2021 . 09 – Settembre

SITO IN CONTINUO  AGGIORNAMENTO

Non è una rassegna stampa, ma la mia personale raccolta di notizie, fatti, idee e persone per quanti, determinati ma con il sorriso sulle labbra, ancora resistono e lottano per il pane e le rose

Quando tu hai chi, come Cesare Damiano, sostiene che “gli infortuni sul lavoro sono collegati all’andamento della ripresa”, puoi letteralmente dichiarare città aperta ogni ambito riguardante i diritti inalienabili delle persone.
E fra questi quello alla vita.
Poi dite che mi cago addosso dalla paura quando sento il termine: “riformisti”…

Laura Veronesi sulla propria pagina Facebook

(…)
Quello che non ho sono le mani in pasta
quello che non ho è un indirizzo in tasca
quello che non ho sei tu dalla mia parte
quello che non ho è di fregarti a carte.
Quello che non ho è una camicia bianca
quello che non ho è di farla franca
quello che non ho sono le sue pistole
per conquistarmi il cielo per guadagnarmi il sole
(…)
Fabrizio De Andrè


Le persone che cercano di scappare dall’Afghanistan hanno diritto a farlo con un visto, su un sedile di un aereo e non attaccati alla carlinga. Se non usciranno su un aereo li ritroveremo da un’altra parte: in mezzo a un qualche mare, per esempio. Vivi o morti. Sulla rotta balcanica, con i piedi piagati. E come li guarderemo, allora: sempre con gli occhi della pietà e della solidarietà, o come i clandestini da lasciare annegare, congelare, sparire nel nulla?

Cecilia Strada



Da Una Città  n. 277 / 2021 agosto-settembre 2021
Catturare l’anidride carbonica?
Iacopo Gardelli  –  Una Città
Catturare l’anidride carbonica prodotta dagli impianti industriali e dalle centrali termiche e iniettarla sotto terra, nei giacimenti di gas ormai vuoti: una tecnica già in uso nelle installazioni petrolifere, ma che ora l’Eni propone di utilizzare per tutta la pianura padana; ma vale continuare a produrre anidride carbonica per poi spendere soldi ed energia per riprenderla, quando invece si potrebbe, con altre fonti, smettere di produrla? Intervista a Marina Forti
continua in
https://www.unacitta.it/it/intervista/2818-catturare-lanidride-carbonica

Georg Simmel e la filosofia della vita
Georg Simmel (1858-1918) dedicò vari saggi a forme della vita e della cultura come “esperienza vissuta”. Nel suo libro Cultura filosofica, pubblicato in Germania nel 1911 e molto più tardi in Italia con il titolo La moda e altri saggi di cultura filosofica (Longanesi 1985, a cura di Marcello Monaldi) Simmel concentrò la sua attenzione su alcune specifiche forme di vita delineando così una pluralistica antropologia culturale della società moderna. Nel volume citato si leggono proprio in apertura i saggi dedicati a due forme di esperienza vissuta: l’Avventura e la Moda. Difficile considerare invecchiate queste analisi. L’avventura e la moda sono tuttora due miti di massa, due onnipresenti forme di mentalità e di comportamento sociale, nella gamma che va dai livelli più sofisticati a quelli più banali, conservando tuttavia una medesima struttura e funzione.
continua in
https://www.unacitta.it/it/articolo/1723-georg-simmel-e-la-filosofia-della-vita

Il generale
Matteo Lo Presti  –  Una Città
Napoleone considerato protagonista indiscusso della storia europea ha scritto pagine che hanno attraversato i secoli e la vita di milioni di persone. Ma lo studio della storia non ammette valutazioni superficiali e schemi rigidi. è il caso del generale Filippo Paulucci che, acerrimo avversario di Napoleone, si trovò per le sue ambizioni personali e per una splendida carriera militare, a segnare la vita politica di Genova come governatore negli anni tumultuosi nei quali si andavano costruendo i muri fondanti dell’unità di Italia. Paulucci, uomo coraggioso e degno di grande considerazione, controfirmò la condanna a morte di Giuseppe Garibaldi nel 1834 dopo il fallito tentativo insurrezionale, caldeggiato a Genova da Mazzini
continua in
https://www.unacitta.it/it/articolo/1725-il-generale

I bambini di Putin
Massimo Livi Bacci  –  Una città
La questione demografica, da quando l’Unione Sovietica si è scongelata, preoccupa i governanti della Russia. Non è una novità: della crescita della popolazione Stalin aveva fatto una bandiera, tanto da annullare il Censimento del 1937 (“liquidando” l’equipe che l’aveva organizzato) perché conteggiò una popolazione assai inferiore alle attese. Tuttavia, nonostante le carestie degli anni Trenta, e il sanguinoso conflitto mondiale, l’Unione Sovietica aveva mantenuto nei decenni successivi alla fine della guerra un tasso di crescita notevole
continua in
https://www.unacitta.it/it/articolo/1727-i-bambini-di-putin 

1 settembre: Le notizie di Radio Popolare
Il flop delle manifestazioni No Green Pass, i primi casi di docenti senza certificazione e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di mercoledì 1° settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La prima giornata di Green Pass obbligatorio sui mezzi di trasporto e le proteste flop dei No Pass in tutta Italia, mentre sul fronte della scuola si sono registrati i primi casi di docenti che hanno provato ad entrare senza certificazione e sono stati bloccati. Sei nero? Ti pago meno. Succede nei campi di Pinerolo (Torino): lo denuncia ai nostri microfoni Denis Vayr della Flai Cgil Piemonte. In Afghanistan, intanto, i Taleban si stanno preparando ad annunciare il loro nuovo governo, mentre il senso della crisi economica inizia ad emergere con l’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-mercoledi-1-settembre/

1 settembre
SENZA MANODOPERA STRANIERA REGNO UNITO IN CORTO CIRCUITO
C’è chi invoca l’intervento dell’esercito: almeno duemila autisti con le stellette, per sostituire i camionisti mancanti e portare rifornimenti alle catene di fast food. Chi chiede una revisione delle regole del dopo Brexit, per includere gli autisti dei tir tra i lavoratori altamente specializzati che possono entrare senza visto. Chi, dagli scranni del governo di Boris Johnson, si appella agli imprenditori perché assumano manodopera britannica. E chi già teme un Natale rovinato per scaffali vuoti o prezzi alle stelle (o entrambi)
continua in
https://www.internazionale.it/opinione/roberta-carlini/2021/09/01/brexit-pandemia-lavoro-immigrati?fbclid=IwAR2gZK2Y4CqPdrL1Iy2LcN7C66YqJ5s9bKfs1E0SF6IWAjWwcmEnY2TDuXs

1 settembre
L’ANTIFASCISMO DEI GIOVANISSIMI NELL’ESTATE DEL ’21
Massimo Zucchetti – Contropiano
Dove troviamo, oggi, nel ’21 (Duemila21, attenzione) tracce di antifascismo nei giovanissimi italiani? Dove meno ce lo si aspetta.
Secondo il ministro Bianchi, il 70% dei giovanissimi tra i 16 e i 19 anni è già vaccinato pur senza che ce ne sia l’obbligo. Ancora meglio hanno fatto i giovani nei 20-29, che però hanno avuto più tempo. E gli effetti, sui ricoveri, terapie intensive, etc. si vedono. Ma non di questo parliamo qui.
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/01/lantifascismo-dei-giovanissimi-nellestate-del-21-0141779

1 settembre
COME ANDRÀ A FINIRE?
Francesco Prandel – La Fionda
Fare previsioni è impresa difficile e delicata. In particolar modo quando riguardano l’evoluzione della società contemporanea, un sistema la cui complessità mi pare difficilmente sopravvalutabile. Occorrerebbe un modello previsionale all’altezza della situazione, ma dubito che ve ne sia qualcuno. Non a nostra disposizione, perlomeno. La cosa più ragionevole, allora, sarebbe quella di gettare la spugna e rassegnarci al “chi vivrà vedrà”. In alternativa, ci si potrebbe accontentare di un modello molto più povero della realtà che dovrebbe modellare.
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/01/come-andra-a-finire/

1 settembre
PARALIMPIADI, ECONOMIA CIVILE, LIBERTÀ. MA ARRENDERSI NON È L’OPZIONE
Leonardo Becchetti – Avvenire
«Arrendersi non è un’opzione», una frase fulminante e bellissima, credibile se pronunciata da Carlotta Gilli, fresca medaglia d’oro ai Giochi paralimpici e affetta della Malattia di Stargardt (forma di distrofia ereditaria della macula) che le ha ridotto a un decimo la vista.
Noi economisti civili lo diciamo da tempo. Dobbiamo affrontare la vita come nei popolari giochi di carte che tutti conosciamo: scopa, briscola, tressette…
continua in
https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/ma-arrendersi-non-lopzione

1 settembre
VENEZIA CONTRO IL COVID, PER IL CINEMA
Emanuele De Nicola e Simona Coleo – Collettiva
Dal 1° all’11 settembre al Lido. Un’edizione molto ricca, 21 film in concorso, da Sorrentino a Martone. Bong presidente della giuria. Il film sul lavoro è “Un autre monde” di Stéphane Brizé. E poi la Diana di Larraín, le donne, i diritti. Il video racconto
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/culture/2021/08/31/video/festival_di_venezia_introduzione_cinema_lavoro_diritti-1408363/

1 settembre
INCIPIT, QUANDO LA CULTURA E LA MUSICA TORNANO IN CALABRIA
Tania Paolino – Strisciarossa
Seguire una giovane donna che scende una scala, poi svolta dietro a una casa, e scompare nel vicolo, è un privilegio che in una notte d’estate può offrirti solo un piccolo paese.
Lontano dai bagliori delle marine, ne esistono tanti, di paesi così. Nella bella stagione si ripopolano grazie alle famiglie di emigranti che non hanno tagliato del tutto il cordone ombelicale dalle proprie origini, ma sono sempre di più coloro che li raggiungono anche solo in cerca di fresco, di pace
continua in
https://www.strisciarossa.it/incipit-quando-la-cultura-e-la-musica-tornano-in-calabria/

1 – 5 settembre
Monte del Lago (Perugia)
IL FESTIVAL DELLE CORRISPONDENZE
nasce nell’ambito del Premio nazionale Vittoria Aganoor Pompilj riservato a lettere e carteggi, e si tiene annualmente nel secondo fine settimana di settembre a Monte de l Lago, frazione del Comune di Magione affacciata sul lago Trasimeno.
Il Festival coinvolge tutti gli spazi del borgo con eventi musicali, rappresentazioni teatrali, percorsi musicali-artistici-letterari all’interno del borgo, nelle ville e nei dintorni del paese; mercatini; laboratori per adulti e bambini; mostre; creazioni di angoli di lettura e scrittura in varie parti del paese.
Il borgo diventa un luogo in cui riacquistare quel concetto umano di tempo che la vita contemporanea ci fa troppo spesso perdere. Ogni età può trovare il suo spazio. Bambini e ragazzi nella piccola biblioteca con angolo lettura allestita per loro dove vengono proposti laboratori di scrittura e realizzazione di cartoline; i ragazzi nello spazio virtuale dove le nuove tecnologie si incontrano con la buona scrittura; gli adulti potranno avvicinarsi per la prima volta alla scrittura creativa o alle tecniche di rilegatori, o passeggiare alla scoperta degli angoli di scrittura disseminati nei vari punti del paese.
continuazione e programma in
https://www.festivaldellecorrispondenze.it/il-festival/


Tomaso Montanari. La lezione di Concetto Marchesi contro la perdita di senso dell’università
Un passaggio della “Relazione del deputato Marchesi Concetto sui principi costituzionali riguardanti la cultura e la scuola” presentata all’Assemblea costituente nel 1946 mi pare ancora, dopo 75 anni, terribilmente attuale. Marchesi prova a rispondere alla domanda più terribile: come aveva reagito l’università italiana all’avvento del fascismo.
continua in
https://altreconomia.it/la-lezione-di-concetto-marchesi-contro-la-perdita-di-senso-delluniversita/


1 settembre
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

1 settembre
PRATO: GLI OPERAI TEXPRINT SI ACCAMPANO DAVANTI AL COMUNE: “SCIOPERO DELLA FAME”
Gli operai licenziati dalla stamperia Texprint di via Sabadell si sono accampati stamattina in piazza del Comune, davanti alla statua del Datini, e dieci di loro hanno annunciato l’inizio di uno sciopero della fame per chiedere un intervento delle istituzioni a sostegno della vertenza che ormai dalla metà di gennaio li vede impegnati contro la proprietà cinese dell’azienda
continua in
https://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2021/09/01/news/gli-operai-texprint-si-accampano-davanti-al-comune-sciopero-della-fame-1.40655475

1 settembre
VERTENZA GKN, USB: DA QUEL TAVOLO DEVONO SPARIRE I LICENZIAMENTI ASSIEME A TUTTE LE AMBIGUITÀ
Non è cambiata in alcun modo la scelta da parte del fondo Melrose di arrivare quanto prima possibile alla chiusura del sito GKN di Campi Bisenzio. Questo fatto è testimoniato dalla decisione – venduta quasi come una disponibilità – di richiedere la cassa integrazione straordinaria, che però come tutti sappiamo è uno strumento dedicato alla cessazione di tutte le attività produttive. La scellerata dirigenza di questa azienda non lascia spazio alla mediazione, dimostrandosi ancora una volta arrogante ed incoerente anche nelle sue proposte per giungere ad una soluzione che permetta di garantire allo stabilimento di continuare a produrre
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/01/vertenza-gkn-usb-da-quel-tavolo-devono-sparire-i-licenziamenti-assieme-a-tutte-le-ambiguita-0141791

1 settembre
WHIRLPOOL, LA PROTESTA DEI LAVORATORI. FIOM: “ANNULLARE I LICENZIAMENTI”
I 340 addetti della multinazionale bloccano per un’ora il raccordo autostradale, poi una delegazione viene ricevuta dal prefetto che assicura il proprio impegno. “Il governo mantenga gli impegni, il nostro obiettivo è la ripresa produttiva”, commenta in video il segretario dei metalmeccanici Cgil Rosario Rappa
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/01/news/whirlpool_lavoratori_bloccano_autostrada-1410945/

1 settembre
AMAZON: TANTE APP, UN SOLO CONTROLLO
Per spingere i suoi dipendenti a lavorare più velocemente, monitorare la loro conformità alla cultura aziendale o addirittura spiare l’attivismo sindacale, il colosso dell’e-commerce mette in campo uno dei sistemi di sorveglianza sul posto di lavoro più invasivi che il mondo abbia mai conosciuto. Ecco quali sono le applicazioni che adotta
continua in  https://www.collettiva.it/copertine/internazionale/2021/09/01/news/amazon_tante_app_un_solo_controllo-1397483/

1 settembre
PAUL KRUGMAN: AMAZON È LA PROVA CHE IL SINDACATO È TUTT’ALTRO CHE OBSOLETO
Martina Toti – Collettiva
Una riflessione del Premio Nobel per l’economia 2008 spiega come proprio la lotta dei lavoratori del colosso dell’e-commerce sia la dimostrazione che le organizzazioni sindacali non solo contano ma servono ancora e servono tantissimo
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/04/15/news/paul_krugman_amazon_e_la_prova_che_il_sindacato_e_tutt_altro_che_obsoleto-1017709/

1 settembre
VI SPIEGO L’ANTI SINDACALISMO DI AMAZON
Nick Rudikoff (UNI global union): nelle pratiche dell’azienda “c’è qualcosa di nuovo, di insidioso e pericoloso” che deve mettere in guardia tutti. Buone notizie da Bessemer (Alabama): per la Nlrb il voto si deve ripetere
continua in  https://www.collettiva.it/copertine/internazionale/2021/09/01/video/vi_spiego_l_antisindacalismo_di_amazon-1395862/

1 settembre
FIRENZE. GRUPPO BNL, NO A ESTERNALIZZAZIONI E CESSIONI. IL 2 SETTEMBRE PRESIDIO SINDACALE IN VIA CERRETANI
Giovedì 2 settembre la Fisac Cgil, insieme a Fabi, First Cisl, Uilca e Unisin, hanno organizzato un presidio di protesta dalle ore 9:30 alle ore 12:30 davanti l’ingresso della sede del Gruppo Bnl in Via de’ Cerretani e indetto un’assemblea per il 3 settembre
continua in  https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/01/news/gruppo_bnl_no_a_esternalizzazioni_e_cessioni_il_2_settembre_presidio_sindacale_in_via_cerretani-1411801/

1 settembre
PALERMO, SCOPERTE DUE TARGHE PER I 120 ANNI DELLA CAMERA DEL LAVORO
Il primo settembre del 1901 veniva fondata la Camera del lavoro di Palermo. Oggi il sindacato ha celebrato i 120 anni di vita con la collocazione di due targhe, la prima nella sede storica di via Montevergini e la seconda in via Meli, 5, dove la Cgil Palermo ha messo le sue radici dal 1980. Una giornata di riflessione e di festa, sul ruolo svolto dalla Cgil in questi 120 anni in difesa del diritto dei lavoratori e per l’allargamento della loro rappresentanza. Grande la partecipazione del mondo sindacale e associativo ai due momenti, culminati con la scopertura delle due incisioni, una delle quali, quella collocata all’ingresso della Cgil Palermo, riporta  un brano tratto dal giornale “La Battaglia” del primo settembre 1901: “Passano i lavoratori dalle larghe spalle e dalle braccia possenti: sono i creatori della nostra civiltà, sono gli artefici oscuri di ogni opera più grande…sono gli eroi senza nome, sono le vittime della sofferenza quotidiana, sono coloro che hanno innalzato le nostre case, che hanno fatto i nostri abiti, che incessantemente lavorano per trasformare la materia bruta…e mancano spesso di tutto, e hanno sofferto ogni dolore, ogni miseria, ogni umiliazione. Sono gli eroi senza nome”
continua in  https://www.collettiva.it/copertine/italia/2021/09/01/news/palermo_scoperte_due_targhe_per_i_120_anni_della_camera_del_lavoro-1411128/



