ibride

Accordo tra Intesa Sanpaolo e Latteria Sociale Valtellina

Nell’ambito del Programma Filiere, Intesa Sanpaolo e Latteria Sociale Valtellina, azienda leader nel settore lattiero, hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per facilitare l’accesso al credito delle oltre 110 aziende facenti parte del processo produttivo e che prevede un plafond di 5 milioni di euro verso tutti i loro soci conferenti
continua in
https://giornaleradio.fm/redazione/accordo-tra-intesa-sanpaolo-e-latteria-sociale-valtellina


TIM, l’inizio della nuova solidarietà è l’inizio della fine?

Il 10 agosto inizia la solidarietà per circa 23.000 dipendenti del gruppo TIM. 
Una solidarietà che durerà fino a febbraio 2024 e che nei sogni produrrà per l’Amministratore Delegato cospicui risparmi e per i Sindacati firmatari “la messa in sicurezza dei lavoratori per 18 mesi”.
continua in
https://www.usb.it/leggi-notizia/tim-inizia-la-nuova-solidarieta-linizio-della-fine-0900-1.html



Milano ricorda i martiri di piazzale Loreto

ANSA – Dopo 78 anni Milano non dimentica i martiri di piazzale Loreto, i quindici partigiani fucilati il 10 agosto del 1944 dai nazifascisti della legione Ettore Muti per ordine del comando nazista. Come ogni anno la città ha ricordato le vittime dell’ eccidio nel corso di una cerimonia davanti al monumento a loro dedicato, in piazzale Loreto, dove furono fucilati. “Non fu un’esecuzione ma una carneficina – ha ricordato il presidente di Anpi Milano, Roberto Cenati -. Un eccidio che Milano non ha mai dimenticato”.
continua in
https://giornaleradio.fm/news/approfondimenti/dopo-78-anni-milano-ricorda-i-martiri-di-piazzale-loreto


error: Content is protected !!