2 settembre
Le notizie di Radio Popolare
IL SÌ DEL PREMIER DRAGHI ALL’OBBLIGO VACCINALE, L’ADDIO A THEODORAKIS, IL RECORD AZZURRO ALLE PARALIMPIADI E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di giovedì 2 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il vaccino anti Covid diventerà obbligatorio per tutti. I tempi e le modalità sono ancora incerti, ma come ha detto il premier Draghi nella conferenza stampa di oggi la direzione è questa. Con la terza dose per i soggetti più fragili si inizia a settembre. L’Onu lancia l’allarme per la crisi umanitaria in Afghanistan, mentre a Herat, per la prima volta, una cinquantina di donne sono scese in piazza per protestare contro il regime e chiedere di essere rappresentate. La coda dell’uragano Ida colpisce New York. Addio a Mikis Theodorakis, musicista, combattente e idealista. “Voglio lasciare questo mondo da comunista”, aveva detto pochi mesi fa. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-mercoledi-1-settembre/

2 settembre
AFGHANISTAN: LA SCONFITTA OCCIDENTALE NON È SOLO SUL CAMPO
Fabrizio Poggi – Contropiano
Lo scorso 24 agosto, all’ennesima riunione della Organizzazione del trattato per la sicurezza collettiva (Organizatsija Dogovora o Kollektivnoj bezopasnosti – ODKB: Tadžikistan, Kazakhstan, Armenia, Bielorussia, Kyrgyzstan, Russia), era già data per assodata una salda permanenza al potere dei Talebani, notando però che, almeno in questa fase, difficilmente essi si avventureranno in una politica espansiva in Asia centrale.
Continua in
https://contropiano.org/news/internazionale-news/2021/09/02/afghanistan-la-sconfitta-occidentale-non-e-solo-sul-campo-0141809

2 settembre
AGGIORNAMENTI DALL’AFGHANISTAN
Dal Blog di Nico Piro – Inviato del Tg3

I talebani diffondono immagini della preparazione della cerimonia di insediamento del nuovo governo (dicono scattate nel palazzo presidenziale) c’è solo il drappo bianco dell’Emirato non il tricolore afghano (che sta a cuore però giovani generazioni e popolazione centri urbani). Da quel poco che si riesce a capire (tante questioni come la forma Stato restano incognite). Semplifico, si va verso modello iraniano con Arkundzada in funzione di guida spirituale (non si è fatto ancora vedere) e Badar come capo dell’esecutivo (presidente/premier). Non ci saranno ex governo precedente (compresi Karzai e Abdullah quindi) né donne, almeno nel consiglio (dei ministri) non si capisce che ruolo avranno tagiki, uzbeki, hazara (etnie non pashtun). Insomma non pare governo inclusivo sollecitato anche da Mosca e Pechino e che farebbe bene al Paese
continua in
https://nicopiro.it/2021/09/02/2-settembre-aggiornamenti/

2 settembre
DRAGHI PARLA MA LA STRAGE CONTINUA
Nel mese di settembre le lavoratrici e i lavoratori uccisi sul posto di lavoro sono stati 75 (una media di 2 morti e mezzo al giorno), ai quali se ne devono aggiungere almeno altrettanti morti “in itinere”. L’Osservatorio nazionale Morti sul lavoro dal 2008 tiene una puntigliosa e accurata contabilità su questo tragico fenomeno sul quale non sembra scattare nessuno “stato di emergenza”. Dall’inizio del 2021, dunque in 9 mesi, i morti sul luogo di lavoro sono stati 544, morti schiacciati, schiantati al suolo dopo una caduta, decapitati o stritolati da qualche macchinario, asfissiati da un gas, affogati, congelati… A queste cifre occorre aggiungere un imprecisato numero di morti per covid-19 contratto in azienda, oltre che circa 600 vittime della strada uccise mentre si recavano o tornavano dal lavoro
continua in
DRAGHI PARLA MA LA STRAGE CONTINUA – UNION-NET

2 settembre
AFGHANISTAN, UE SCEGLIE LINEA DI ORBAN E MELONI SU PROFUGHI
La dichiarazione del Consiglio Europeo su Afghanistan è un’offesa a tutti i principi umanitari che i paesi occidentali millantano.
La realtà è che la linea condivisa è quella che in maniera più esplicita hanno proposto Orban, Meloni e Salvini. La differenza tra la destra e il resto è solo di toni non di sostanza. Alla fine Europa è unita nel dire “aiutiamoli a casa degli altri”
continua in
http://www.ancorafischiailvento.org/2021/09/02/afghanistan-ue-sceglie-linea-di-orban-e-meloni-su-profughi/

2 settembre
CORONAVIRUS ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 2 SETTEMBRE: 6.761 NUOVI CASI E 62 VITTIME. IL TASSO DI POSITIVITÀ AL 2,3%
Sono 6.761 i nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 6.503) su 293.067 tamponi molecolari e antigenici effettuati, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 303.717. Il tasso di positività sale al 2,3%, rispetto al 2,1% di ieri. Mentre 555 pazienti sono al momento ricoverati in terapia intensiva a causa del virus in Italia, 15 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 49. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.205, rispetto a ieri 26 in meno. Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.553.241, i morti 129.352. I dimessi e i guariti sono invece 4.286.991, con un incremento di 6.372 rispetto a ieri, mentre i positivi sono 136.898, con un decremento di 320 casi nelle ultime 24 ore
continua in
https://www.repubblica.it/cronaca/2021/09/02/news/coronavirus_italia_il_bollettino_di_oggi_2_settembre-316226724/

2 settembre
CGIL, CISL E UIL  A DRAGHI: «CONFRONTO URGENTE»”
Pnrr, salute e sicurezza, tutela dell’occupazione: sono tanti i nodi ancora da sciogliere”. Nella lettera inviata a Palazzo Chigi, la conferma dell’impegno “affinché attraverso lo strumento della vaccinazione e la piena applicazione dei protocolli, il nostro Paese possa uscire dalla pandemia”
Si legge tra l’altro: “Ci riferiamo alla riforma fiscale, alla riforma delle pensioni, alla riforma della scuola e della pubblica amministrazione, ai provvedimenti relativi alla concorrenza, alla riforma degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive, alle necessarie scelte di politica industriale, del sistema dei trasporti sostenibile e di rafforzamento dello Stato Sociale che intrecciandosi con gli investimenti previsti nel Pnrr siano in grado di realizzare nuove filiere produttive e di servizi sociali e di creare lavoro stabile con particolare attenzione ai giovani e alle donne”.
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/italia/2021/09/02/news/cgil_cisl_e_uil_in_pressing_su_draghi_confronto_urgente_-1413720/

2 settembre

LAURA VERONESI. IL MUCCHIO SELVAGGIO

Infastidito dalla grigliata del vicino, spara e lo ammazza.
All’assessore di Voghera parte un colpo ed ammazza un uomo. E sempre a ritroso (ma di poco) nel tempo, un ottantenne spara ed uccide il vicino per una lite dovuta a futili motivi. Tutti e tre gli episodi sono accaduti in Lombardia, ma anche in altre parti d’Italia non ci facciamo mancare i giustizieri d’occasione. Mi pare che un disinvolto ancorché demenziale e criminale ricorso alle armi si stia facendo sempre più strada. Ma il nostro Parlamento si e’ distinto.In questi anni non ha riformato la sanità pubblica o la scuola pubblica, garantendo loro più risorse. No! Ha riformato la “legittima difesa” affinché qualsiasi coglione potesse sparare a raglio come un personaggio dei film di Sergio Leone. Queste classi dirigenti sarebbero da mandare a casa per sempre, per la loro pericolosità. Sociale e politica.

da https://www.facebook.com/laura.veronesi.75

2 settembre
LA “CONCORRENZA” A FAVORE DEI PRIVATI DIVENTA LEGGE. CE LO IMPONE IL RECOVERY PLAN
Stefano Porcari – Contropiano
Servizi pubblici locali, sanità, porti, energia nel mirino. Doveva essere pronto entro il 31 luglio ma il governo non c’è riuscito. Eppure rimane uno degli obiettivi più velenosi tra quelli fissati dal Recovery plan (Pnrr). Si tratta della “Legge sulla concorrenza” e che sarà la prima delle 4 leggi annuali per la concorrenza delineate dal piano.
continua in
https://contropiano.org/news/news-economia/2021/09/02/la-concorrenza-a-favore-dei-privati-diventa-legge-ce-lo-impone-il-recovery-plan-0141794

2 settembre
FORZA ITALIA È DESTINATA A RIMANERE “ORFANA”
SILVIO BERLUSCONI E L’IMPOSSIBILITÀ AD AVERE UN EREDE POLITICO
Giovanni Pulvino  –  Ancorafischiailvento.org
È da tempo che Silvio Berlusconi tenta di designare un suo successore alla guida di Forza Italia e del Centrodestra. L’ultimo tentativo, subito naufragato, è stato quello del presidente del Coni, Giovanni Malagò
continua in
http://www.ancorafischiailvento.org/2021/09/02/forza-italia-e-destinata-a-rimanere-orfana

2 settembre
LA NECESSITÀ DI RIFONDARE L’OSA
L’Organizzazione degli Stati Americani sta vivendo una grave crisi che potrebbe portare alla nascita di una nuova organizzazione alternativa, come proposto dal governo messicano di Andrés Manuel López Obrador
Giulio Chinappi – Ancorafischiailvento.org
L’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) nacque nel 1951 come organismo per riunire tutti i governi del continente americano, tuttavia questa si rivelò ben presto come uno strumento della politica estera imperialista statunitense. Nel 1962, infatti, l’OSA decise l’espulsione di Cuba, che sarebbe stata riammessa solamente il 3 giugno 2009, mentre nel corso dei decenni è stata spesso utilizzata per far pressione su quei governi non allineati con Washington
continua in
http://www.ancorafischiailvento.org/2021/09/02/la-necessita-di-rifondare-losa/

1 settembre
Compagni dai campi e dalle officine……
Notizie sparse raccolte qua e la

2 settembre
MARCHE, EMERGENZA ANZIANI: SEMPRE PIÙ SOLI E MALATI, OLTRE 100MILA SONO SENZA CURE E PRESTAZIONI SANITARIE
Marche: anziani sempre più malati, soli e bisognosi di cure e assistenza, è il quadro che emerge dai dati Istat, elaborati dalla Cgil Marche, sulla condizione di salute e sui bisogni sanitari delle persone over 65; sono riferiti al 2019 e non tengono conto dei pesanti effetti della pandemia nelle fasce più anziane della popolazione
continua in  https://www.collettiva.it/copertine/italia/2021/09/02/news/marche_emergenza_anziani_sempre_piu_soli_e_malati_oltre_100mila_sono_senza_cure_e_prestazioni_sanitarie-1414172/

2 settembre
MILANO. SCANDALO PARTITE IVA NELLO STUDIO INTERNAZIONALE PIUARCH: “DEVOLVI ALLO STUDIO I TUOI 600 EURO DEL BONUS, SIAMO IN CRISI”
Chiedevano ai collaboratori di chiedere (e ottenere) il bonus partite Iva da 600 euro.  Dopo di che decurtavano gli stipendi di 600 euro. In questo modo, la società, che nel 2020 aveva triplicato gli utili, incassava mensilmente il bonus spettante ai propri dipendenti. La richiesta shock ai collaboratori è avvenuta nello studio di architettura milanese Piuarch, conosciuto a livello internazionale per la collaborazione con alcune delle maggiori maison di moda internazionali, tra cui Dolce & Gabbana, Gucci, Fendi e Givenchy e insignito nel 2013 del premio “Architetto Italiano dell’anno”
continua in
https://www.true-news.it/economy/scandalo-partite-iva-nello-studio-internazionale-piuarch-dateci-i-600-euro-del-bonus-siamo-in-crisi

2 settembre
LICENZIATO AL RIENTRO DALLE FERIE, PRESIDIO ALLA MARINELLI DI NOLA
Al lavoratore nessuna comunicazione da parte dell’azienda. Il 22 agosto, al rientro, non ha trovato il cartellino in bacheca. Solo successivamente la lettera con il provvedimento. Giovanni Passaro (Fillea Cgil Napoli): “Episodio grave, pronti a tutelare il lavoratore in tutte le sedi”. Questa mattina bloccati per oltre un’ora i cancelli dello stabilimento
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/02/news/licenziato_al_rientro_dalle_ferie_presidio_alla_marinelli_di_nola-1414082/

2 settembre
ROMA, TRASPORTO DISABILI, CGIL E FILT: TUNDO INADEMPIENTE METTE A RISCHIO SERVIZIO
“A ridosso della riapertura delle scuole, ci troviamo nuovamente di fronte all’irresponsabilità della società Tundo che gestisce il trasporto disabili individuale e collettivo scolastico, con il rischio di gravi ripercussioni sul servizio”. Così, in una nota, la Cgil e la Filt Cgil di Roma e del Lazio.
Continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/02/news/roma_trasporto_disabili_cgil_e_filt_tundo_inadempiente_mette_a_rischio_servizio-1414358/


2 settembre
ADDIO ALLO SCRITTORE DANIELE DEL GIUDICE: AVEVA 72 ANNI
Si è spento nella notte lo scrittore e giornalista Daniele Del Giudice. Aveva 72 anni ed era malato da tempo. Il prossimo sabato avrebbe ricevuto il premio Campiello alla carriera a Venezia che gli era stato conferito lo scorso 27 luglio
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Addio-allo-scrittore-Daniele-del-Giudice-a00ad304-5297-4fcd-a73a-166362d02ec4.html

DANIELE DEL GIUDICE, IL SUO IMPEGNO CIVILE CI HA FATTO VOLARE VERSO LA VERITÀ
Oreste Pivetta – Strisciarossa
E’ morto la notte scorsa Daniele Del Giudice e sembra di dover scrivere di un’altra epoca, non solo per il silenzio che ha accompagnato gli ultimi dolorosi anni della sua vita, non solo perché il suo primo romanzo, “Lo stadio di Wimbledon”, il romanzo che lo rese famoso, risale a quasi mezzo secondo fa (venne pubblicato da Einaudi, proposto da Calvino, nel 1983), ma soprattutto per la distanza dai nostri tempi di quell’uomo semplice, gentile, timido, coltissimo e raffinato cultore della letteratura, scrittore della “leggerezza”e insieme della profondità, sobrio e scrupolosissimo “utilizzatore” della parola scritta, cercata, ricercata, soppesata, limata perché nulla risultasse improprio, impreciso, superfluo, volgare
continua in
https://www.strisciarossa.it/non-dimentichiamo-daniele-del-giudice-il-suo-impegno-civile-ci-ha-fatto-volare-verso-la-verita/


2 settembre
ADRIANO SOFRI. IN DIFESA DI ASSANGE: DUE MOTIVI PER CUI L’HACKERAGGIO È BUON GIORNALISMO
Piccola Posta – Il Foglio

Aldo Grasso sul Corriere rimprovera alla trasmissione “Presa diretta” di aver sposato senza riserve la posizione di Wikileaks. Ma la sua parzialità o faziosità non riduce di un millimetro l’interesse delle rivelazioni sulle malefatte degli Usa
continua in
https://www.ilfoglio.it/piccola-posta/2021/09/02/news/in-difesa-di-assange-due-motivi-per-cui-l-hackeraggio-e-buon-giornalismo-2852817/


Gli Aristogatti. La lunga avventura di una banda di cats
Luca Billi – Allonsanfan

Un paio di giorni fa ho rivisto – dopo qualche tempo che non lo incrociavo – un mio coetaneo. Confesso che ho provato un po’ d’invidia, perché, anche se siamo della stessa classe, è decisamente più giovane di me e non dimostra affatto la sua età. E non è uno di quei cinquantenni patetici che fanno finta di essere giovani, si mettono i cappelletti da teenagers, si tingono i capelli, si accompagnano con ragazze che hanno l’età delle nostre figlie. No, lui non nasconde affatto i suoi anni, si vedono tutti: è semplicemente un cinquantenne giovane. E sarà anche un centenario giovane. Perché lui – a differenza di quasi tutti noi – arriverà a questo traguardo; e lo supererà. Perché è un classico. Perché quel mio coetaneo è Gli Aristogatti (il film esce in Usa l’11 dicembre 1970, ndr)
continua in
https://www.allonsanfan.it/2021/09/02/disney-aristogatti-50-anni-storia/?fbclid=IwAR1GxCaNUhcU-FADvHuLbiwV7Rwg_9IB4gDHzt9b1rHqfD18HzTIXafHEyE




3 settembre
Le notizie di Radio Popolare
IL PALAZZO IN FIAMME NEL CENTRO DI TORINO, I 200 MILIONI DI FIALE DI ASTRAZENECA CHE QUASI NESSUNO VUOLE E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di venerdì 3 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Continuano ad avanzare le fiamme che da stamattina a Torino stanno distruggendo i piani alti di un palazzo tra piazza Carlo Felice e via Lagrange. La strategia di Lotta e di Governo di Matteo Salvini non funziona e il leader della Lega sta prendendo schiaffi da tutte le parti. AstraZeneca sta per inviare 200 milioni di dosi all’Europa, ma quasi nessuno le vuole. A Milano si apre il primo fine settimana per il nuovo mercato dentro la stazione centrale. La storia di Hossain Rasouli e Zakia Khudadadi, due atleti afghani che pur di partecipare alle Paralimpiadi di Tokyo hanno lasciato il loro paese in incognito. L’intervista a Paolo Sorrentino, in concorso a Venezia col film “È stata la mano di Dio”. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-venerdi-3-settembre/

3 settembre
Prato. Sgomberato nella notte il presidio degli operai Texprint
I lavoratori della Textprint di Prato da giorni erano in presidio con una tenda davanti al Comune iniziando lo sciopero della fame.
Alle prime luci dell’alba le “forze dell’ordine” in tenuta anti sommossa hanno sgomberato con la forza il pacifico presidio degli operai e dei sindacalisti e portato tutti in questura
continua in
https://contropiano.org/regionali/toscana/2021/09/03/prato-sgomberato-nella-notte-il-presidio-degli-operai-texprint-0141853



4 settembre
Le notizie di Radio Popolare
IL DIBATTITO SUL VACCINO AGLI ADOLESCENTI, LE MANIFESTAZIONI DELLE DONNE AFGHANE E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di sabato 4 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il dibattito sul vaccino ai bambini comincia a tenere banco nei principali Paesi europei, ma la priorità resta coprire gli adulti di tutte le fasce di età. In Afghanistan le donne scendono in strada per protestare contro la cancellazione dei diritti, mentre nel Panshir i ribelli proclamano lotta a oltranza contro i taleban. Riapre l’aeroporto di Kabul e si appresta a riaccogliere voli civili. Definito il novero dei candidati alla carica di sindaco di Milano, saranno tredici. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-venerdi-3-settembre/



5 settembre
Le notizie di Radio Popolare
L’AMBIZIOSO OBIETTIVO DEL G20 DELLA SALUTE, LA BATTAGLIA PERSA DI SALVINI SUL GREEN PASS E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di domenica 5 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Si è conclusa a Roma la prima giornata dei lavori del G20 della Salute: l’obbiettivo del ministro Speranza è quello di far firmare ai suoi partner “il patto di Roma per vaccinare tutti gli abitanti del mondo”. Il governo intanto lavora all’allargamento del Green Pass e il partito di Matteo Salvini rischia di trovarsi ad un bivio. Le Paralimpiadi di Tokyo hanno dato voce a un miliardo e duecento milioni di persone nel mondo con disabilità: com’è la situazione in Italia? In Brasile, intanto, Popoli Indigeni si stanno mobilitando da giorni a difesa della Foresta Amazzonica. Il secondo film italiano in concorso a Venezia 78 è “Il Buco” di Michelangelo Frammartino. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-domenica-5-settembre/

5 settembre
G20 salute, Speranza: “Molto positiva la prima giornata di lavori della ministeriale”
Il ministro auspica una Dichiarazione condivisa e sottoscritta da tutti i Paesi presenti
continua in
G20 salute, Speranza: “Molto positiva la prima giornata di lavori della ministeriale” – NovaNews



6 settembre
Le notizie di Radio Popolare
LE PROMESSE DI AIUTO DEL G20, LA CADUTA DEL PANJSHIR E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di lunedì 6 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il G20 dei Ministri della Sanità è finito oggi a Roma con nuove promesse di aiuto agli Stati che non possono permettersi i vaccini anti-COVID, ma cambierà davvero qualcosa? Le elezioni amministrative rischiano di essere un bagno di sangue per il Movimento 5 Stelle, ma Conte sta già provando a contenere i danni. I talebani hanno preso il controllo del Panjshir e, per la prima volta, controllano ufficialmente l’intero Afghanistan. L’addio a Jean-Paul Belmondo, scomparso oggi a Parigi a 88 anni. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-lunedi-6-settembre/

6 settembre
G20 Salute, ecco il “Patto di Roma”: nessuno resti senza vaccino
Aboutpharmaonline
“Condividiamo l’obiettivo di portare i vaccini in ogni angolo del mondo e agevolare la produzione in tutti i territori. Il nostro impegno va in questa direzione”. Con queste parole Roberto Speranza annuncia, in conferenza stampa, la chiusura della due giorni che ha riunito a Roma, nella cornice dei Musei Capitolini, i ministri della Salute del G20. È il messaggio chiave del “Patto di Roma”, una dichiarazione in 33 punti approvata all’unanimità dai venti “grandi”
continua in
G20 Salute, ecco il “Patto di Roma”: nessuno resti senza vaccino (aboutpharma.com)

6 settembre
Il Patto di Roma: ‘il 40% immunizzato entro l’anno’​Vaccino, Speranza: “già da Settembre terza dose ai fragili”
“La terza dose in Italia da Settembre per i pazienti fragili come gli oncologici o i trapiantati. Poi vedremo se proseguire con gli over 80 e residenti rsa e personale sanitario”, ha detto il ministro Speranza che ha annunciato l”estensione a breve del green pass. L’annuncio al termine del G20 salute a Roma che ha approvato un Patto per l’accesso ai vaccini a tutta la popolazione mondiale
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/G20-salute-in-campidoglio-seconda-giornata-speranza-condizioni-per-firmate-patto-di-roma-08045431-a104-42c0-b17e-e628dd32c3a5.html

6 settembre
SCUOLA: PRIMA CAMPANELLA A BOLZANO PER 90 MILA STUDENTI
Primo giorno di scuola in Alto-Adige. Un primo test sulla ripartenza in sicurezza di questo nuovo anno scolastico.
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Scuola-prima-campanella-a-Bolzano-per-90-mila-studenti-1fa0102a-935b-4dca-a182-60033224d6cf.html

6 settembre
L’IMPERO DEL CAOS
Giovanni Messina – La Fionda
Possiamo accettare lo scandalo generale di fronte al dramma afghano? Possiamo accettare che non si parta da un discrimine essenziale? C’è chi in questi vent’anni ha avallato l’invasione militare (le invasioni) e chi sin dall’inizio lo ha denunciato e condannato.  L’attentato all’aeroporto di Kabul (giovedì 26 agosto), temuto  previsto e annunciato dai servizi di intelligence  anche grazie ad informazioni provenienti nei giorni precedenti da fonti degli stessi Talebani, delinea un orizzonte plumbeo (le scomposte rappresaglie dei giorni successivi purtroppo probabilmente preludono ad altre terribili esplosioni) e autorizza a ipotizzare che ci troviamo solo all’inizio di una nuova striscia di eventi terrificanti e, come da più parti rilevato, davanti all’incipit di una situazione confusa e turbolenta che accrescerà  quel caos cui, tutto sommato, possiamo ricondurre la politica mondiale negli ultimi decenni[1].
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/06/ecco-limpero-del-caos-occulta-e-impera-parte-seconda/



7 settembre
Le notizie di Radio Popolare
Si va verso il Green Pass obbligatorio, la legge anti-delocalizzazione che non c’è, il nuovo governo in Afghanistan e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di martedì 7 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Green Pass obbligatorio per legge per tutti i lavoratori dipendenti, sia nel pubblico che nel privato: il Consiglio dei ministri per discutere la nuova norma si terrà già dopodomani, giovedì. Tra i nodi da sciogliere la questione dei tamponi: pubblici oppure a pagamento? E quali saranno le sanzioni? Dopo giorni di annunci e smentite, i talebani hanno presentato poco fa la lista di alcuni dei ministri che comporranno il nuovo governo afghano. Intanto a Herat continuano le proteste. Ennesimo caso di delocalizzazione dopo Whirlpool e Gkn: i dipendenti della Riello di Villanova di Cepagatti, in provincia di Pescara, sono in presidio permanente per protestare contro lo spostamento in Polonia. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-martedi-7-settembre/

7 settembre
I QUATTRO CAVALIERI DELL’APOCALISSE SONO PRONTI ALLA CARICA NEGLI USA
Fabrizio Russo – La Fionda
Nelle ultime settimane si sono moltiplicate le evidenze che il mercato azionario statunitense – e quindi la maggior parte dei mercati azionari globali nei paesi sviluppati, eccetto la Cina – si trovano in una situazione di bolla. Peraltro questa bolla sarebbe in stato avanzato e, probabilmente, costituirebbe la più grande bolla azionaria di tutti i tempi
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/07/i-quattro-cavalieri-dellapocalisse-sono-pronti-alla-carica-negli-usa/


8 – 19 settembre
DIALOGHI DI PANDORA RIVISTA – FESTIVAL

IL PROGRAMMA COMPLETO
Nel 2020 la pandemia ha sconvolto prospettive e speranze delle nostre società. Il Festival di Pandora Rivista dello scorso anno aveva come titolo “Costruire nel caos”, a indicare la radicale incertezza che la situazione portava con sé e la necessità di immaginare, nonostante tutto, un disegno del futuro. In questo anno, pur tra una perdurante incertezza, a venire in primo piano è la necessità di progettare il cambiamento. Per questo, abbiamo scelto il tema della “frontiera” come filo conduttore per l’edizione 2021. Le nostre società hanno bisogno di ridarsi un orizzonte, di costruire una progettualità, di delineare un percorso di uscita dalla crisi e transizione. Le frontiere sono, come nell’ultimo numero della rivista, quelle della tecnologia e della scienza, ma anche la sfida che la transizione ecologica porta con sé. La nuova frontiera deve però al tempo stesso essere tale da coinvolgere la parte più ampia possibile della società nella sua traiettoria di cambiamento. In questo quadro il ruolo della cultura viene in primo piano: serve una sfera pubblica rinnovata che rappresenti il luogo in cui immaginare e costruire collettivamente la nuova frontiera
continua e programma in
https://www.pandorarivista.it/festival/


8 settembre
L’8 SETTEMBRE DEL G20 SALUTE
Il G20 Salute avrebbe potuto degnamente concludersi nell’anniversario dell’8 settembre 1943, a cui non è secondo per vigliaccheria ed è molto più dannoso per l’ipoteca che accende sul futuro del pianeta. Si tratta di una rovinosa fuga da una storia della medicina che vide uno dei suoi miti fondativi nel rifiuto dell’oro di Artaserse da parte di Ippocrate. Dedichiamo le immagini di oggi a quel mito e ai medici, famosi o meno, che in quella storia seppero degnamente stare
continua in
transform italia – Post | Facebook

Transform-Italia
MOBILITIAMOCI CONTRO IL SEQUESTRO DELLA SALUTE
Dal G20 Salute è emerso il nulla. Lo sapevamo; ma siamo sdegnati. I popoli vogliono giustizia e il potere di decidere delle loro vite
L’assemblea internazionale di Move Up si è tenuta lunedì 6 settembre con Vittorio Agnoletto, Manon Aubry, Alessane Ba, Heinz Bierbaum, Marc Botenga, Armando De Negri, Paolo Ferrero, Riccardo Petrella, Nicoletta Pirotta, Rosa Rinaldi, Alberto Zoratti. Ve ne proponiamo il video assieme a una breve introduzione scritta
continua in
https://transform-italia.it/mobilitiamoci-contro-il-sequestro-della-salute/

8 settembre
Le notizie di Radio Popolare
Il gioco di Salvini sul Green Pass, la terza dose di vaccino tra scienza e tifoserie e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di mercoledì 8 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Anche oggi la Lega ha votato alla Camera gli emendamenti dell’opposizione, di Fratelli d’Italia, contro il Green Pass, ma gli emendamenti non sono passati e la strategia di Salvini è ormai chiara. Oggi ci sono stati tre morti sul lavoro: due in Toscana, a Lucca e Arezzo, in una azienda di marmi e in una agricola, uno a Napoli in un cantiere della metropolitana. L’OMS è stata molto chiara sulla terza dose di vaccino anti-COVID, ma i governi occidentali fanno orecchie da mercanti. Il Festival di Venezia prosegue e il quarto film italiano in corsa per il Leone d’Oro è “Freaks Out” di Gabriele Mainetti. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-mercoledi-8-settembre/

8 settembre
ALBERTO BENZONI. E /LEZIONI ROMANE
Grazie a Alberto Benzoni, già prosindaco di Roma con Luigi Petroselli, e che ora si candida con la lista “Roma ci riguarda” che inizia oggi una collaborazione con transform! Italia
continua in
https://transform-italia.it/racconti-romani/

8 settembre
A VENEZIA IN TRANSIZIONE
Paola Boffo – Transform Italia
Guardare l’orizzonte tante volte in ogni giorno, guardare tanti orizzonti differenti. Nascono dal mare e si trasformano in tanti lembi di terra. Su uno c’è un impianto petrolchimico, sull’altro atterrano e decollano gli aerei, là in fondo ci sono le dune, da quell’altra parte il profilo di edifici liberty
continua in
https://transform-italia.it/a-venezia-in-transizione/

8 settembre
TRA HOBSBAWM, ASTRONAUTI E SAGGEZZA INDIGENA: PER UNA REINTRODUZIONE DELL’ANTROPOLOGICO NELL’ECOLOGICO
Elisa Moro – La Fionda
Da poco l’IPCC (The Intergovernmental Panel on Climate Change) ha pubblicato il suo Report per il 2021 (1) (2), che senza sorpresa alcuna, continua a dipingere la condizione rispetto al cambiamento climatico come spaventosamente urgente e prospettando un futuro di difficile gestione per il mantenimento della vita. Siamo in una condizione talmente critica che che non si parla neanche più di reversione ma di “mitigazione” e “adattamento” alle temperature estreme che ci aspettano da qui ai prossimi anni, alla siccità, alla perdita di biodiversità, all’acidificazione degli oceani, alle inondazioni delle città costiere, alle piogge estreme e agli eventi estremi come uragani e incendi, alla difficoltà del mantenimento dei cicli agricoli, all’aumento delle disuguaglianze e dei migranti/rifugiati climatici
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/08/tra-hobsbawm-astronauti-e-saggezza-indigena-per-una-reintroduzione-dellantropologico-nellecologico/

8 settembre
THE LAST 20, LA PAROLA AI PAESI PIÙ POVERI
Il comunicato stampa relativo alla seconda tappa dell’evento “The Last 20, la parola ai Paesi più poveri” che si terrà a Roma dal 10 al 12 settembre
continua in
https://transform-italia.it/the-last-20-la-parola-ai-paesi-piu-poveri/


8 settembre
APPELLO PER SHENGAL
Appello urgente al Presidente del Consiglio, on. Mario Draghi, al Ministro degli Esteri, on. Luigi Di Maio, alla Commissione esteri di Camera e Senato
Di seguito il testo dell’Appello

https://transform-italia.it/appello-per-shengal/


9 settembre
Le notizie di Radio Popolare
L’estensione dell’obbligo del Green Pass, il via libera dell’AIFA alla terza dose e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di giovedì 9 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Le nuove norme sul Green Pass hanno ricevuto oggi il via libera dal Consiglio dei Ministri, mentre l’AIFA ha dato il via libera alla terza dose di vaccino per immunodepressi, trapiantati, over 80, ospiti delle RSA e sanitari con particolare esposizione a rischio. I dirigenti di ITA e i sindacati non hanno raggiunto un accordo per l’avvio della nuova compagnia di bandiera. 120 indagati per il pestaggio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere del 6 aprile 2020. “America Latina” di Fabio e Damiano D’Innocenzo è stato presentato a Venezia 78 e i registi ne hanno parlato ai nostri microfoni. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-giovedi-9-settembre/

9 settembre
Tomaso Montanari. Green pass e obbligo vaccinale: aprire un confronto serio
È davvero inaccettabile il linciaggio politico-mediatico degli oltre 400 professori universitari (tra i quali spicca Alessandro Barbero: cui in queste ore viene fatta pagare soprattutto la sua posizione sulle Foibe) che hanno firmato un appello critico sul green pass (https://nogreenpassdocenti.wordpress.com/). Pur essendo debole sul piano giuridico (Costituzione e diritto europeo) e pur ammiccando al tono apocalittico di chi assimila le vaccinazioni alle persecuzioni (ragioni per le quali non ho firmato), l’appello ha il merito di porre sul tappeto una serie di questioni sostanziali, largamente eluse dalla propaganda governativa. Quei professori, insomma, fanno il loro mestiere: esercitano il pensiero critico, e lo fanno in pubblico. E fa impressione che dal vertice del mondo accademico la questione dei diritti costituzionali venga liquidata come «di lana caprina»
continua in
https://volerelaluna.it/in-primo-piano/2021/09/09/green-pass-e-obbligo-vaccinale-aprire-un-confronto-serio/

9 settembre
L’ALTERITÀ: COM’È POSSIBILE STARE CON GLI ALTRI?
Ilaria Palomba – La Fionda
Perché rileggere oggi Il lupo della steppa? Diciamo subito che il percorso esistenziale di Hermann Hesse è stato piuttosto travagliato. Ha vissuto un periodo di grandi cambiamenti, tra cui, il passaggio di secolo dall’Ottocento al Novecento, esattamente il passaggio dal moderno al contemporaneo, ovvero il momento in cui si spaccava l’unità dell’individuo, la certezza della coscienza. A livello filosofico i tre grandi maestri del sospetto Nietzsche, Marx e Freud hanno infranto questa presunta unità dell’individuo. A livello storico-politico si frantumava l’unità del concetto di potere: gli imperi, i regni
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/09/lalterita-come-possibile-stare-con-gli-altri/

9 settembre
La storia scomoda negli archivi della Repubblica sulle stragi: chi “desecreta” i Segreti di Stato
Il Comitato che si occuperà della ‘desecretazione’ degli atti sull’organizzazione Gladio e sulla Loggia P2, secondo la «direttiva Draghi» annunciata il 2 agosto scorso nell’anniversario della strage di Bologna, verrà coordinato direttamente dalla Presidenza del Consiglio per il tramite del Segretario generale Roberto Chieppa.
Competenza sottratta ad Andrea De Pasquale, direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma che decise di acquisire l’archivio appartenuto a Pino Rauti, una delle figure più note e discusse, dal dopoguerra in poi, della destra radicale in Italia e in Europa.
La contestazione non fu tanto per l’acquisizione ma per la modalità. La presentazione dell’archivio fu affidata alla figlia di Pino Rauti, Isabella (dirigente di Fratelli d’Italia e ex moglie dell’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno)
continua in
La storia scomoda negli archivi della Repubblica sulle stragi: chi ‘desecreta’ i Segreti di Stato – (remocontro.it)



10 settembre
Le notizie di Radio Popolare
Il vuoto normativo sul Green Pass nelle aziende private, i timori per una sentenza già scritta per Patrick Zaki e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di venerdì 10 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Obbligo di Green Pass per i lavoratori delle aziende private: manca una normativa nazionale e le aziende si organizzano in autonomia tra proteste e tamponi. E le polemiche proseguono anche nel mondo della scuola intorno all’astensione del Green Pass ai genitori che accompagnano i bambini. Il regime egiziano sta stringendo la morsa attorno a Patrick Zaki, preparando le carte per un processo con la sentenza già scritta. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassuntodella-giornata-notizie-venerdi-10-settembre/

10 settembre
CORONAVIRUS ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 10 SETTEMBRE: 5.621 NUOVI CASI E 62 DECESSI. IL TASSO POSITIVITÀ È ALL’1,96%
Lieve aumento della curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 5.621 contro i 5.522 di ieri. I tamponi sono 286.028 (ieri 291.468) con un minimo aumento del tasso di positività , a 1,96% (ieri era all’1,89%). Nelle 24 ore i decessi sono stati 62 (ieri 59) per un totale di 129.828 vittime. Continua il calo dei ricoveri: le terapie intensive sono 10 in meno (ieri -6) con 37 ingressi del giorno, e scendono a 548, mentre i ricoveri ordinari sono 66 in meno (ieri -5), e sono 4.164 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute
continua in https://www.repubblica.it/cronaca/2021/09/10/news/coronavirus_italia_il_bollettino_di_oggi_10_settembre_nuovi_casi_e_decessi-317225003/

10 settembre
Metalmeccanici. Re David (Fiom): “al via progetto esemplare per la democrazia, la partecipazione e la piena cittadinanza digitale”
Si è svolto oggi DigitalMEC, evento nazionale tenutosi presso la sede del CNEL di Roma e promosso da Federmeccanica, Assistal, Fim, Fiom e Uilm, con il patrocinio del Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale, per presentare le linee guida del progetto di alfabetizzazione digitale, come previsto dal CCNL siglato il 5 febbraio scorso, rivolto ai lavoratori dell’industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti
continua in
https://www.fiom-cgil.it/net/index.php/comunicazione/stampa-e-relazioni-esterne/8806-metalmeccanici-re-david-fiom-al-via-progetto-esemplare-per-la-democrazia-la-partecipazione-e-la-piena-cittadinanza-digitale

10 settembre
“LE SFAVORITE”, OVVERO LO SPORT COME STRUMENTO DI EMANCIPAZIONE FEMMINILE
Tania Paolino – Strisciarossa
C’è un docufilm che circola da un po’ di tempo in Italia dal titolo significativo: Le sfavorite. È stato autoprodotto e realizzato da due giovani registe freelance, Flavia Cellini e Linda Bagalini, due ex sportive che hanno avuto mododi conoscere quel mondo dall’interno e poterne verificare contraddizioni e disuguaglianze. Tra le tante, anche quella di genere. Per una donna, infatti, è più difficile che per uomo sia praticare alcuni sport, sia svolgere un lavoro legato allo sport agonistico, come fare l’allenatrice o la cronista
continua in
https://www.strisciarossa.it/le-sfavorite-ovvero-lo-sport-come-strumento-di-emancipazione-femminile/

Seicento professori contrari al Green Pass restano l’uno per cento di tutti noi corpo docente dell’università italiana. I colleghi devono lasciare in un angolo i propri egoismi per la responsabilità che abbiamo tutti verso gli studenti (…) Un milione e seicentomila universitari ci stanno rivolgendo, loro sì, un silenzioso appello: “Vogliamo tornare in presenza”. Per uno studente l’università è relazione e confronto. Abbiamo interrotto per diciotto mesi un percorso di sapere e di comunità, i rischi per il futuro sono molti

Ferruccio Resta, presidente della Conferenza dei Rettori

11 settembre
PALERMO. ASSEMBLEA DI BANCA ETICA
Banca Etica con i suoi 45 mila soci si riunisce in assemblea straordinaria il prossimo 18 settembre a Palermo. Una assise per il cambio dello statuto e l’estensione del mandato della presidente Anna Fasano alla 5° consiliatura. La discussione è in corso.
Continua in
https://sbilanciamoci.info/banca-etica-in-assemblea-il-18-a-palermo/

11 settembre
COSTRINGIAMO LA FINANZA A SALVARE IL PIANETA
Joseph Stiglitz – Internazionale
Garantire una rapida transizione all’economia verde è un dovere, e il mondo finalmente l’ha capito. La finanza avrà un ruolo essenziale in questo processo. Alcune istituzioni finanziarie hanno dato il loro contributo, emettendo obbligazioni legate a progetti che hanno un impatto positivo per l’ambiente o installando nelle loro sedi lampadine a basso consumo. Troppe però continuano a finanziare il settore dei combustibili fossili e a sostenere altri campi dell’economia incompatibili con la transizione ecologica
continua in
https://www.internazionale.it/opinione/joseph-stiglitz/2021/09/11/finanza-crisi-climatica

11 settembre

VENT’ANNI DOPO

Giorno per giorno, la settimana dell’11 settembre 2001
Jean-Jacques Bozonnet e Annick Cojean, Le Monde e Internazionale
Questo articolo è stato pubblicato il 21 settembre 2001 nel numero 404 di Internazionale.
continua in
https://www.internazionale.it/notizie/jean-jacques-bozonnet/2021/09/10/11-settembre-2001

11 settembre
Le notizie di Radio Popolare
I 20 anni dall’11 settembre 2001, le speranze per la nuova Costituzione in Cile e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di sabato 11 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Questo pomeriggio, poco prima delle 15, si è svolta a New York la cerimonia per la commemorazione delle vittime degli attentati dell’11 settembre di 20 anni fa. In Cile l’anniversario del colpo di stato dell’11 settembre 1973 con la speranza di una nuova Costituzione. Giornata di lutto cittadino a Pantelleria dopo la tromba d’aria che ha provocato la morte di due persone. Tutti i vincitori della 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-sabato-11-settembre/

11 settembre
CORONAVIRUS ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI: 5.193 NUOVI CASI E 57 MORTI
Nelle ultime 24 ore i nuovi  casi di coronavirus registrati in Italia sono 5.193, mentre sono 57 le persone decedute. Tra queste anche una giovane mamma di 28 anni di Napoli che si era infettata durante la gravidanza.
Sul fronte tamponi, aumenta sensibilmente il numero di quelli effettuati (333.741 a fronte dei 286.028 di ieri) per cui il tasso di positività scende a 1,55% (ieri era 1,96%). I decessi, da inizio pandemia sono stati 129.885. I ricoveri ordinari, attualmente sono 4.117, in calo di 47 unità rispetto a ieri, i pazienti in terapia intensiva 547 (-1) con 40 ingressi del giorno (ieri erano stati 37)
continua in https://www.repubblica.it/cronaca/2021/09/11/news/coronavirus_italia_il_bollettino_di_oggi_11_settembre_-317346060/

11 settembre
EZLN IN VOLO VERSO L’EUROPA
Partirà lunedì da Città del Messico, La Extemporanea, la delegazione zapatista che incontrerà i movimenti europei
Continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/11/delegazione-zapatista-ezln-in-viaggio-verso-leuropa/

120 anni dalla parte giusta della storia.

16-17-18 SETTEMBRE FESTA DELLA FIOM EMILIA ROMAGNA

Festeggiamo insieme i 120 anni della Fiom il 16, 17 e 18 settembre 2021 presso il parco Cevenini di Bologna. Tre giorni di dibattiti, incontri, spettacoli, musica e buon cibo.
Tra gli ospiti Francesca Re David, Maurizio Landini, Samuele Lodi, Luigi Giove, il cardinale Matteo Zuppi, Stefano Bonaccini, Romano Prodi, Bianca Berlinguer, Mimmo Lucano, Ottavia Piccolo, Ivano Marescotti, Cecilia Strada e tanti altri.

Il programma completo

https://www.fiom-cgil.it/net/attachments/article/8793/Fiom_in_festa_2021-emiliaromagna-ok.pdf



12 settembre
Le notizie di Radio Popolare
La scuola italiana alla prova del Green Pass, la spada di Damocle che pende su Salvini e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di domenica 12 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Domani inizia il nuovo anno scolastico in dieci regioni italiane con la grande novità del Green Pass obbligatorio per tutto il personale scolastico e i genitori, mentre giovedì il Consiglio dei Ministri estenderà l’obbligo del Green Pass per altre categorie di lavoratori, ma tutto è ancora da definire. Si avvicinano le elezioni amministrative e per Salvini sarà un banco di prova della sua strategia del doppio binario. Il governo di Boris Johnson, intanto, ha annunciato di aver abbandonato l’idea di imporre un passaporto sanitario per discoteche, cinema ed eventi sportivi. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-domenica-12-settembre/

12 settembre
AFGHANISTAN, SVENTOLA LA BANDIERA TALEBANA.
Il racconto dell’inviata Rai Lucia Goracci
In un Afghanistan sull’orlo del collasso, anche amministrativo, sono tornati a lavoro molti ministeri, ma più di un’impiegata donna ha denunciato di esser stata respinta dai talebani all’ingresso. Il racconto da Kabul dell’inviata Rai Lucia Goracci
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Goracci-Kabul-Afghanistan-ce4c3226-846f-4541-959d-1bbb81eb8d43.html

12 settembre
CORONAVIRUS ITALIA, IL BOLLETTINO DI OGGI 12 SETTEMBRE: 4.664 NUOVI CASI E 34 MORTI
Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 4.664 nuovi casi per 267.358 test tra molecolari e antogenici e 34 i decessi. Il tasso di positività è all’1,7% in leggero rialzo dall’1,5% di 24 ore fa. Ieri i casi erano stati 5.193 con 57 morti. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva: sono 12 i pazienti in più rispetto a ieri per un totale di 559 persone attualmente in rianimazione.Diminuisce invece il numero di pazienti nei reparti ordinari: sono 4 in meno di ieri. In tutto nelle aree mediche ci sono 4.133 pazienti Covid sintomatici
continua in https://www.repubblica.it/cronaca/2021/09/12/news/coronavirus_italia_il_bollettino_di_oggi_12_settembre-317486499/

12 settembre
CONSULTA DI BIOETICA, SÌ A GREEN PASS E OBBLIGO VACCINALE: “E’ UN DOVERE”
Dal 6 agosto 2021 anche in Italia il Green Pass, o certificazione verde Covid-19, è obbligatorio per accedere a strutture e spazi pubblici, ovvero per muoversi con più facilità in Europa. Dal 1° settembre l’obbligo si è esteso anche ai viaggi di media e lunga percorrenza (treni, aerei) e all’accesso a università e scuole (personale scolastico, personale universitario e studenti universitari). La scelta del governo italiano ha fatto discutere, ha suscitato perplessità e a volte anche qualche ostilità. La principale ragione contraria fa riferimento a appelli, più o meno ragionati,
alla libertà individuale e al diritto di ciascuno di decidere per sé sul proprio corpo
continua in
https://www.strisciarossa.it/la-consulta-di-bioetica-si-a-green-pass-e-obbligo-vaccinale/

12 settembre
FRANCESCO: “SOLO STANDO DALLA PARTE DEI POVERI USCIREMO DALLA PANDEMIA”
Il Papa, dopo l’intensa mattinata ungherese a Budapest, è partito alla volta della Slovacchia (ci rimarrà fino a mercoledì prossimo), dove è arrivato intorno alle 15.30. Dopo l’accoglienza della presidente della Repubblica, Zuzana Čaputová, all’aeroporto di Bratislava, Papa Francesco si è trasferito poi alla Nunziatura apostolica, dove nel pomeriggio di oggi avrà due incontri: uno ecumenico e uno privato con i membri della Compagnia di Gesù
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Il-viaggio-di-Papa-Francesco-Budapest-e-in-Slovacchia-atteso-incontro-con-Orban-2456949f-48e0-4cdb-a88f-4846b5acde43.html

12 settembre
IRAN, C’È L’ACCORDO CON AIEA SULLA SORVEGLIANZA DEI SITI NUCLEARI
L’Iran e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) hanno raggiunto un accordo per la manutenzione delle apparecchiature di sorveglianza dell’agenzia, alle quali Teheran ha limitato l’accesso dall’inizio di quest’anno
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Iran-consente-ad-Aiea-l-accesso-a-videosorveglianza-siti-nucleari-86312b83-16b4-4baf-9cf5-9de17a2f59cd.html

12 settembre
UN GRANDE PARTITO DI SINISTRA E ECOLOGISTA PER FERMARE LA DERIVA PRESIDENZIALISTA
Sergio Gentili – Strisciarossa
Sul Corriere della Sera, Galli della Loggia (G.d.L) prende atto della fine della Repubblica parlamentare italiana. Non denuncia l’involuzione democratica ma la giustifica. C’è da notare che uno dei teorici del “dissolvimento dello Stato italiano” avvenuto, giustamente, dopo l’abbattimento del fascismo, scrive della fine della Repubblica parlamentare proprio l’8 settembre, giorno in cui nel 1943 nasceva la nuova Italia partigiana dei partiti antifascisti, che riscattarono l’onore degli italiani dai crimini fascisti e che, vittoriosi, donarono al popolo italiano la sovranità politica: la Repubblica, il Parlamento, le libertà, i diritti sociali civili e politici, il voto alle donne
continua in
https://www.strisciarossa.it/un-grande-partito-di-sinistra-e-ecologista-per-fermare-la-deriva-presidenzialista/

12 settembre
TRA OMAR E DARIO BELLEZZA LA SOLITUDINE SBRANATA DAL BRANCO
Matteo Fantuzzi – Strisciarossa

Omar Palermo è morto alcuni giorni fa a 42 anni (la mia stessa età) in una clinica di Laurignano, nel Cosentino, poco distante da Corigliano-Rossano dove abitava. E’ morto per cause naturali durante la fase di riabilitazione in seguito a una brutta caduta. Omar era obeso, anche se negli ultimi tempi era riuscito a perdere 55 chili. Era conosciuto come “Youtubo anche io” star dei social e in particolare dell’omonimo canale di video, 500mila iscritti e 60 milioni di visualizzazioni, numeri difficilmente raggiungibili da molte emittenti televisive locali
continua in
https://www.strisciarossa.it/tra-omar-e-dario-bellezza-la-solitudine-sbranata-dal-branco/

12 settembre
SCUOLA. DOMANI RIENTRO IN AULA IN 10 REGIONI PER QUASI 4 MILIONI DI STUDENTI
Si tratta degli alunni di Regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Umbria, Veneto, oltre a quelli della Valle d’Aosta e della Provincia di Trento.
Pacifico: “Domani sciopero Anief”. Mobilitazione anche della Rete studenti in diverse città italiane
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/scuola-oltre-7-milioni-gli-studenti-domani-rientro-in-aula-in-10-regioni-per-quasi-4-milioni-b053f03a-b4c9-4929-b789-28b2774be05a.html

12 settembre
TRAGEDIA MOTTARONE, IL PICCOLO EITAN PORTATO IN ISRAELE DAL NONNO. ZIA: “IGNORATI ORDINI GIUDICE”
Il bimbo di sei anni è l’unico sopravvissuto della sua famiglia alla tragedia del Mottarone. Era affidato alla zia paterna. Parla la zia in Israele: “Finalmente a casa”. La zia a Pavia: “La sua casa è in Italia. Siamo molto preoccupati”. Il “giallo” del passaporto
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/tragedia-mottarone-Il-piccoloEitan-portato-in-Israele-dal-nonno-La-zia-E-stato-rapito-cdb6f746-cae5-4802-b2c8-8474a87ae8cb.html



13 settembre
Le notizie di Radio Popolare
Il ritorno a scuola di 4 milioni di studenti italiani, le “elezioni climatiche” in Norvegia e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di lunedì 13 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. È iniziato oggi per 4 milioni di studenti il terzo anno scolastico nell’epoca del COVID-19 con orari scaglionati, mascherine, disinfettante e distanziamento. Un caso familiare e giudiziario che diventa anche politico, quello di Eitan, il bimbo che sabato scorso è stato portato a Tel Aviv dal nonno materno Shmùel Pèleg. La situazione delle donne in Afghanistan raccontata da una femminista afghana ai microfoni di Radio Popolare. La Norvegia oggi è al voto per eleggere il nuovo parlamento e per capire se il Paese è pronto a risolvere le sue contraddizioni. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-lunedi-13-settembre/

13 settembre
TRA NUOVI DIKTAT E VECCHIE MINACCE, COME SOPRAVVIVERE ALLA SCUOLA DEL COVID
Si è svolta sabato scorso a Napoli una lunga e affollata assemblea nel cortile di Santa Fede Liberata. Ohttps://www.allonsanfan.it/2021/09/13/13-settembre-1999-spazio-1999-luna/ltre alle relazioni programmate, molte persone hanno preso la parola per condividere informazioni, riflessioni e stati d’animo. È stata un’occasione importante, in cui la ricostruzione dei passaggi che ci hanno portato in questa situazione di guerra al dissenso e alla complessità ha prevalso sulle proposte orientate al futuro, sui modi per fronteggiare uniti l’inverno che ci aspetta. È quindi urgente dare un seguito e una operatività a questa tappa iniziale. Perché se è stato possibile incontrarsi e darsi forza per ripartire, è soprattutto grazie a chi ha avuto il coraggio e la lucidità di tenere aperte le porte, di cercare l’altro e di non farsi schiacciare dall’ondata autoritaria che ha travolto (quasi) tutto in questo anno e mezzo
continua in
https://napolimonitor.it/tra-nuovi-diktat-e-vecchie-minacce-come-sopravvivere-alla-scuola-del-covid/

13 settembre
PER UNA CULTURA CLANDESTINA. ALCUNE RIFLESSIONI DOPO LO SPONZ FESTIVAL DI CALITRI
Seduto su una balla di fieno, guardo il concerto di Vinicio Capossela allo Sponz Fest di Calitri, in Irpinia, a fine agosto. Il concerto è meraviglioso, ancora una volta, come tanti anni fa. Adesso i frammenti spuri e disordinati della poetica di Vinicio hanno raggiunto una forma coerente, l’iperrealismo meridionalista steampunk e il contrappunto rinascimentale si armonizzano in un’architettura sublime, in cui trovano posto Dylan e Moby DickDante e Matteo Salvatore, il chitarrista di Tom Waits e il canto agropastorale di Totarella. E il messaggio di tutto questo è sovversivo, sia nel linguaggio estetico che in quello verbale, culminando nelle Nuove tentazioni di Sant’Antonio, dove il santo subisce le stesse tentazioni che stanno devastando noi: “Fare un deserto in ogni uomo / E riempirlo di televisione / Niente più drago e serpente / Il deserto è pieno di niente / Con il morso della mela / Fare del mondo una clientela / Tutta in rete, tutta connessa / Tutta visibile, fatta dai social”
continua in
https://napolimonitor.it/per-una-cultura-clandestina-alcune-riflessioni-dopo-lo-sponz-festival-di-calitri/

13 settembre
13 settembre 1999. La notte che perdemmo la luna
Luca Billi – Allonsanfan

Sono passati ormai ventidue anni da quel fatale lunedì 13 settembre 1999. Credo ricordiate bene anche voi quel giorno, quando la luna è uscita dall’orbita terrestre, a causa della violentissima esplosione del deposito di scorie nucleari che avevamo ammassato lassù. I governi del pianeta, per una volta tutti d’accordo, avevano preso quella decisione, illudendosi così di risolvere il problema, allontanandolo per sempre dalla terra.
La nostra vita è cambiata molto da allora. Me li ricordo bene quei giorni, era il primo anno in cui facevo il responsabile della Festa provinciale dell’Unità. A giugno avevamo perso il Comune di Bologna: era la prima volta che la città era amministrata da un sindaco non di sinistra. Tutte queste cose che allora mi sembravano così importanti svanirono di fronte a quello che successe quel giorno. Naturalmente la Festa fu chiusa. Ma già dopo poche settimane tutto sembrò ricominciare come prima, tornammo alla vita di tutti i giorni e io cominciai a lavorare alla campagna di tesseramento, in vista del congresso della Federazione che ci sarebbe stato in inverno per eleggere il nuovo segretario, per sostituire Mauro Zani che da Roma avevano nominato commissario: il nostro obiettivo era quello di riprenderci il Comune, dopo la parentesi di Guazzaloca….
continua in
https://www.allonsanfan.it/2021/09/13/13-settembre-1999-spazio-1999-luna/



14 settembre
Le notizie di Radio Popolare
Il successo della raccolta firme per la marijuana, il rinvio del processo a Patrick Zaki e le altre notizie della giornata

Il racconto della giornata di martedì 14 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La raccolta firme del referendum sulla legalizzazione della marijuana, lanciato solo sabato scorso, è già in dirittura d’arrivo. Il processo a Patrick Zaki è stato rinviato al 28 settembre dopo cinque minuti di udienza. Intanto le autorità di Israele hanno deciso di porre agli arresti domiciliari Shmuel Peleg, il nonno di Eitan, il bimbo rapito in Italia e portato in Israele quattro giorni fa. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-martedi-14-settembre/



15 settembre
Le notizie di Radio Popolare
Il Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori, la proposta di un’Unione europea della difesa e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di mercoledì 15 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. I sindacati confermano che il governo sta per dare il via libera ad un decreto che prevede l’obbligo del Green Pass nel pubblico e nel privato. Tre giorni dopo le dichiarazioni di Enrico Letta sullo Ius Soli, il leader del Movimento 5 Stelle chiude la porta al segretario del PD. La presidente della Commissione europea Von der Leyen ha rilanciato il tema di un’Unione europea della difesa, anticipando un vertice dedicato sotto la prossima presidenza francese. L’aumento del prezzo dell’energia avrà un impatto estremamente pesante sui bilanci familiari e di chi lavora, ma rischia di essere una stangata fantasma che difficilmente si vedrà nei numeri. Oggi, intanto, in presenza del Ministro Orlando, Amazon e i sindacati confederali hanno firmato un accordo che riguarda i dipendenti diretti e gli interinali. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-mercoledi-15-settembre/

15 settembre
BIG PHARMA, PROFITTI ALLE STELLE E QUASI NIENTE TASSE
Checchino Antonini – Popoff
Denuncia di Oxfam ed Emergency: il monopolio sui vaccini anti Covid è una manna per le multinazionali e un genocidio per i paesi poveri
Continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/15/big-pharma-profitti-alle-stelle-e-quasi-niente-tasse/

15 settembre
GKN, GLI OPERAI CHE NON RISPETTANO IL COPIONE
Marco Bersani spiega perché quella lotta parla a tutti noi , un appello della società della cura e un articolo di Francesco Locantore
Sabato 18 settembre il collettivo di fabbrica della Gkn invita tutte e tutti ad una manifestazione nazionale a Firenze. “E allora noi resistiamo se voi spingete e se voi spingete noi resistiamo” dicono nell’appello di convocazione. Come sappiamo, la lotta nasce il 9 luglio, quando il fondo d’investimento Melrose, nonostante un bilancio in attivo, decide di chiudere la fabbrica per delocalizzarla in Polonia
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/15/gkn-sabato-18-settembre-manifestazione-a-firenze/



16 settembre
Le notizie di Radio Popolare

Il Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori, il rapimento di Eitan Biran e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di giovedì 16 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Per lavorare servirà il Green Pass. Il Consiglio dei Ministri si è espresso all’unanimità, così dal 15 ottobre dovranno averlo tutti dipendenti pubblici, privati e i volontari. I sindacati sono soddisfatti del no ai licenziamenti per i dipendenti sprovvisti di Green Pass, ma restano inascoltati sui tamponi gratuiti. Gli zii paterni, tutori legali di Eitan Biran, partiranno per Israele. Intanto, in vista dell’udienza, crescono i dubbi sulla figura del Nonno. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
Il Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori, il rapimento di Eitan Biran e le altre notizie della giornata (radiopopolare.it)

16 settembre
APPUNTI DA UN’ASSEMBLEA DI QUARTIERE. CARTOLINA DA CORVETTO #2
Milano
. A Corvetto anche nelle settimane passate sono successe tantissime cose nuove, forse perché, come ha detto il presidente Fontana dopo che Marcell Jacobs ha vinto i 100 metri alle Olimpiadi, “la Lombardia fa correre veloce l’Italia”. Per esempio è successo alla fine di luglio che c’è stata un’operazione di polizia gigantesca, proprio di quelle che – da quando la periferia non esiste più – vedi in qualunque quartiere della città: c’erano droni, elicotteri che volavano bassi e camionette e auto della polizia in tutte le strade e le piazze, e anche poliziotti con il mitra spianato. Entravano in alcuni palazzi e giravano per le vie del quartiere.
continua in
https://napolimonitor.it/appunti-da-unassemblea-di-quartiere-cartolina-da-corvetto-2/

Festival “Dialoghi di Pandora Rivista”
Il video della lezione
“FRA TECNICA E POLITICA: CONFINE O FRONTIERA? EQUILIBRI O RIVOLUZIONI?”
di Carlo Galli, Professore dell’Alma Mater e Presidente Fondazione Gramsci Emilia-Romagna
https://www.youtube.com/watch?v=e4PZct_HP4Q

Il video della lezione
LA CONDIZIONE SPIRITUALE DEL NOSTRO TEMPO
di Vito Mancuso
https://www.youtube.com/watch?v=8PvjGueMeZ4

Lezioni svolte giovedì 16 settembre 2021
https://www.pandorarivista.it



17 settembre
Le notizie di Radio Popolare
La velocità dell’agenda di Draghi, il Palazzo diviso sulla cannabis e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di venerdì 17 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il successo della raccolta firme per il referendum per la legalizzazione della cannabis ha travolto il Palazzo e ora partiti e singoli si riposizionano per evitare di essere travolti dall’onda. La velocità dell’agenda di Mario Draghi si scontra con le barricate di Matteo Salvini, ma per ora è il leader della Lega ad uscirne ammaccato. Anne Hidalgo, rieletta un anno fa sindaca di Parigi e da domenica scorsa ufficialmente candidata alla presidenza della repubblica, è la migliore speranza di un partito afono? A dieci danni dalla nascita di Occupy Wall Street vi riproponiamo l’intervista a Noam Chomsky, rilasciata un anno dopo l’inizio delle occupazioni a New York e nel resto degli Stati Uniti. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
La velocità dell’agenda di Draghi, il Palazzo diviso sulla cannabis e le altre notizie della giornata (radiopopolare.it)

17 settembre
ASSEMBLEA GKN: ECCO COME BLOCCARE LE DELOCALIZZAZIONI
Perché è illegittimo il comportamento dell’azienda nella delocalizzazione della Gkn. Un documento dell’assemblea permanente
Questo documento è stato redatto da un gruppo di giuristi (Danilo Conte, Giovanni Orlandini, Paolo Solimeno, Massimo Capialbi, Pier Luigi Panici, Silvia Ventura, Giulia Frosecchi, Marzia Pirone e Francesca Maffei) e approvato dall’assemblea permanente delle lavoratrici e dei lavoratori GKN
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/17/assemblea-gkn-ecco-come-bloccare-le-delocalizzazioni/

17 settembre
Lo tsunami Cannabis travolge e divide il Palazzo
Michele Migone  –  Radio Popolare
Una cosa è certa: nel Palazzo non si aspettavano che arrivasse lo Tsunami Cannabis. Nessuno aveva previsto che in pochi giorni il comitato promotore per il referendum per la legalizzazione raccogliesse tante firme. Dire che i politici siano rimasti spiazzati è poco. Di fronte a questa marea montante partiti e i singoli si riposizionano per evitare di essere travolti dall’onda.
continua in
Lo tsunami Cannabis travolge e divide il Palazzo – Radio Popolare

17 settembre
Perché Hidalgo è l’ultima speranza per la sinistra francese
Francesco Giorgini  –  Radio Popolare
Secondo il quotidiano della gauche Libération, Anne Hidalgo, rieletta un anno fa sindaca di Parigi e da domenica scorsa ufficialmente candidata alla presidenza della repubblica, è la migliore speranza di un partito afono: il partito socialista, quello che è stato per mezzo secolo il partito cardine della sinistra e che dopo la deludente presidenza di François Hollande ha rischiato la scomparsa, travolto dall’onda marconista, passando alle ultime legislative nel 2017 da 295 a 31 deputati all’Assemblea Nazionale
continua in
Perché Hidalgo è l’ultima speranza per la sinistra francese (radiopopolare.it)



18 settembre
Le notizie di Radio Popolare
I lavoratori della GKN in corteo a Firenze, la crisi diplomatica Francia-Usa e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di sabato 18 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La protesta dei lavoratori della GKN di Firenze con la solidarietà di operai da tutta Italia; l’anniversario della strage di Castel Volturno quando i casalesi uccisero sei migranti; il candidato del centrodestra alle comunali di Milano minaccia di ritirarsi perché i partiti lo sostengono solo a parole; la crisi diplomatica Francia-Usa per i sottomarini da vendere all’Australia; il ritorno del pubblico a piena capienza nei cinema e nei teatri. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
I lavoratori della GKN in corteo a Firenze, la crisi diplomatica Francia-Usa e le altre notizie della giornata (radiopopolare.it)

18 settembre
«NON CI AMMALEREMO DI PAURA». GKN SI PRENDE FIRENZE
Firenze: per la vertenza Gkn è il giorno della presa dei viali, dell’arteria che regola una viabilità difficile. Per trovare un precedente bisogna riavvolgere il nastro fino al 2002, novembre. Il primo social forum europeo portò forse mezzo milione di persone a manifestare contro la guerra. Anche oggi, in una fase storica totalmente diversa, la parola d’ordine è difficilissima – insorgiamo – ma è l’unica possibile. Il Collettivo di Fabbrica l’ha lanciata il 24 luglio, il primo sabato della rabbia operaia, ribaltando le domande che venivano poste dai solidali e anche dalla stampa: «Quando venite qua ci chiedete sempre come stiamo. E voi come state? Troviamo la lucidità di rimandarvi la domanda.
Continua in
«Non ci ammaleremo di paura». Gkn si prende Firenze – Popoff Quotidiano

18 settembre
COVID, ITALIA TRA I PAESI MIGLIORI. E LA GERMANIA PUNTA ALLE TERAPIE PER LE PANDEMIE FUTURE
Cristiana Pulcinelli – Strisciarossa
Dal 15 ottobre il Green Pass diventa obbligatorio per tutti i dipendenti, sia pubblici che privati. Il decreto legge è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il 16 settembre. La nuova regola prevede anche sanzioni: per i lavoratori senza certificazione la sospensione dello stipendio scatta dal primo giorno. Lo scopo è quello di incrementare le vaccinazioni prima di una possibile nuova ondata. Nel tentativo di tornare a una normalità, che per forza di cose non potrà essere la stessa di prima. Non fosse altro che perché oggi sappiamo con certezza che in futuro assisteremo a nuove pandemie
continua in
https://www.strisciarossa.it/covid-italia-tra-i-paesi-migliori-e-la-germania-punta-a-unalleanza-per-la-terapia-delle-pandemie/



19 settembre
Le notizie di Radio Popolare
PD e M5S ancora senza una posizione sulla cannabis legale, i diritti persi dalle donne afghane e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di domenica 19 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. 500 mila firme online raccolte in sette giorni, un successo senza precedenti, due partiti che non sanno come schierarsi: a favore o contro la cannabis legale? PD e M5S ancora senza una posizione chiara. In Afghanistan hanno riaperto le scuole. Ma senza donne. Ha riaperto anche il Ministero delle donne, ma non si chiama più così e a dir la verità non c’è più nemmeno una donna dentro. In Russia si è chiusa oggi la tre giorni elettorale per rinnovare i 450 membri della Duma. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia.
continua in
PD e M5S ancora senza una posizione sulla cannabis legale, i diritti persi dalle donne afghane e le altre notizie della giornata (radiopopolare.it)


19 settembre
LE IMMAGINI DELLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DELLA GKN A FIRENZE
Foto di Laura Colini

Più di ventimila persone hanno partecipato alla manifestazione nazionale organizzata dai lavoratori della Gkn a Firenze. In testa al corteo, aperto dallo striscione “Insorgiamo”, i lavoratori del collettivo della fabbrica di Campi Bisenzio minacciati di licenziamento dal fondo finanziario che guida la multinazionale. A seguire le bandiere dell’Anpi e della Fiom, gli striscioni dei collettivi studenteschi, i gruppi politici e le sigle sindacali. Hanno sfilato rappresentanze di lavoratori provenienti da altre regioni, in particolare dalla Whirlpool di Napoli e dalla Embraco di Torino che vivono in questi anni situazioni simili, ma anche dalle fabbriche toscane come la Piaggio di Pontedera o la Sammontana di Empoli e altre ancora.
Il corteo, partito dalla Fortezza da Basso ha attraversato i viali e il centro storico fino a piazzale Michelangelo. Sul palco l’intervento di alcuni lavoratori licenziati dalla stamperia tessile Texprint di Prato e la conclusione affidata a un membro della Rsu della Gkn
continua in
https://napolimonitor.it/corteo-gkn/



20 settembre
Le notizie di Radio Popolare
La prima vittoria per gli operai della Gkn, il dibattito sulla terza dose e le altre notizie della giornata
Il racconto della giornata di lunedì 20 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Oggi il tribunale di Firenze ha stabilito che il licenziamento dei 422 lavoratori della Gkn è illegittimo. In tutte le regioni italiane è iniziata la somministrazione della terza dose di vaccino ai soggetti fragili, ma il dibattito sull’estensione della terza dose a tutta la popolazione è ancora aperto e l’OMS ha rinnovato l’appello a pensare ai paesi poveri. Il partito di Putin ha vinto le elezioni parlamentari in Russia, ma la voglia di cambiamento è sempre più evidente. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
La prima vittoria per gli operai della Gkn, il dibattito sulla terza dose e le altre notizie della giornata (radiopopolare.it)

20 settembre
Clima, Draghi: Ue segua giusta traiettoria riduzione emissioni
“Molti Paesi – come l’Italia – hanno deciso di porre al centro dei loro piani di ripresa e resilienza un modello di crescita più verde e inclusivo. Tuttavia, sappiamo già che è necessario fare di più. Noi siamo senz’altro un Paese che sostiene con convinzione il ruolo guida dell’Unione europea nell’affrontare i cambiamenti climatici. Siamo determinati a porre l’Ue sulla giusta traiettoria per ottenere una riduzione delle emissioni del 55% entro il 2030, e per azzerare le emissioni nette entro il 2050”. Lo dice il presidente del Consiglio Mario Draghi intervenendo all’evento Climate Moment in corso a New York
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/clima-draghi-ue-new-york-f68ac12c-eb48-4662-939e-748e76258611.html

20 settembre
ROSSANA ROSSANDA, PROMEMORIA
A un anno dalla sua scomparsa, il 20 settembre 2020, raccogliamo in questo ebook dieci anni di articoli di Rossana Rossanda. Sono gli articoli che ha pubblicato su Sbilanciamoci.info tra il 2011 e il 2019, alla fine dei suoi rapporti con il quotidiano il manifesto
continua e link agli articoli in
Rossana Rossanda, promemoria – Sbilanciamoci – L’economia com’è e come può essere. Per un’Italia capace di futuro

20 settembre
Daniela Morandini e le sue foto su Eduardo de Filippo a Positano: un evento di grande cultura
Dal 15 ottobre al 2 novembre il Comune di Positano ospita una mostra fotografica sul teatro di Eduardo de Filippo. Foto di scena che Daniela Morandini ha tirato fuori dal suo prezioso archivio. Preziosissimo regalo (… ) di cui ci parla Elisa Guida, dell’Università degli Studi della Tuscia.
Continua in
https://www.positanonews.it/2021/09/daniela-morandini-e-le-sue-foto-su-eduardo-de-filippo-a-positano-un-evento-di-grande-cultura/3519023/?fbclid=IwAR16zTya1GzxfIN2oHrdU2dmlft4Tm_rkBxxwk02-ND6IT67-N3LoOndQjM



21 settembre
Le notizie di Radio Popolare

LO STALLO DELLA GKN DI CAMPI BISENZIO, LE DURE PAROLE DEL SEGRETARIO GENERALE DELL’ONU E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di martedì 21 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Dopo la sentenza di revoca dei 422 licenziamenti della Gkn, oggi i sindacati dell’azienda non si sono presentati all’incontro che la Gkn aveva convocato. Il decreto Delocalizzazioni, intanto, continua a cambiare forma e rischia di arenarsi. Il duro discorso del segretario generale dell’Onu António Guterres in apertura del dibattito della 76esima Assemblea Generale al Palazzo di Vetro. I 70 anni di Ivano Fossati, un artista che ha sempre preferito esprimersi attraverso le parole e la musica dei suoi pezzi, invece che con dichiarazioni e presenzialismi. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-martedi-21-settembre/

21 settembre
NEL CENTRO STORICO DI NAPOLI LE PIAZZE SONO PER CHI CONSUMA
Stare nelle piazze, portare i libri di cui sentivamo il desiderio di confrontarci con i nostri lettori e lettrici, significava per noi trovare modi di aprire la cultura alla strada, cercare possibilità di incontro oltre lo spazio fisico della libreria, ma anche estendere alla strada quel che in piccolo già avviene nelle nostre librerie, dove i libri sono un pretesto per aprire finestre sulla realtà
continua in
https://napolimonitor.it/nel-centro-storico-di-napoli-le-piazze-sono-solo-per-chi-consuma/

21 settembre
SALVINI HA PAURA A CONFRONTARSI CON GLI ABITANTI DELLE PERIFERIE
Marta Collot – Portavoce nazionale di Potere al Popolo
Ieri insieme a Potere al Popolo Bologna e provincia a contestare Salvini c’erano anche i cittadini del Pilastro e di San Vitale. Abbiamo più volte chiesto che una delegazione potesse andare a fare delle domande concrete a Salvini, il quale è tanto bravo a riempirsi la bocca parlando di periferie, ma ci passa per comizi di 5 minuti e solo scortato dalla polizia
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/21/salvini-ha-paura-a-confrontarsi-con-gli-abitanti-delle-periferie-0142333

21 settembre
Ivano Fossati, 70 anni tra musica e parole
I 70 anni di Ivano Fossati sono il compleanno di uno dei giganti della canzone italiana. E tra questi giganti, del più schivo e riservato: un artista che ha sempre preferito esprimersi attraverso le parole e la musica dei suoi pezzi, invece che con dichiarazioni e presenzialismi: ma lasciamolo spiegare a lui, che è più bravo. Un giorno infatti disse: “Sono felice che le mie canzoni siano più famose di me”.
Anche per questo vale la pena di ringraziarlo e di celebrarlo in questo anniversario rotondo, che è il secondo suo anniversario in questo 2021, dato che l’esordio nella musica risale a 50 anni fa
continua in
https://www.radiopopolare.it/ivano-fossati-70-anni-tra-musica-e-parole/
Ivano Fossati C’è tempo https://www.youtube.com/watch?v=e1xOUFi9VRo

21 settembre 2021
Il Festival dello Sviluppo Sostenibile
Le parole di Draghi, le iniziative di Asvis, le pratiche locali e nazionali
Sabato scorso Pierluigi Stefanini, Presidente e Portavoce dell’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile (nonché Presidente del Gruppo Unipol) ha fatto eco al Capo del Governo italiano presentando il ricco programma del Festival che Asvis svolgerà dal 28 settembre al 14 ottobre con oltre 400 eventi in diversi luoghi del nostro Paese. Intervistato domenica dal Corriere della Sera ha affermato: in Italia “ancora non ci siamo … la pandemia ha contribuito a farci arretrare … confermiamo l’apprezzamento verso lo sforzo del Governo per realizzare il PNRR, ma sottolineiamo in modo critico il fatto che il Piano non considera e non definisce in modo coerente, organico e integrato target giusti e necessari per arrivare al 2030 … Il Paese ha bisogno di agganciare il Piano a obiettivi. E’ necessario entrare in una fase più stringente, cioè definire impegni, target ed azioni da qui ai prossimi 5 anni, la scadenza del Piano, e da qui ai prossimi 9, cioè al 2030”.
continua in
https://tgcoop.blogspot.com/2021/09/le-parole-di-draghi-le-iniziative-di.html?m=1&fbclid=IwAR1NHrCGgXdTYmJVZZSjkfmYAPObIdjBXWsifYfb-sMXBlGhuCGfFRAvQgw


L’assemblea nazionale USB in preparazione allo sciopero generale dell’11 ottobre / Il video
“Il lavoro al centro: conflitto e confederalità” è il tema dell’assemblea nazionale dell’Unione Sindacale di Base in svolgimento al Teatro Italia di Roma, in preparazione allo sciopero generale nazionale proclamato dal sindacalismo conflittuale e di base.
continua in
https://nazionale.usb.it/leggi-notizia/assemblea-nazionale-usb-verso-lo-sciopero-generale-dell11-ottobre-la-diretta-1138-1-2.html


22 settembre ANSA  –  Un corteo con 15mila persone (stime questura 12.000) ha sfilato a Firenze coi lavoratori della Gkn, che lo hanno aperto indossando le magliette blu e tenendo alzato il grande striscione con la scritta ‘Insorgiamo’, 18 settembre 2021. ‘Siamo tutti Gkn’ lo slogan per chiedere lo stop ai licenziamenti nella fabbrica di Campi Bisenzio a pochi giorni dalla scadenza della procedura, il 22 settembre, e a poche ore dal tavolo di lunedì riconvocato al Mise, dove è atteso anche Melrose, il fondo proprietario dell’azienda.

Le notizie di Radio Popolare
LA BATTAGLIA DEGLI OPERAI DELLA GKN CONTINUA, L’INIZIO DELLA CONTA NELLA LEGA DI SALVINI E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di mercoledì 22 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Dopo la sentenza che ha annullato i licenziamenti, la battaglia degli operai della Gkn di Campi Bisenzio continua. Nella Lega ci si comincia a contare: la guerra tra Salvini e tutti gli altri che lo vogliono fare fuori oggi è passata dalla Camera dei Deputati. Il 25 ottobre arriverà alla Camera il testo unificato della proposta di legge sul suicidio assistito. Le mafie usano sempre di più l’infiltrazione nell’economia e nella società e sempre meno la violenza, che comunque resta come strumento di intimidazione. Il Genoa è stato ceduto al fondo americano 777 Partners dall’imprenditore Enrico Preziosi che lo controllava dal 2003. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-mercoledi-22-settembre/

22 settembre
Il Dl pubblicato in Gazzetta ufficiale
TUTTI I LAVORATORI PRIVI DI GREEN PASS SENZA STIPENDIO, DAL DECRETO SCOMPARE SOSPENSIONE DAL LAVORO
Il decreto legge per l’obbligo del Green pass sui luoghi di lavoro, approvato la scorsa settimana in Consiglio dei ministri, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Risulta modificato eliminando la sospensione dal lavoro in assenza di green pass, ma lasciando intatto l’obbligo di esibirlo per poter accedere ai luoghi di lavoro. Chi non lo avrà sarà assente ingiustificato e scatterà comunque, fin dal primo giorno, la sospensione dello stipendio. L’obbligo di esibire il certificato verde nei luoghi di lavoro pubblici e privati si applicherà dal 15 ottobre
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/green-pass-coronavirus-Dl-stipendio-f809dea2-8a59-4ecb-8050-a5bf87675578.html

COVID: PROTOCOLLO PISTE SCI, GREEN PASS E FUNIVIE A 80% CAPIENZA
Green pass per “l’accesso agli impianti” per gli over 12, “favorire il più possibile la vendita online per gli accessi agli impianti”, “percorsi che garantiscano il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro”, per le “seggiovie portata massima al 100% della capienza con uso obbligatorio della mascherina (chirurgica o superiore) ma la portata è ridotta all’80% se utilizzate con la chiusura delle cupole paravento”, per le cabinovie e le funivie “riduzione all’80% della capienza massima e uso obbligatorio di mascherina”. Sono alcuni dei punti del protocollo per la riapertura delle aree sciistiche e per l’utilizzo degli impianti di risalita nelle stazioni e nei comprensori sciistici a favore degli sciatori non agonisti e amatoriali
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/funivie-green-pass-capienza-covid-81a5f06d-c820-4309-b318-c573f61689c9.html

22 settembre
SI STRINGE IL CERCHIO ATTORNO A SALVINI DENTRO LA LEGA
Luigi Ambrosio – Radio Popolare
Se vogliamo capire la crisi di Salvini nella Lega, si deve andare in Friuli Venezia Giulia. Tra Salvini e il presidente della Regione, Fedriga, qualcosa è cambiato e non solo perché ieri Fedriga ha smentito in maniera fragorosa le ambiguità di Salvini sui vaccini affermando che nel partito non c’è spazio per i no vax. La Lega in Friuli è in difficoltà, e le province orientali sono la spia di un problema che investe tutto il nord. Si vota a Trieste e tre giorni fa il comizio di Salvini in piazza ha visto sì tanta gente ma senza scaldare, mentre prima di lui era arrivata Giorgia Meloni e l’entusiasmo era stato ben maggiore
continua in
https://www.radiopopolare.it/si-stringe-il-cerchio-attorno-a-salvini-dentro-la-lega/

22 settembre
Global Covid-19 Summit
DRAGHI: “FARE IN MODO CHE VACCINI RAGGIUNGANO CHI HA PIÙ BISOGNO”
“La salute è un bene pubblico globale e dobbiamo preservarlo ovunque”.
Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, intervenendo da Palazzo Chigi al Global Covid-19 Summit: Ending the Pandemic and Building Back Better Health Security to Prepare for the next, promosso dal presidente americano Joe Biden nel contesto della settimana di alto livello dell’Assemblea generale dell’Onu
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/draghi-vaccino-covid-177e2e11-6d2f-43ca-998b-875e2673d064.html

22 settembre
Covid. Nicoletta Dentico: «L’APARTHEID VACCINALE CRESCE OGNI GIORNO DI PIÙ»
La direttrice del programma di salute globale della Society for international development osserva: nella lotta alla pandemia abbiamo lasciato indietro così tante persone
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/Pagine/apartheid-vaccinale-poveri-ricchi-covid-vaccino

COVID. CENTO MILIONI DI VACCINI IN SCADENZA, LO SPRECO SENZA FINE DEI PAESI RICCHI
Sono talmente tanti i vaccini accumulati a discapito dei più poveri che persino con la campagna per la terza dose non verranno esaurite le scorte. L’appello ai governi: «Siano donate subito»
continua in
https://www.avvenire.it/attualita/Pagine/vaccini-covid-lo-spreco-dei-paesi-ricchi

22 settembre
NON È IL GREEN PASS IL VERO PROBLEMA DELL’UNIVERSITÀ
Silvia Contarini – Strisciarossa
L’introduzione dell’obbligo del Green pass nelle sedi universitarie ha suscitato la protesta di un gruppo (per la verità piuttosto sparuto) di docenti e ricercatori a vario titolo, alcuni dei quali precari, che in un documento messo in risalto dai media hanno parlato di discriminazione della comunità studentesca, insinuando addirittura un paragone azzardato con le leggi razziali del ’38, analogia che ha provocato la reazione indignata di storici e studiosi della Shoah come Guri Schwarz e Lev Metvej Loewenthal. Di là dalla questione specifica, il documento ha sollevato un dibattito acceso sui social riguardo alla responsabilità e al ruolo critico del mondo accademico, che nella circostanza drammatica della pandemia avrebbe recuperato il diritto-dovere di far sentire la sua voce, con riferimento soprattutto alle prese di posizione di Agamben e Cacciari
continua in
https://www.strisciarossa.it/non-e-il-greenpass-il-vero-problema-delluniversita/

22 settembre
“FATE PRESTO”: BISOGNA APPLICARE SUBITO L’ACCORDO DI PARIGI O SARÀ CATASTROFE
Ugo Leone – Strisciarossa

Fate presto era il titolo su nove colonne del quotidiano napoletano Il Mattino il 26 novembre 1980. Erano passati tre giorni dalla tremenda scossa di terremoto che in un interminabile minuto e mezzo aveva devastato l’Irpinia, il Potentino e fatto danni in buona parte delle due regioni.“Fate presto” era il modo con cui, sotto la spinta anche delle sollecitazioni di Sandro Pertini, si invitavano i responsabili a “salvare chi è ancora vivo“ e ad “aiutare chi non ha più nulla”
continua in
https://www.strisciarossa.it/fate-presto-bisogna-applicare-subito-laccordo-di-parigi-o-sara-catastrofe/

22 settembre
IN PARLAMENTO UNA VERA LEGGE CONTRO DELOCALIZZAZIONI E LICENZIAMENTI
“Siamo pronti a presentare in Parlamento la legge elaborata dai lavoratori e dalle lavoratrici GKN e a fare pressione sul Governo perché blocchi la procedura di licenziamento”, a dichiararlo è Matteo Mantero, senatore di Potere al Popolo!
Continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/22/in-parlamento-una-vera-legge-contro-le-delocalizzazioni-e-i-licenziamenti-0142347

22 settembre
IL PD, LA SINISTRA E L’INVASIONE DEGLI UNGULATI
Pietro Spataro – Strisciarossa
Qualche giorno fa mi è capitato di assistere, nel borgo di Monticchiello in Val d’Orcia, a una delle Agorà messe in piedi dal segretario del Pd Enrico Letta. Il tema era: il futuro della terra, incontro con i giovani agricoltori. Devo essere sincero, sono andato nella piazza centrale del paese solo per curiosità e un po’ per non deludere qualche compagno che ha insistito molto nel coinvolgermi. L’idea delle Agorà mi sembrava, infatti, solo una piccola invenzione per movimentare il sonnolento procedere del Pd e per nascondere le divisioni interne. Non uno strumento utile a rilanciare il centrosinistra e a rimetterlo sulla strada giusta
continua in
https://www.strisciarossa.it/il-pd-la-sinistra-e-linvasione-degli-ungulati/

22 settembre
L’ACCUSA DI SCANZI AI LAVORATORI ALITALIA È INACCETTABILE
Elisabetta Canitano – Candidata sindaco di Roma per Potere al Popolo

Il j’accuse rivolto da Andrea Scanzi ai lavoratori Alitalia è inaccettabile, degno del peggior pensiero filo-padronale e individualista. Per trent’anni tutta la classe politica e industriale di questo paese si è svenduta e mangiata pezzo a pezzo la nostra compagnia di bandiera, ci ricordiamo i “capitani coraggiosi” di Berlusconi e la conseguente privatizzazione dell’azienda. L’Unione Europea da par suo, con le politiche di liberalizzazione forzata del mercato, ha smantellato i nostri settori strategici a favore del grande capitale, soprattutto nordeuropeo
continua in
https://contropiano.org/news/politica-news/2021/09/22/laccusa-di-scanzi-ai-lavoratori-alitalia-e-inaccettabile-0142365

22 settembre
STEFANIA MAURIZI. WIKILEAKS E I SEGRETI DELLA GUERRA IN AFGHANISTAN
[…] Il 25 luglio 2010 WikiLeaks pubblicò gli «Afghan War Logs», che mandarono il Pentagono su tutte le furie. I file erano 76.910 report segreti sulla guerra in Afghanistan compilati dai soldati americani sul campo tra il gennaio del 2004 e il dicembre del 2009. Aprivano uno squarcio senza precedenti in quel conflitto lontano e ignorato. […]
continua in
https://contropiano.org/documenti/2021/09/22/wikileaks-e-i-segreti-della-guerra-in-afghanistan-0142337

22 settembre
MANOVRE MILITARI CONGIUNTE TRA RUSSIA E CINA. TUTTI SI PREPARANO ALLE “GUERRE IBRIDE”
Alessandro Avvisato – Contropiano
Sono in corso e dureranno fino al 25 settembre le manovre militari congiunte dei Paesi della Shanghai Cooperation Organization (Sco). Le esercitazioni vedono come teatro le vicinanze di Orenburg, sede di uno scalo cruciale per il traffico aereo russo e in prossimità di importanti basi militari. Secondo il sito Affari Internazionali si collocano nel quadro di un approfondimento decisivo della cooperazione militare fra Russia e Cina. “L’intensificazione della cooperazione militare riguarderà verosimilmente il campo della condivisione delle procedure di Comando e Controllo (C2) e delle informazioni politiche e politico-militari. Aspetti questi che sono delicatissimi e decisivi per la pianificazione e la conduzione dei conflitti di “quinta generazione” o “guerre ibride”.
Continua in
https://contropiano.org/news/internazionale-news/2021/09/22/manovre-militari-congiunte-tra-russia-e-cina-tutti-si-preparano-alle-guerre-ibride-0142354

22 settembre
VOTO PER LA DUMA, I COMMENTI DEI COMUNISTI RUSSI
Fabrizio Poggi – Contropiano
I risultati definitivi del voto per il rinnovo della Duma russa verranno presentati venerdì prossimo, ha dichiarato lunedì scorso la presidente della Commissione elettorale centrale Ella Pamfilova: «Per ora, finché non tracciamo il bilancio definitivo, non mi congratulo con nessuno».
A tutt’oggi, dunque, i risultati sono quelli ufficiosi già diffusi il 20 settembre, a scrutinio ultimato di oltre il 99% delle schede: affluenza al 51,68%; voti: Russia Unita (ER) 49,82%, KPRF 19%, LDPR 7,49%, Russia giusta 7,42%, Nuove persone 5,35%. Altre nove formazioni non hanno superato la soglia del 5%
continua in
https://contropiano.org/news/internazionale-news/2021/09/22/voto-per-la-duma-i-commenti-dei-comunisti-russi-0142341

22 settembre
UN RICORDO DI ARCANGELO MAIRA, LA VOCE DELLE CAMPAGNE
Missionario scalabriniano, era cresciuto da bambino clandestino in una famiglia di immigrati siciliani in Svizzera, negli anni in cui i bambini venivano nascosti perché considerati illegali dalle leggi locali. Prima missionario in America Latina, Sudafrica, Mozambico, aveva poi costruito passo dopo passo il movimento di solidarietà con i lavoratori delle campagne in provincia di Foggia. Impegnato giorno e notte a fare volantinaggi, attaccare generatori, pressare le istituzioni, riparare biciclette, seguire fianco a fianco le lotte e i bisogni dei lavoratori, senza cadere mai nella commiserazione o nel pietismo. Sarà impossibile dimenticarlo
continua in
https://napolimonitor.it/un-ricordo-di-arcangelo-maira-la-voce-delle-campagne/



23 settembre
Ribaltata in assise la sentenza di primo grado
TRATTATIVA STATO-MAFIA, ASSOLTI IN APPELLO DELL’UTRI E MORI
Assolti anche De Donno e Subranni. Pena ridotta al boss Leoluca Bagarella, condannato il capomafia Nino Cinà. Dichiarate prescritte le accuse al pentito Giovanni Brusca. Il processo era iniziato il 29 aprile 2019. Salvatore Borsellino: “Mio fratello Paolo morto invano”
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/mafia-cosa-nostra-riina-bagarella-dellutri-trattativa-31d36b77-b4e4-4a49-a5d2-c78dd86c11fe.html

23 settembre
DRAGHI ALL’ONU: “UN G20 SU AFGHANISTAN PER EVITARE LA CATASTROFE”
In un video messaggio all’assemblea ha sottolineato l’importanza del multilateralismo per vincere le grandi sfide dell’umanità: dalle pandemie al cambiamento climatico, alla povertà
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/draghi-g2o-afghanistan-onu-video-discorso-216a79a4-3a68-4ca6-91e9-9291c3790c1a.html

23 settembre
IL CONSIGLIO DEI MINISTRI APPROVA IL DECRETO PER CONTENERE AUMENTI IN BOLLETTA: STANZIATI 3 MILIARDI
Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge contro il caro bollette. Il testo – secondo quanto riferiscono i ministri – prevede uno stanziamento di circa tre miliardi
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/bollette-cdm-energia-b387a7da-6a89-4593-b0bb-ce4c5d0fe4a3.html

23 settembre
Bonomi: “Draghi è l’uomo della necessità”
ASSEMBLEA DI CONFINDUSTRIA, DRAGHI: “IL GOVERNO NON ALZERÀ LE TASSE, I SOLDI ORA SI DANNO”
Il presidente del consiglio Draghi lancia la proposta di un patto economico e sociale per rilanciare l’Italia riprendendo le parole del presidente della Confindustria Bonomi e invita tutti a lavorare insieme per rendere duratura la crescita
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Confindustria-Bonomi-8436e86b-a3dc-4a68-8be1-097550a36d88.html

23 settembre
150 TAVOLI DI CRISI. L’11 OTTOBRE PORTIAMO LA RABBIA DEI LAVORATORI AL MINISTERO
Unione sindacale di base
È di lunedì 20 settembre, come tutti ormai sanno, la notizia dell’accoglimento del ricorso promosso dalla Fiom in merito all’illegittima apertura di procedura del licenziamento collettivo dei lavoratori dello stabilimento GKN di Campi Bisenzio. Licenziamenti bloccati e per l’azienda un sostanziale “tutto da rifare”
continua in
https://contropiano.org/news/lavoro-conflitto-news/2021/09/23/150-tavoli-di-crisi-aziendali-l11-ottobre-portiamo-la-rabbia-dei-lavoratori-al-ministero-0142361

23 settembre
MIGRANTI, LA SANATORIA OSTAGGIO DELLA BUROCRAZIA
A quindici mesi dalla sua pubblicazione la sanatoria dei cittadini stranieri a opera dell’allora ministra Bellanova e del governo Conte II appare un fallimento a causa del numero esiguo delle domande esaminate e del numero modesto della popolazione straniera coinvolta nel settore dell’agricoltura (che ammonta appena al 15% delle 207 mila totali). La ciclicità delle sanatorie in Italia – quella del 2020 è l’ottava – rappresenta un segnale di rinuncia verso una riforma efficace sull’ingresso e il soggiorno dei migranti
continua in
https://napolimonitor.it/migranti-la-sanatoria-ostaggio-della-burocrazia/

23 settembre
GREEN PASS, LA LEGA NON SOPPORTA PIÙ SALVINI E I SORRISI DI DRAGHI STANNO PER FINIRE
Franco Del Campo – Strisciarossa
Quousque tandem…Fino a quando dunque, Matteo Salvini, abuserà della nostra pazienza e soprattutto di quella di Mario Draghi? Sia chiaro, Salvini non è Catilina, che forse non era così pessimo come lo descriveva il console Cicerone, ma sta davvero abusando della pazienza del serafico presidente del Consiglio, votando – appena può – con l’amata opposizione di Giorgia Meloni, anche se è ben accoccolato dentro il governo
continua in
https://www.strisciarossa.it/green-pass-la-lega-non-sopporta-piu-salvini-e-i-sorrisi-di-draghi-stanno-per-finire/

23 settembre
GUIDO RAMPOLDI. LA LEZIONE AFGHANA? NESSUNO L’HA ANCORA COMPRESA
“La lezione afghana” è il titolo più gettonato del momento – convegni, seminari, articolesse. Ma al netto di vaghezze e luoghi comuni, quale sia questa lezione afghana resta confuso anche nell’area del progressismo. La sinistra cosiddetta radicale ha idee perentorie, legge nella rotta americana la fine di un’era imperialista cominciata con la dissoluzione dell’ex Jugoslavia: ma questo è un modo sbrigativo di fare storia, chi si pigliasse la briga di studiare scoprirebbe che, per esempio, l’amministrazione di Bush senior e di James Baker tentò di salvare la federazione jugoslava mentre gli europei si davano da fare per smontarla (in Italia gli sfascisti, guidati da Pannella, Martelli e dalla dc, poterono contare sulla timidezza intellettuale degli ex Pci)
continua in
https://www.strisciarossa.it/la-lezione-afghana-nessuno-lha-ancora-compresa/



24 settembre
GKN, UNA NUOVA STAGIONE DEL CONFLITTO OPERAIO
Rachele Gonnelli – Sbilanciamoci
Nelle giornate decisive per la battaglia della Gkn, alla vigilia della sentenza che ha dato ragione agli operai per comportamento antisindacale dell’azienda sulla procedura dei licenziamenti collettivi e mentre il governo è ancora impegnato ad elaborare il decreto anti delocalizzazioni selvagge, la Scuola Normale Superiore ha organizzato il convegno annuale di studi europei su come cambiano le relazioni industriali nella prestigiosa sede di Palazzo Strozzi proprio a partire dal caso fiorentino (qui i link del 16 e del 17 settembre su YouTube)
continua in
Gkn, una nuova stagione del conflitto operaio – Sbilanciamoci – L’economia com’è e come può essere. Per un’Italia capace di futuro

24 settembre
OGGI NON SI VOLA. SCIOPERO IN TUTTI GLI AEROPORTI
Si ferma l’intero comparto: manifestazioni a Fiumicino, Linate e in altri scali nazionali. Al centro della protesta, la difesa dei posti di lavoro messi a rischio dalla grande riorganizzazione del settore. Il comunicato di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti: “Adesione molto alta ovunque, ora attendiamo l’intervento del governo”. Alta tensione a Fiumicino: i lavoratori hanno bloccato le vie adiacenti all’aeroporto. Landini: “La nuova società che nasce con soldi pubblici non può non applicare il contratto nazionale”. Il ministro Orlando convoca i sindacati e azienda
continua in https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/24/news/oggi_non_si_vola_e_sciopero_in_tutti_gli_aeroporti-1480799/

24 settembre
ARRESTATO IN SARDEGNA L’EX PRESIDENTE DELLA CATALOGNA CARLES PUIGDEMONT
L’ex presidente della Catalogna Carles Puigdemont è stato arrestato dalla polizia al suo arrivo all’aeroporto di Alghero sulla base di un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità spagnole per reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica nazionale. Secondo il quotidiano El País, che cita fonti giuridiche, Puigdemont è stato trasferito nel carcere di Sassari e l’udienza è prevista in mattinata. Il giudice dovrà decidere “se rilasciarlo o ordinare l’estradizione” in Spagna, scrive l’entourage dell’ex presidente catalano in una nota. A confermare la notizia, diffusa dai media spagnoli e subito rimbalzata su quelli internazionali, anche l’avvocato di Puidgemont Gonzalo Boy
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Arrestato-Sardegna-ex-presidente-della-Catalogna-Carles-Puigdemont-2e0a68ae-905f-43c1-a8b4-a74dc08ccc13.html

Secondo il Ministro Brunetta l’unica vera funzione del pubblico impiego è quella de comprasse du panini e na biretta (di pessima qualità) per fare ripartire i consumi. Che fosse un uomo della conservazione era fuori discussione. Il dubbio che non fosse all’altezza del compito non c’era e questa dichiarazione toglie qualsiasi possibilità che ne possano sorgere in futuro.

Giorgio Piccarreta sulla propria pagina Facebook 

25 settembre
Le notizie di Radio Popolare
MELONI IN COMIZIO NEL FEUDO DELLA LEGA, LA LEADERSHIP DI SALVINI SEMPRE PIÙ IN DISCUSSIONE E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di sabato 25 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha fatto tappa oggi in Lombardia, da Arcore a Busto Arsizio, in vista del voto di ottobre, e Salvini è sempre più debole: ad aggravare la sua situazione si è aggiunto l’addio di Luca Morisi, il capo della comunicazione e della propaganda social di Salvini, quella che è stata definita “La Bestia”. La raccolta firme per il referendum sulla legalizzazione della cannabis ha già superato le 500mila adesioni, ma la consultazione potrebbe saltare per problemi di documentazione. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-sabato-25-settembre/

25 settembre
DIALOGO SERRATO TRA LANDINI E PRODI. NON ESISTE DEMOCRAZIA SENZA SINDACATI E PARTITI
Stefano Iucci – Collettiva
Un dialogo su tre parole: partecipazione, inclusione e rappresentanza, quelle che la Cgil ha scelto per parlare al paese nella tre giorni bolognese di Futura 2021. Romano Prodi sul palco del teatro Duse ha conversato con Maurizio Landini sul futuro del paese, le difficoltà e le occasioni in una fase di grande cambiamento globale, ben al di là dei tradizionali steccati dei confini nazionali.  Un allarme e un appello, quelli lanciati dall’ex presidente del Consiglio. L’allarme: “Siamo entrati in un grande periodo di ritiro della democrazia, un periodo di crisi vera, in  tutto il mondo e non solo in Italia”. E poi un appello: i sindacati e i partiti debbono tornare protagonisti, “perché senza di loro la democrazia non vive, diventa una parola astratta”
continua in
https://www.collettiva.it/speciali/futura-2021-partecipazione-inclusione-rappresentanza/2021/09/25/video/non_esiste_democrazia_senza_sindacati_e_partiti-1490457/

25 settembre
ELEZIONI: QUELLA STRAMBA DOZZINA IN CORSA PER MILANO. IL CONFRONTO TRA I CANDIDATI A POCHI GIORNI DAL VOTO
Claudio Jampaglia – Radio Popolare
10 uomini e 2 donne, manca solo il candidato Teodosio De Bonis della lista 3V – etichettato come no vax – che così si fa notare di più, per il primo e forse unico confronto elettorale tra i candidati a pochi giorni dal primo turno. Il padrone di casa è un’azionista di peso della città, Confcommercio, oltre 230mila imprese del terziario che rappresentano tre quarti del Pil della città e quasi l’equivalente in lavoratori
continua in
https://www.radiopopolare.it/elezioni-milano-confronto-candidati/

25 settembre
L’AFGHANISTAN DEI TALEBANI STA TORNANDO QUELLO DI PRIMA
Martina Stefanoni – Radio Popolare
È come un puzzle. Ogni giorno si aggiunge un pezzetto, e pian piano si intravede sempre più chiaramente l’immagine. E così è l’Afghanistan dei talebani. Giorno dopo giorno, dal 15 agosto quando hanno preso Kabul, aggiungono un tassello per completare un’immagine che, purtroppo, gli afghani conoscono già. Se inizialmente potevano esserci dei dubbi, una sospensione del giudizio, un “giudicheremo dalle azioni”, ora non sembra ci si possa più aspettare grandi sorprese. Tutto sta tornando esattamente come prima
continua in
https://www.radiopopolare.it/lafghanistan-dei-talebani-sta-tornando-quello-di-prima/


25 settembre  –  24 ottobre
Lodi  XII edizione Festival della Fotografia Etica
il Festival racconta il nostro pianeta attraverso il grande fotogiornalismo internazionale: oltre 20 mostre fotografiche distribuite nei luoghi più suggestivi della città di Lodi, conferenze, presentazioni di libri, video-proiezioni, visite guidate con gli autori e progetti educational per gli studenti
Informazioni e programma in
https://www.festivaldellafotografiaetica.it/edizione-2021/?utm_source=Internazionale&utm_medium=Banner&utm_campaign=FFE2021


La biblioteca di Babele dei movimenti. Intervista all’Archivio Primo Moroni per i suoi primi vent’anni di vita
Marc Tibaldi – Carmilla online
Mappe, cartografie, labirinti, geografie, concrezioni, nascondigli, topografie, giacimenti, pieghe, sentieri segnalati e passaggi segreti che dal passato arrivano al presente e guardano oltre, questo è il felice intrico che caratterizza l’Archivio Primo Moroni, una realtà che ha al suo attivo già vent’anni di attività e merita di essere conosciuta per le molteplici iniziative che propone, iniziative che si intrecciano con quelle del centro sociale occupato e autogestito Cox 18, che lo ospita, e della libreria Calusca City Lights, che lo affianca
continua in
https://www.carmillaonline.com/2021/09/25/la-biblioteca-di-babele-dei-movimenti-intervista-allarchivio-primo-moroni-per-i-suoi-primi-ventanni-di-vita/



26 settembre
Le notizie di Radio Popolare
LE ELEZIONI IN GERMANIA, IL NO DI BONOMI AL SALARIO MINIMO E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di domenica 26 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Le prime proiezioni dopo la chiusura dei seggi in Germania. Arriva il no di Confindustria al salario minimo, favorevole invece la CGIL. In Svizzera vince il sì al referendum per confermare il progetto di legge sui matrimoni tra persone dello stesso sesso, mentre a San Marino si vota il referendum per la depenalizzazione dell’aborto. Ai nostri microfoni Alex Zanotelli denuncia il via libera del Capo di stato Maggiore all’acquisto di missili di media gittata per la marina militare. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-domenica-26-settembre-2021/



27 settembre
Le notizie di Radio Popolare
L’ENNESIMO INFORTUNIO POLITICO DI SALVINI, LA GERMANIA DOPO ANGELA MERKEL E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di lunedì 27 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. La notizia dell’indagine su Luca Morisi, l’inventore della Bestia di Salvini, ha gelato la schiena al leader della Lega. In Germania si apre l’era dopo Angela Merkel: l’Spd è il primo partito e il suo segretario Scholz ha proposto un programma socialdemocratico, in rottura col passato. Oggi sono arrivate tre condanne e alcuni rinvii a giudizio legati al caso Consip, una complicata vicenda giudiziaria iniziata nel 2016. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-lunedi-27-settembre

27 settembre
BERLINO DICE SÌ ALL’ESPROPRIO DELLE IMMOBILIARI
Contro l’affitto selvaggio passa il referendum che chiede l’esproprio di 250mila case di grandi immobiliari
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/27/berlino-passa-il-referendum-contro-le-grandi-compagnie-immobiliari/

27 settembre
CITTÀ AL VOTO. BOLOGNA TRA REALTÀ E FINZIONE
Mauro Boarelli – NapoliMonitor
Il copione è già scritto, le elezioni amministrative a Bologna non riserveranno sorprese. I giochi si sono conclusi nel giugno scorso con le primarie, quando Matteo Lepore, il candidato del Pd era stato costretto a misurarsi con Isabella Conti, sindaca di un comune limitrofo, dirigente di Italia Viva e candidata da Matteo Renzi. Non è riuscita a insidiare il primato del suo avversario, ma il suo quaranta per cento rappresenta un risultato ragguardevole ed è anche il frutto delle lotte intestine al Pd
continua in
https://napolimonitor.it/citta-al-voto-bologna-tra-realta-e-finzione/?fbclid=IwAR3x0dNGRMJnVQIrUf4BzrKUopuuqzwRc3BQiNN5Q6KkkhAITd0sr3TQmlA

27 settembre – 3 ottobre
GORIZIA – èSTORIA – XVII FESTIVAL DI STORIA
Follia. Questo è il tema scelto per l’edizione di èStoria 2021. Ci lasceremo andare alle suggestioni che la follia ha sempre suscitato Esploreremo la storia della medicina e della psichiatria e approfondiremo l’evoluzione dell’istituzione manicomiale e le manifestazioni di devianza collettiva nella storia
Grande novità di questa edizione sarà l’inaugurazione di un nuovo festival parallelo, èStoria Film Festival che dedicherà alla follia un’ampia retrospettiva e rivolgerà lo sguardo ad alcune fra le novità più significative nell’ambito della cinematografia storica apparse negli
ultimi anni
continua e programma in
https://www.estoriafestival.it/



28 settembre
Le notizie di Radio Popolare

L’URGENZA DI INTERVENTI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO, LA RESA DEI CONTI ALL’INTERNO DELLA LEGA E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di martedì 28 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Quattro morti sul lavoro in Italia in 24 ore mentre il decreto sulla sicurezza promesso dal governo non riuscirà a risolvere i tanti problemi emersi negli ultimi anni. Che ruolo ha avuto Luca Morisi nell’ascesa e nel declino di Matteo Salvini? Facciamo una panoramica dal 2014 ad oggi nelle stesse ore in cui all’interno della Lega la resa dei conti si fa sempre più vicina. Giuseppe Conte, oggi a Milano per la campagna elettorale, fa sfoggio di moderatezza e pragmatismo e si lascia alle spalle il vecchio stile del Movimento 5 Stelle. Il nuovo rettore dell’università di Kabul ha ufficializzato che alle donne afghane non sarà permesso l’accesso allo studio o al lavoro. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-martedi-28-settembre

28 settembre
DAL PRIMO OTTOBRE SCATTANO GLI AUMENTI DI LUCE (+29,8%) E GAS (+14,4%)
Lo riferisce l’Arera nell’aggiornamento trimestrale. Nel 2021 una famiglia tipo spenderà 300 euro in più rispetto al 2020 nonostante l’intervento del governo
continua in
https://www.agi.it/economia/news/2021-09-28/bollette-luce-gas-arera-14012026/

28 settembre
VITTIME DEL LAVORO, GIORNATA DRAMMATICA: 6 MORTI IN 24 ORE
680 morti per il lavoro dall’inizio dell’anno. Le cause sempre più spesso legate a mancanze nei sistemi di sicurezza. L’ultima vittima è un agricoltore che ieri sera è morto nel Pisano tra le lame di una trebbiatrice
Continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Incidenti-lavoro-due-operai-morti-congelati-Milanese-a215a95e-ab7c-4d5b-8f94-99844c63b6f3.html

28 settembre
IL RUOLO DI LUCA MORISI NELL’ASCESA E NEL DECLINO DI SALVINI
Luigi Ambrosio – Radio Popolare
La svolta nella carriera politica di Matteo Salvini avviene nel 2014. Quell’anno Salvini, fresco di nomina alla segreteria della Lega, si libera di tutte le forme tradizionali della comunicazione, compresa la amata Radio Padania e si affida completamente a uno sconosciuto compagno di partito, che è stato dirigente della Lega a Mantova, che si definisce “filosofo del Web” e che tiene un corso di comunicazione digitale all’università di Verona. E’ Luca Morisi. Salvini cambia, si trasforma. Archivia ogni riferimento anche estetico alla Lega di Bossi, alla Padania, al Nord. Abbandona la felpa con scritto Padania is not Italy, fa dimenticare i video in cui, boccale di birra in mano, cantava canzoni contro i napoletani. Si veste di blu, sposa il tricolore, e introduce in Italia il linguaggio della destra radicale europea e soprattutto statunitense. Quella che poi verrà definita “sovranista”. Quella che porterà Donald Trump alla Casa Bianca. Il fautore della trasformazione è Morisi
continua in
https://www.radiopopolare.it/il-ruolo-di-luca-morisi-nellascesa-e-nel-declino-di-salvini/

28 settembre
COSA FARÀ ROMA PER AGGIUDICARSI L’EXPO 2030
Due, al momento, le concorrenti: Mosca per la Russia e Busan per la Corea del Sud. Draghi ha inviato una lettera ai candidati sindaco della Capitale , dove il 3 e 4 ottobre si vota per il rinnovo dell’amministrazione comunale, per notificargli la scelta del Governo
continua in
https://www.agi.it/cronaca/news/2021-09-28/cosa-fara-roma-per-aggiudicarsi-expo-2030-14007868/https://www.agi.it/cronaca/news/2021-09-28/cosa-fara-roma-per-aggiudicarsi-expo-2030-14007868/

28 settembre
Nuovo rinvio per il processo a Patrick Zaki. La prossima udienza è il 7 dicembre
La legale dello studente, detenuto in Egitto da 22 mesi, ha chiesto di avere una copia degli atti per preparare meglio la strategia difensiva
continua in
https://www.agi.it/estero/news/2021-09-28/zaki-detenuto-processo-egitto-14010461/

28 settembre
LA RABBIA DI NINA SIMONE CHE SCRIVE FOUR WOMEN PER TUTTE LE DONNE
Luca Billi – Allonsanfan
Domenica 15 settembre 1963: alle 10.22 una violenta esplosione scuote il cielo di Birmingham. A dire il vero gli abitanti di quella città dell’Alabama non ci fanno troppo caso: dal 4 di quello stesso mese ci sono già stati tre attentati dinamitardi e da tempo la loro città è conosciuta in tutta l’America come “Bombingham”, visto l’alto numero di attacchi contro le case dei neri a opera di esponenti del Ku Klux Klan. Ma quella mattina quindici candelotti di dinamite piazzati sotto i gradini dell’ala est della Chiesa battista della 16esima Strada provocano la morte di quattro bambine afroamericane che insieme a molti altri loro coetanei si stavano preparando per la funzione delle undici: Addie Mae Collins, Carole Rosamond Robertson e Cynthia Dionne Wesley hanno quattordici anni, mentre Carol Denise McNair ne ha soltanto undici
continua in
https://www.allonsanfan.it/2021/09/28/nina-simone-four-women-kkk-black-lives/?fbclid=IwAR2Qc4pMPJlKnpcGwb3g_IxZ2ix-WzcaHCwbrzm5tXWfV6mLjUgTAtI-_mc

28 settembre
LA VERA STORIA DELLE GIOVANI AFGHANE IN MINIGONNA
Simonetta Poltronieri – Radio Popolare

Tre donne afghane camminano insieme per le strade di Kabul indossando delle minigonne. Fotografia di un istante, in bianco e nero, semplice ma d’impatto. Su Internet e sui social network questa foto è stata condivisa ed è diventata virale quando i talebani hanno preso il potere in Afghanistan lo scorso agosto. Veniva spesso contrapposta ad altre foto. Come un prima e un dopo. Prima, l’emancipazione femminile. Dopo, l’oppressione dei talebani. Anche se si potrebbe pensare a un fotomontaggio, la foto è autentica ma mostra solo una prospettiva, una storia.
Lo ha raccontato a Le Monde proprio l’autrice dello scatto, la fotografa francese Laurence Brun
continua in
https://www.radiopopolare.it/la-vera-storia-delle-giovani-afghane-in-minigonna/



29 settembre
48 ORE, 11 MORTI. CONTINUA LA MATTANZA
Alle sei vittime di martedì, se ne aggiungono altre cinque: un agricoltore a Rifiano (Bolzano), un operaio a Cologna Veneta (Verona), tre edili a Mesagne (Brindisi), Foggia e Roma. Lunedì si era tenuto l’incontro tra governo e sindacati sulla sicurezza sul lavoro: è il tempo di agire
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/29/news/36_ore_8_morti_sul_lavoro_una_strage_infinita-1509167/

29 settembre
Le notizie di Radio Popolare

L’ACCELERAZIONE DI DRAGHI CONTRO LE MORTI SUL LAVORO, LA PRIMA VITTORIA PER I LAVORATORI DELLA TEXTPRINT E LE ALTRE NOTIZIE DELLA GIORNATA
Il racconto della giornata di mercoledì 29 settembre 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il governo di Draghi preme l’acceleratore sul provvedimento contro le morti sul lavoro ipotizzato solo due giorni fa nel giorno in cui sono state comunicate altre quattro morti sul lavoro, che portano a 10 il totale delle vittime nelle ultime ore. L’edilizia, dove avviene circa il 27% dei morti totali sul lavoro, è un settore simbolico per analizzare le cause della strage quotidiana. Dopo la messa al bando dei video che diffondono fake news sul coronavirus, ora YouTube cancellerà dalla sua piattaforma i contenuti che riportano falsità su tutti i vaccini, non solo quelli anti-COVID. Infine, l’andamento della pandemia di COVID-19 in Italia
continua in
https://www.radiopopolare.it/riassunto-della-giornata-notizie-mercoledi-29-settembre/

29 settembre
LA LEZIONE POLITICA DEL CASO MORISI: BASTA VITTIME SACRIFICALI
Pietro Spataro – Strisciarossa
Del caso Morisi non dobbiamo occuparci per stabilire il giusto o lo sbagliato che c’è in una storia che da giorni occupa le pagine dei giornali e gli spazi dei tg. Né dobbiamo farlo entrando nella vita privata e intima di una persona che, dopo essere salita sulle stelle, è caduta rovinosamente a terra. Né infine dobbiamo pensare di infierire in forma di vendetta su un uomo che ha costruito le sue fortune proprio sulla denigrazione e sull’odio social. Lasciamo che sia la magistratura a decidere se e quale reato è stato commesso. E lasciamo ai parenti e agli amici il compito di capire le “fragilità esistenziali” che hanno spinto Luca Morisi in questo vicolo cieco. Noi non partecipiamo al gioco sporco al quale lui e i suoi compagni si sono dedicati per tanto tempo
continua in
https://www.strisciarossa.it/la-lezione-politica-del-caso-morisi-le-leadership-non-si-fanno-con-i-clic-e-con-le-vittime-sacrificali/

29 settembre
3 BOLOGNESI SU 4: NIENTE SOLDI PUBBLICI AI CULTI. E ORA CHI LO DICE A LEPORE?
I bolognesi non vogliono che il comune finanzi né l’edilizia di culto né le scuole private paritarie. A cinque giorni dalle elezioni amministrative sono questi i risultati del sondaggio BiDiMedia su un campione di maggiorenni residenti a Bologna, commissionato dal circolo cittadino Uaar, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/29/3-bolognesi-su-4-niente-soldi-pubblici-ai-culti-e-ora-chi-lo-dice-a-lepore/



30 settembre
13 ANNI A MIMMO LUCANO, LA SENTENZA VERGOGNOSA
Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, condannato in primo grado. In Italia ci sono leggi e giudici che trasformano la solidarietà in reato
Per Mimmo Lucano, quasi il doppio degli anni di reclusione che erano stati chiesti dalla pubblica accusa: l’ex sindaco di Riace è stato condannato a 13 anni e due mesi di reclusione nel processo «Xenia», svoltosi a Locri, sui presunti illeciti nella gestione dei migranti. Il Pm aveva chiesto 7 anni e 11 mesi. «Questa é una vicenda inaudita. Sarò macchiato per sempre per colpe che non ho commesso. Mi aspettavo un’assoluzione – sono le prime parole di Lucano – grazie, comunque, lo stesso ai miei avvocati per il lavoro che hanno svolto. Io, tra l’altro, non avrei avuto modo di pagare altri legali, non avendo disponibilità economica»
continua in
https://www.popoffquotidiano.it/2021/09/30/mimmo-lucano-ex-sindaco-di-riace-condannato-in-primo-grado/

MIMMO LUCANO PEGGIO DEI MAFIOSI
UNA CONDANNA ABNORME (13 ANNI) CANCELLA IL SOGNO DELL’ACCOGLIENZA

Ella Baffoni – Strisciarossa
Tredici anni e due mesi, più 700 euro. Non sono numeri, questi. E’ la condanna comminata a Mimmo Lucano, sindaco di Riace, una piccolissima città della Calabria. Una condanna singolare e abnorme. Innanzitutto perché il giudice di Locri, Flavio Accurso ha quasi raddoppiato la pena chiesta dal Pm, 7 anni e 11 mesi per associazione delinquere, abuso d’ufficio, truffa, concussione, peculato, turbativa d’asta, falsità ideologica e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Capiremo perché, se c’è un perché, quando saranno pubbliche le motivazioni della sentenza
continua in
https://www.strisciarossa.it/mimmo-lucano-peggio-dei-mafiosi-una-condanna-abnorme-13-anni-cancella-il-sogno-dellaccoglienza/

30 settembre
ANCORA DUE MORTI SUL LAVORO, IN DUE DIVERSI INCIDENTI NEL REGGIANO E NEL CUNEESE
Il primo, 56 anni, è precipitato da un’altezza di 10 metri, l’altro, un agricoltore di 60 anni, è rimasto schiacciato dal suo trattore
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Cade-da-impalcatura-morto-operaio-nel-Reggiano-34190163-97ed-4264-a758-dab5b6251519.html

30 settembre
TRATTATIVA STATO-MAFIA: IL “FATTO” SUSSISTE
Francesca Faienza intervista Gian Carlo Caselli
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/29/stato-mafia-fu-vera-trattativa/

30 settembre
PRE-COP26, DRAGHI; “IN G20 IMPEGNO SU RISCALDAMENTO GLOBALE SOTTO 1,5 GRADI”
Si è aperta oggi la Pre-Cop 26 di Milano, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e del premier, Mario Draghi . L’evento in programma al MiCo fino al 2 ottobre, è l’ultima riunione ministeriale prima della Cop 26 che si terrà in Scozia, dal primo al 12 novembre.
continua in
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Crisi-clima-Mattarella-e-Draghi-alla-pre-Cop26-di-Milano-b25fddb3-1b9b-4a2d-aec9-3509c05f6c2b.html

VALERIO CALZOLAIO. PERCHÉ NESSUNO POTRÀ FERMARE IL GRANDE MOVIMENTO DEL MONDO
Pianeta umano. Migrazioni e mescolanze del passato, del presente e del futuro. La geografia umana analizza il dove e il come della distribuzione della nostra specie in 150 milioni di chilometri quadrati di terra distribuita in sei continenti e comprende temi scottanti come: la demografia (la composizione delle popolazioni per età e per sesso), le migrazioni (il reinsediamento delle persone), la composizione etnografica, il nostro adattamento genetico a un ambiente che cambia ciclicamente e di continuo
continua in
https://www.strisciarossa.it/perche-nessuno-potra-mai-fermare-il-grande-movimento-del-mondo

30 settembre
UN PENSIERO NUOVO PER CAMBIARE L’INDUSTRIA
Fausto Durante – Collettiva
La lotta per il clima e la difesa dell’ambiente dovranno marciare di pari passo con la lotta contro le diseguaglianze sociali. Dobbiamo prepararci a gestire la grande trasformazione che non potrà essere contro i lavoratori
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/economia/2021/09/30/news/un_pensiero_nuovo_per_cambiare_l_industria-1512445/

30 settembre
I dati Istat
CALA L’OCCUPAZIONE, QUASI TUTTA NEL LAVORO DIPENDENTE
Per la seconda volta consecutiva, dopo sei precedenti mesi di crescita, cala l’occupazione in agosto e in modo significativo (-80 mila unità), quasi tutta nel lavoro dipendente (-76 mila).
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/30/news/cala_l_occupazione_quasi_tutta_nel_lavoro_dipendente-1511870/

30 settembre
AUCHAN/CONAD: «È LA VITTORIA DELLA DIGNITÀ»
I cento lavoratori e lavoratrici di Torino tirano un sospiro di sollievo: il tribunale ha dato loro ragione, nella causa intentata a seguito del passaggio da Auchan a Conad, che escludeva una serie di addetti dal nuovo lavoro. Ora tutti dovranno essere riassunti. In questa vicenda da una parte c’è l’aspetto giudiziario: escludere una parte delle lavoratrici e dei lavoratori degli ipermercati Auchan dai passaggi di ramo d’azienda viola gli articoli 2112 e 2555 del Codice civile. Così ha stabilito la sentenza, convalidando la posizione della Filcams Cgil che da mesi segnalava l’illegittimità dell’operazione in tutte le sedi possibili
continua in
https://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/09/30/news/auchan_conad_e_la_vittoria_della_dignita_-1512724/

30 settembre
BOLOGNA. SE N’È ANDATO JAMIL, IL PALESTINESE DI VIA CENTOTRECENTO
Era arrivato in Italia circa 45 anni per diventare farmacista, fino a quando non arrivò a Bologna e il destino lo fece diventare il Re del Felafel. Dopo alcuni lavoretti Jamil Shihadeh decise di rilevare un ex bar/latteria in via Centotrecento 24, che divenne nel 1991 La Caffetteria Al Salam o anche il primo ristorante palestinese d’Italia. Chi non ci è passato almeno una volta? I suoi felafel li mangiò anche Enrico Berlinguer, come raccontò in una bellissima intervista di Giorgia Cannarella su Munchies
continua in
https://zero.eu/it/news/se-ne-andato-jamil-il-palestinese-di-via-centotrecento/?fbclid=IwAR14TW2bfa_IZUmaAIfCWWprnKNrKwWeJFEusEt7zSorOePQdOZMEr4JtbI

30 settembre
MONICA FRASSONI. GERMANIA: LE RAGIONI (E GLI OSTACOLI) PER UN GOVERNO SPD-VERDI-LIBERALI
Ieri, sulla prima pagina della Bild Zeitung, il più diffuso quotidiano tedesco, campeggiava una foto dei leader dei Verdi e dei Liberali della FDP sorridenti; la foto, pubblicata da entrambi allo stesso momento su Instagram, ha ricevuto nel giro di poche ore più di 200.000 likes ed e’ diventata sui social un vero tormentone: c’è perfino una versione dei quattro che cantano “Bella Ciao”  postata su Twitter
continua in
https://www.strisciarossa.it/germania-le-buone-ragioni-e-gli-ostacoli-da-superare-per-un-governo-spd-verdi-liberali/

30 settembre
IL DOPO-AFGHANISTAN E IL NUOVO ORDINE GEOPOLITICO
Nel rapporto Ispi del 2020, intitolato significativamente “La fine di un mondo, atto II” Alessandro Colombo sostiene che la competizione Usa e Cina costituisce di per sé un elemento ragguardevole di trasformazione delle dinamiche politiche ed economiche internazionali[1]. Prima di addentrarci, occorre però fare alcune considerazioni preliminari sull’Afghanistan. Il ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan non è stato sorprendente (era stato preparato dagli accordi di Doha del Febbraio scorso), ma è stato sorprendente il modo in cui è avvenuto. Una fuga disordinata che ha lasciato sul campo oltre a molti esseri umani,  tutto un equipaggiamento militare e banche dati contenenti informazioni su personale che ha collaborato con gli Usa durante i vent’anni di occupazione del paese, un ritiro che ha fatto scrivere a più di un commentatore di debacle dell’America e di fine della sua egemonia.  Questa repentina fuga tuttavia non può essere fatta coincidere con il declino dell’impero americano.
continua in
https://www.lafionda.org/2021/09/30/il-dopo-afghanistan-e-il-nuovo-ordine-geopolitico/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!